TEOLOGIA hell GENOCIDIO SHARIA

L'ANTICRISTO: in teoria: è colui che nega Cristo nella CARNE! ma, io non sono un religioso, io sono un politico che, giudica gli uomini per le LORO opere politiche, ma, spero che, nessuno faccia di se stesso: il nemico di Cristo di Betlemme, perché, in lui non c'è peccato! E chi nega il VERBO incarnato, è perché, lui non vuole liberarsi di ogni ombra di peccato nella sua vita! ed io come politico, io non posso imporre la santità a nessuno! ma, l'anticristo mostrerà a me, il suo delitto in te: furto, rapina, menzogna omicidi ipocrisia mafie massonerie .. ed io sono un Re terribile che mette a morte: i criminali per questi delitti politici! IO SONO LA LEGGE DEL TAGLIONE! MA, FORSE è MEGLIO LA GUERRA MONDIALE per te, che non scegliere me! GIOCA IL TUO DESTINO adesso, perché il tuo tempo sta per finire, infatti, SATANA, BELZEBUL BRAMA BAAL
JABULLON MARDUK ALLAH tuo? TI HANNO ABBANDONATO, E NON TI POSSONO PIù
SOCCORRERE!
666 regno NWO Unito Gezabele 2
#LUCIFERO ] io sono stato trovato "FEDELE" fino alla fine dei miei giorni: "UMILE"! IL CREATORE ONNIPOTENTE JHWH TI HA SOSTITUITO ANCHE CON ME! tu hai perso: VATTENE BUSH TU NON PUOI VINCERE!
666 regno NWO Unito Gezabele 2
Maria Valtorta : La caduta di Lucifero .. https://www.youtube.com/watch?v=gnYHetfltU8
666 regno NWO Unito Gezabele 2
Ezechiele 28 ] ECCO la VISIONE DI LUCIFERO IL TRADITORE MASSONE ISLAMICO FARISEO SAUDITA, CHE, LUI HA TRADITO IL REGNO: ED ORA è SATANA! drink your poison made by yourself Bush and Salman and Rothschild, i will kill you all and your all amen, alleluia! [ 1. Mi fu rivolta questa parola del Signore: 2. «Figlio dell'uomo, parla al principe di Tiro: Dice il Signore Dio: Poiché il tuo cuore si è insuperbito e hai detto: Io sono un dio, siedo su un seggio divino in mezzo ai mari, mentre tu sei un uomo e non un dio, hai uguagliato la tua mente a quella di Dio, 3. ecco, tu sei più saggio di Daniele, nessun segreto ti è nascosto. 4. Con la tua saggezza e il tuo accorgimento hai creato la tua potenza e ammassato oro e argento nei tuoi scrigni; 5. con la tua grande accortezza e i tuoi traffici hai accresciuto le tue ricchezze e per le tue ricchezze si è inorgoglito il tuo cuore. 6. Perciò così dice il Signore Dio: Poiché hai uguagliato la tua mente a quella di Dio, 7. ecco, io manderò contro di te i più feroci popoli stranieri; snuderanno le spade contro la tua bella saggezza, profaneranno il tuo splendore. 8. Ti precipiteranno nella fossa e morirai della morte degli uccisi in mezzo ai mari. 9. Ripeterai ancora: «Io sono un dio», di fronte ai tuo uccisori? Ma sei un uomo e non un dio in balìa di chi ti uccide. 10. Della morte dei non circoncisi morirai per mano di stranieri, perché io l'ho detto». Oracolo del Signore Dio. 11. Mi fu rivolta questa parola del Signore: 12. «Figlio dell'uomo, intona un lamento sul principe di Tiro e digli: Così dice il Signore Dio: Tu eri un modello di perfezione, pieno di sapienza, perfetto in bellezza; 13. in Eden, giardino di Dio, tu eri coperto d'ogni pietra preziosa: rubini, topazi, diamanti, crisòliti, ònici e diaspri, zaffìri, carbonchi e smeraldi; e d'oro era il lavoro dei tuoi castoni e delle tue legature, preparato nel giorno in cui fosti creato. 14. Eri come un cherubino ad ali spiegate a difesa; io ti posi sul monte santo di Dio e camminavi in mezzo a pietre di fuoco. 15. Perfetto tu eri nella tua condotta, da quando sei stato creato, finché fu trovata in te l'iniquità. 16. Crescendo i tuoi commerci ti sei riempito di violenza e di peccati; io ti ho scacciato dal monte di Dio e ti ho fatto perire, cherubino protettore, in mezzo alle pietre di fuoco. 17. Il tuo cuore si era inorgoglito per la tua bellezza, la tua saggezza si era corrotta a causa del tuo splendore: ti ho gettato a terra e ti ho posto davanti ai re che ti vedano. 18. Con la gravità dei tuoi delitti, con la disonestà del tuo commercio hai profanato i tuoi santuari; perciò in mezzo a te ho fatto sprigionare un fuoco per divorarti. Ti ho ridotto in cenere sulla terra sotto gli occhi di quanti ti guardano. 19. Quanti fra i popoli ti hanno conosciuto sono rimasti attoniti per te, sei divenuto oggetto di terrore, finito per sempre». 20. Mi fu rivolta questa parola del Signore: 21 «Figlio dell'uomo, volgiti verso Sidòne e profetizza contro di essa: 22. Annunziale: Dice il Signore Dio: Eccomi contro di te, Sidòne, e mostrerò la mia gloria in mezzo a te. Si saprà che io sono il Signore quando farò giustizia di te e manifesterò la mia santità. 23. Manderò contro di essa la peste e il sangue scorrerà per le sue vie: cadranno in essa i trafitti di spada e questa da ogni parte graverà; e sapranno che io sono il Signore. 24. Non ci sarà più per gli Israeliti un aculeo pungente, una spina dolorosa tra tutti i suoi vicini che la disprezzano: sapranno che io sono il
Signore». 25. Così dice il Signore Dio; «Quando avrò radunato gli Israeliti di mezzo ai popoli fra i quali sono dispersi, io manifesterò in essi la mia santità davanti alle genti: abiteranno il paese che diedi al mio servo Giacobbe, 26 vi abiteranno tranquilli, costruiranno case e pianteranno vigne; vi abiteranno tranquilli, quando avrò eseguito i miei giudizi su tutti coloro che intorno li disprezzano: e sapranno che io sono il Signore loro Dio». https://youtu.be/gnYHetfltU8
666 regno NWO Unito Gezabele 2
NON SIATE INGENUI ] [ Commonwealth, UK e UE FANNO PARTE DEL NWO, quindi, il fatto che UK può abbandonare la UE? questo non potrebbe mai essere un sintomo di sovranità o di vera Democrazia.. qui abbiamo i massoni GENDER Darwin, che, sono proprietà di Illuminati Farisei banchieri SpA FMI azionisti, una sola potenza per Satana! ] MA FINCHé NON POSSIAMO DARE UNA PATRIA A TUTTI GLI EBREI DEL MONDO, NOI NON POTREMO MAI SAPERE, SE, LORO SONO SATANISTI PER VOCAZIONE, OPPURE SE SONO SATANISTI PER NECESSITà! e PER QUELLO CHE CONOSCE LA MIA METAFISICA? LORO I FARISEI SONO SATANISTI PER NECESSITà! ECCO PERCHé, BUSH 322 KERRY HANNO DEI GROSSI PROBLEMI AD INNALZARE IL SATANISMO A LIVELLO MONDIALE! Il segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth considera “politicamente vincolante” la volontà dei cittadini del Regno Unito. Se i cittadini del Regno Unito dovessero votare a favore dell'uscita del Paese dall'Unione Europea, il governo britannico inizierà immediatamente "la procedura di negoziazione degli accordi d'uscita": http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1975101/gran-bretagna-brexit.html#ixzz3ySS75Lib
666 regno NWO Unito Gezabele 2
MAMMA LI TURCHI, MAMMA LI ] TUTTO IN CULO LO PRENDI DA HITLER E MAOMETTO SHARIA, ED ESCE DALLA BOCCA, QUELLA TESTA DI CAZZO ONU SHARIA DELLA CIA NATO [ Turchia, chiesto ergastolo per due giornalisti ] E C'è UNA DIMENSIONE QUANDO LE VOLGARITà POSSONO DIVENTARE PREGHIERA GRADITA A DIO ONNIPOTENTE CREATORE JHWH HOLY [ 15:18 27.01.2016URL abbreviato 05301, Il direttore ed il caporedattore del quotidiano di opposizione Cumhuriyet rischiano il carcere a vita in Turchia. Il pubblico ministero ha chiesto l'ergastolo per rivelazione di segreti di Stato. Il direttore ed il caporedattore del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, Can Dundar e Erdem Gul, rischiano l'ergastolo dopo le richieste del pubblico ministero turco nel processo che li vede imputati per rivelazione di segreti di Stato.
Dundar e Gul erano stati arrestati lo scorso 26 novembre con l'accusa di far parte di un'organizzazione terroristica armata e di avere diffuso sulle pagine del quotidiano materiale in violazione della sicurezza dello Stato. Nello scoop giornalistico per cui Dundar, direttore del quotidiano, ed Erdem Gul, caporedattore della redazione di Ankara, sono stati arrestati, veniva rivelato i passaggio di armi dalla Turchia alla Siria, con particolari su come l'intelligence turca coordinava il transito di camion carichi di rifornimenti militari per il fronte ribelle siriano: http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1974755/turchia-ergastolo-due-giornalisti-censura-media.html#ixzz3ySPayQmk
666 regno NWO Unito Gezabele 2

gli USA UK regime massonico: torre di Babilonia, loro portano con coerenza un imperialismo massonico usurocratico di SpA monopolio bancario attraverso, congiure autoattentati e guerre, perché, sono farisei satanisti e senza moralità avidi e macchiavellici: CON LO SCCOPO DI STERMINARE IL SEME DI ABRAMO! MENTRE, SE I FARISEI, SI METTESSERO LA MANO SULLA COSCIENZA DI SATANA E SE DIVENTASSERO, NUOVAMENTE DEI VERI EBREI? CERTO, STERMINEREBBERO LA LEGA ARABA DEI NAZISTI INVECE DI STERMINARE LA RUSSIA CRISTIANA E L'EUROPA DEI ROTTI DI CULO! "Obama Killer" protesta davanti all'ambasciata USA a Mosca. 15:04 27.01.2016URL abbreviato013710. Azione di protesta davanti all'ambasciata USA a Mosca, esposta una gigantografia con il volto del presidente Obama e la scritta "killer". La protesta porta la firma del movimento "Glavpakat" ed è stata attuata mercoledì mattina. Cinque attivisti sono saliti sul tetto di un edificio di fronte all'ambasciata statunitense nella zona della centrale via Arbat a Mosca ed hanno esposto un megastriscione con il volto del presidente USA e la scritta "Killer": http://it.sputniknews.com/videoclub/20160127/1976211/obama-killer-protesta.html#ixzz3ySNQ7Po6
666 regno NWO Unito Gezabele 2

immediate sanzioni contro la TURCHIA, oppure guerra mondiale! ] [ Mentre nella NATO finanziano i terroristi, c’è chi li combatte davvero. 10:46 27.01.2016 URL abbreviato Tatiana Santi 036370. Kobane è il simbolo della resistenza contro i jihadisti in Siria, esattamente un anno fa la città veniva liberata dai curdi. È una vittoria costata cara, la città è tuttora distrutta, ma con le sue macerie rappresenta una testimonianza di chi la guerra ai jihadisti l’ha fatta per davvero. Il Daesh rappresenta una minaccia per tutti, è un male da sconfiggere, allo stesso tempo però c'è chi parla ancora di "ribelli moderati", cioè combattenti di Al Qaeda o al-Nusra. Ci sono Paesi, anche membri della NATO come la Turchia, che finanziano i tagliagole comprando il loro petrolio e che facilitano il passaggio dei jihadisti verso la Siria attraverso il proprio confine.Tra i combattenti che hanno liberato Kobane c'era anche Karim Franceschi, un ragazzo italiano. Nel libro "Il combattente", edito da Rizzoli, Karim ripercorre la resistenza di Kobane e le sue battaglie contro il Daesh nelle fila dello YPG, l'unità di protezione del popolo curdo. Sputnik Italia ha parlato con Karim Franceschi della sua esperienza e del ruolo della Russia nella lotta contro il Daesh.Come ritiene Karim, l'intervento russo in Siria è importantissimo, perché "ha permesso un cambiamento. La Russia è uno di quei Paesi che sta realmente combattendo i jihadisti, ha un atteggiamento molto più chiaro su questo e combatte tutti i terroristi senza distinzioni". — Ti sei unito ai curdi per combattere contro i jihadisti. Com'era organizzata la resistenza curda di Kobane?
— Lo YPJ e lo YPG sono le unità di protezione del popolo curdo, sono le unità difensive del Rojava. Il Rojava è nato come primo esperimento democratico in Siria. L'FSA (Esercito siriano libero) è democratico, ma il problema è che qualsiasi banda di criminali può diventare FSA. Queste unità vanno di gruppo in gruppo: puoi trovare il comandante onesto oppure il criminale. Non parliamo poi dei "ribelli moderati", fra di loro c'è al-Nusra, cioè Al Qaeda, sostenuta, amata e finanziata dalla Turchia.
Il Rojava è l'unico sistema all'interno della Siria, che non chiede l'indipendenza, ma l'autonomia, è un sistema basato sulla democrazia reale, sul femminismo in una terra dove le donne sono costrette a mettere il velo e obbedire al marito. Nel Rojava le donne possono diventare generali, sindaci. Inoltre le diverse etnie e religioni convivono: gli aziri, i cristiani, i musulmani vivono insieme, formano una coalizione che si chiama "Forze democratiche siriane". — Che ne pensi dell'intervento russo in Siria? Possiamo dire che la lotta contro i jihadisti è diventata più massiccia dopo quest'intervento?
[ Contrabbando di petrolio del Daesh. Israele: il Daesh fornisce petrolio alla Turchia già da molto tempo ] — L'intervento della Russia in tutto questo è importantissimo, perché la Turchia in questo momento sta finanziando l'ISIS, sta comprando il loro petrolio, abbiamo visto prove fotografiche di questo ultimamente. La Turchia ci ha minacciato di continuo, ogni tanto ci sparava contro qualche carro armato dal confine turco, specialmente vicino a Tell Abyad nel cantone di Kobane. Gli americani in tutto questo, certo, ci danno supporto a livello di bombardamenti, ma non danno armi, non danno supporto politico. La Turchia ogni volta ne combina una nuova. La coalizione non le dice niente. Intanto il Rojava è sotto embargo. La battaglia all'ISIS diventa ancora più difficile. L'intervento della Russia ha permesso un cambiamento. La Russia è uno di quei Paesi che sta realmente combattendo i jihadisti e lo fa senza il compromesso che usano gli Stati Uniti, parlando della Turchia come di un alleato. È un'ipocrisia, perché la Turchia non è alleata, sappiamo che tutti i jihadisti passano attraverso la Turchia, la quale continua a combattere contro i curdi siriani. La Russia ha un atteggiamento molto più chiaro su questo e combatte tutti i jihadisti senza distinzioni. Come noi nel Rojava non distinguiamo l'ISIS e al-Nusra. Noi li chiamiamo tutti "criminali".
— Il Daesh è un nemico di tutti. Vista la tua esperienza diretta, secondo te come si può sconfiggere il Daesh, bastano le bombe?
— Quando c'è stato l'attentato a Parigi a novembre ero nel Rojava, mi trovavo con un volontario francese. È stato chiaro in quel momento per noi due e per tutti: la battaglia contro l'ISIS è una battaglia di tutta l'umanità. Tutti quelli che credono nei valori umani e nella libertà sono obiettivi legittimi dell'ISIS. Non importa se ti trovi in Francia, in Italia o in Siria. La loro macchina militare è pronta a colpirti per quello in cui credi. Loro odiano la democrazia.
Come sconfiggere l'ISIS? Questi popoli si devono unire, si devono mettere da parte gli interessi geopolitici e del petrolio e bisogna combattere l'ISIS. Non bastano le bombe buttate su Raqqa, non serve mandare il proprio esercito. Noi contiamo fra Iraq e Siria 80 mila combattenti dell'ISIS. Non puoi mandare 100 mila marines a sconfiggerli, faresti il loro gioco. In questo scontro loro vogliono richiamare alle crociate. Bisogna sostenere quei popoli in cui ci riconosciamo nel pensiero, nelle parole e nei valori. Bisogna sostenere quei popoli che credono nei valori democratici, dare loro la possibilità di sconfiggere l'ISIS. Vanno sostenuti con i bombardamenti e finanziamenti, vanno addestrati e armati, ma soprattutto sostenuti politicamente. Questo significa sanzionare la Turchia, anche se è membro della Nato: http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1970579/lotta-al-terrorismo-daesh-turchia-siria.html#ixzz3ySLCmB5u
ecco perché io ho giurato di farvi morire tutti!
in una seconda (alunni di 16 anni), oggi, io ho detto: "per la Bibbia è peccato mortale la omosessualità" ] io NON HO FATTO ALTRE CONSIDERAZIONI, PERCHé, SI PARLAVA, soltanto, DEL VALORE UNIVERSALE CHE VIENE ATTRIBUITO ALLA VERGINITà CONSERVATA PRIMA DEL MATRIMONIO! [ ma, un alunno mi ha detto: "io la posso querelare per danni morali!" ] ed io ho risposto: "prima di querelare me: tu devi querelare la Bibbia ed il Papa, che dicono queste cose" e lui ha risposto: "certamente, io querelerò prima loro, e dopo querelerò, anche, lei per danni morali!"
666 regno NWO Unito Gezabele 2
Persecuted is Global Assault by satan, and his satanisms, on innocent martyr Christians
666 regno NWO Unito Gezabele 2
E chi può dire che il PARADISO non esiste? TU senti, come sono TUTTI in trionfo! e chi può dire che lo INFERNO non esiste? TU senti come sono disperati! PERCHé QUESTI VERMI SHARIA URTICANTI CHE PRIMA NON ESISTEVANO? SONO STATI CREATI PROPRIO ADESSO, ED HANNO INVASO L'INFERNO!
666 regno NWO Unito Gezabele 2
non potendo Israele da solo dichiarare guerra a tutto il GENERE UMANO, il minimo che può fare e deportare tutti i palestinesi, ma, non in quanto palestinesi, perché è con gli islamici sharia della LEGA ARABA che è impossibile convivere pacificamente! ECCO PERCHé I SACERDOTI DI SATANA E DELLA CIA, CON I LORO FARISEI SPA FED, BANCA MONDIALE, ECC.. NWO, VI STANNO TRASCINanDO IN UNA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, CHE IO PRETENDO VENGA COMBATTUTA IN ARABIA SAUDITA: E CHE, LASCERà QUASI SENZA ESSERI UMANI TUTTO IL PIANETA!! 27.01.2016. URL abbreviato 04500. Il primo ministro israeliano contro il segretario generale delle Nazioni Unite dopo le sue parole sulla frustrazione palestinese ed il pesante giudizio sull'attività di colonizzazione israeliana. Durissimo botta e risposta ieri, alla vigilia della giornata della memoria, tra il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ed il segretario generale delle nazioni Unite Ban Ki Moon, con quest'ultimo accusato di incoraggiare il terrorismo. Le parole usate da Ban Ki Moon per definire l'attività di colonizzazione della West Bank da parte israeliana ha infatti fatto scattare ieri la durissima reazione verbale di Netanyahu, che ha tuonato contro il segretario generale dell'ONU. "Gli assassini palestinesi non vogliono costruire una nazione, vogliono distruggere la nostra. Non uccidono in nome della pace e o dei diritti umani". Così Netanyahu, nelle ore in cui Ban Ki Moon presiedeva un dibattito al Palazzo di vetro sugli ultimi quattro mesi di assalti all'arma bianca dei palestinesi contro Israele. "Come i popoli hanno dimostrato nelle varie epoche — aveva detto Ban Ki Moon pur condannando senza esitazione le violenze ed i lanci di razzi dalla Striscia — è naturale reagire all'occupazione". Il duro botta e risposta arriva nelle ore in cui, dopo 18 mesi di silenzio sull'argomento, il ministero della Difesa israeliano ha approvato la costruzione di nuove colonie in Cisgiordania. "L'attività di colonizzazione — aveva detto Ban Ki Moon — è un affronto per il popolo palestinese e per la comunità internazionale": http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1972167/netanyahu-ban-ki-moon-terrorismo.html#ixzz3yS4YLuRt
666 regno NWO Unito Gezabele 2
il delitto di Ban Ki Moon è un delitto ideologico, infatti lui dice: "è naturale reagire all'occupazione" ] MA [ MA, tutta la LEGA ARABA è un solo gigantesco genocidio, è tutta una entità occupante, infatti, la sua è una teologia del genocidio e della sostituzione, che è il più spietato nazismo SHARIA della storia del genere umano! SOLTANTO FACENDO IL GENOCIDIO di tutta la LEGA ARABA, IL GENERE UMANO POTREBBE SOPRAVVIVERE, E NON ESISTE UN PIANO POLITICO ALTERNATIVO, ISLAMICI SAUDITI POSSONO TUTTI ESSERE UCCISI tutti sterminati, BISOGNA NASCONDERE LA PIETà E BISOGNA STERMINARE TUTTA LA LEGA ARABA, AL PIù PRESTO! In queste condizioni di violazione di reciprocità, tutta l'Europa verrà islamizzata, entro i prossimo 30 anni, e tutti i diritti umani, andranno perduti per sempre! Cosa ONU e Ban Ki Moon hanno scopo di esistere ancora, un solo minuto di più, se non rappresentano più i diritti umani?
666 regno NWO Unito Gezabele 2
il delitto di Ban Ki Moon è un delitto ideologico, infatti lui dice: "è naturale reagire all'occupazione" Se ci sia una occupazione? questo non si può dire: è opinabile: 1. ebrei sono sempre stati li: ininterrottamente! 2. ebrei hanno comprato con il denaro quella terra! 3. ebrei hanno vinto tutte le guerre, 4. ogni atto di terrorismo ha un suo prezzo territoriale, al punto che palestinesi sono completamente fuori della terra! MA LA COSA PIù SCANDALOSA è QUESTA: COME hanno POTUTO restituiRE il deserro egiziano in cambio di nulla! Se Enlightened sPa FMI, FED, NWO 666 GUFO BAAL DIO, non avevano in animo di annientare Israele e tutto il genere umano? non avrebbero mai costretto GLI ISRAELIANI a restituire il deserto egiziano! QUI SEMBRA CHE IL SANGUE DEGLI ISRAELIANI SIA MERDA!
666 regno NWO Unito Gezabele 2
IN EUROPA, noi ORMAI SIAMO AL MANICOMIO: ideologico, politico, normativo, relativistico anarchico etico e morale, E QUESTO è IL MINORE DEI MALI, IN UNA SITUAZIONE DI PRIVAZIONE DI SOVRANITà MONETARIA E DI privazione di: SOVRANITà POLITICA, INFATTI, noi SIAMO UNA COLONIA DEGLI USA CIA NATO: CHE SI DEVE SBRANARE CONTRO LA RUSSIA PER FARE FELICI I NAZISTI DELLA LEGA ARABA: e i fariesi Rothschild del sistema massonico Veltroni d'Alema che sono sempre stati l'anticristo: che, ha pianificato ogni Olocausto Shoah per detenere il monopolio del FMI SPA!! La risoluzione PACE anti-Crimea? Un nuovo fake di Kiev 27.01.2016) URL abbreviato 09801. Il presidente della commissione Esteri della Duma Alexey Pushkov ha accusato il deputato ucraino Georgiy Logvinsky di aver mentito sulla risoluzione adottata dall'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa sulla Crimea e il Donbass. "Non c'è "alcuna punizione" per i deputati che hanno visitato la Crimea o il Donbass, il PACE non l'ha deciso e non lo può deliberare. Si tratta di un altro fake "made in Ukraine", — il politico russo ha scritto nel suo microblog su Twitter. Pushkov ha osservato che l'Assemblea Parlamentare è un organo consultivo del Consiglio d'Europa, per cui le sue risoluzioni sono di natura consultiva."Non ha diritto di vietare o autorizzare i deputati," — ha aggiunto il politico. In precedenza il deputato ucraino del "Fronte Popolare" Georgiy Logvinsky aveva riferito che, secondo la risoluzione approvata dal PACE, i parlamentari europei che in violazione alle leggi ucraine si sarebbero recati in visita nel Donbass o in Crimea sarebbero stati sanzionabili: http://it.sputniknews.com/politica/20160127/1975363/Ucraina-Donbass-Pushkov.html#ixzz3yS2jdJiX
666 regno NWO Unito Gezabele 2
ONU ha smesso di difendere i diritti umani, protegge la sharia, e quindi gli islamici hanno dilagato per il mondo, ecc. .ecc..
666 regno NWO Unito Gezabele 2
TUTTO QUELLO CHE, VOI DATE AI TURCHI IN TERMINI DI RICCHEZZA, SI TRASFORMERà IN UN RICATTO SHARIA TERRORISMO, E, addirittura IN UNA MINACCIA MILITARE CONTRO LA EUROPA! NO! la Turchia deve essere colpita dal più pesante embargo economico della Storia del genere umano! ] [ 26.01.2016. Il Ministro degli esteri turco Mevlüt Çavuşoğlu ha dichiarato che Ankara vorrebbe superare la situazione nei rapporti con Mosca originatasi dopo l’incidente con il caccia russo Su-24. Il Ministro degli esteri turco ha ricordato che a dicembre a incontrato a Belgrado il Ministro degli esteri russo Sergej Lavrov. "Ci siamo messi d'accordo di mantere questo canale diplomatico aperto", ha detto Çavuşoğlu a RIA Novosti. "Purtroppo, adesso siamo in questa situazione. Vorremmo superarla", ha sottolineato. A questo proposito Çavuşoğlu ha indicato che "la Turchia non ha mai tentato di aggravare il conflitto, in più, ci stiamo impegnado a fare tutto il possibile per trovare una soluzione a questo incidente che, sventuratamente, si è verificato". "Siamo spiacenti che sia successo, perchè la Russia non è solo un nostro partner, ma un partner importante", ha detto Çavuşoğlu. I rapporti tra Russia e Turchia sono entrati in crisi dopo che, il 24 novembre, un caccia turco F-16 ha abbattuto in Siria un cacciabombardiere russo Su-24. Il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin lo ha definito una "coltellata alla schiena" da parte dei complici dei terroristi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160126/1966806/tuchia-rapporti-russia.html#ixzz3yQDrETGJ
666 regno NWO Unito Gezabele 2
NESSUNA GUERRA DURA PER SEMPRE! BISOGNA BOMBARDARE LA ARABIA SAUDITA Wahhabita salafita, PERCHé LA GUERRA POSSA FINIRE IN SIRIA E IRAQ E LIBIA! ED è BELLO, PER I SIRIANI RITORNARE ALLA LORO PATRIA! COSì COME PER TUTTI GLI EBREI DEL MONDO RITORNARE IN ISRAELE! ED IO SONO IL REGNO CHE TUTTI LORO POTREBBE ACCOGLIERE, IN PACE E FELICITà! OGGI è PIù ECONOMICO ASSISTERE I PROFUGHI IN TURCHIA, con tendopoli, ecc.. E DIRE LORO CHE PRESTO RIENTRERANNO NELLA LORO PATRIA, PERCHé I RUSSI CACCERANNO I TERRORISTI CHE GLI USA HANNO MANDATO! ai TURCHI I SOLDI POSSONO ESSERE DATI, SE LORO DANNO IN CAMBIO UNA RENDICONDAZIONE DELLE SPESE! E NOI DOVREMMO ESSERE LI CON PRESIDI MEDICO SANITARI EDUCATIVI E RICREATIVI: PERCHé NON SI POSSONO FERMARE I MIGRANTI CON LA REPRESSIONE!! Secondo il premier ceco, Robert fico, "la protezione dei confini di Bulgaria e Macedonia potrebbe evitare le discussioni circa l'estromissione della Grecia dall'area Schengen". Il gruppo Visegrad cerca le soluzioni che la Ue non trova, 26.01.2016 Priorità alla difesa dei confini di Bulgaria e Macedonia: http://it.sputniknews.com/politica/20160126/1967910/ue-visegrad.html#ixzz3yQBnMQDi
666 regno NWO Unito Gezabele 2
TUTTO QUELLO CHE GLI USA HANNO FATTO IL IRAQ E SIRIA è STATO DISTRUGGERE 2000 ANNI DI CRISTIANESIMO, STERMINARE 3,2 MILIONI DI CRISTIANI! OGNI LORO MOVIMENTO, è ILLEGALE ED è DEVASTANTE! LORO HANNO RIEMPITO LA SIRIA DI TERRORISTI CHE ORA VOGLIONO CACCIARE? STANNO ANDANDO AD OTTENERE soltanto, UNA ennesima PREDAZIONE ED UNO SCONTRO MILITARE CON LA RUSSIA! i massoni ED I SACERDOTI DI SATANA, ED I TURCHI INVASORI? DEVONO ESSERE FERMATI! DATO CHE I TURCHI NON VOGLIONO ANCORA USCIRE DA CRETA! [ 25.01.2016) Comincia una nuova offensiva occidentale contro Putin e la Russia. [ Vice Presidente USA Joe Biden, Il vicepresidente degli USA ha espresso la disponibilità a una soluzione militare in Siria ] I segnali sono chiari: Ashton Carter, capo del Pentagono, annuncia che gli Stati Uniti stanno cominciando ad affrontare il problema di un intervento sul terreno in Siria. Il vice-presidente Joe Biden va in Turchia per rafforzare i legami con l'alleato della Nato, e annuncia l'ipotesi di un intevento congiunto turco-americano nello stesso scenario. In violazione plateale della legge internazionale, che non li autorizza a questo. Ma siamo ormai nell'era dell'assenza di regole. Dunque bisogna trovare una spiegazione pratica. [ Caccia Su-34 nell'aeroporto Hmeimim, in Siria (foto d'archivio) © Sputnik. esclusiva, Dmitriy Vinogradov Non USA, ma Russia ha messo in fuga Daesh in Siria: distorta propaganda Occidente ] La Russia sta vincendo, da sola, la guerra contro Daesh, e controlla sostanzialmente e legalmente tutto lo spazio aereo della Siria. La fine dello Stato Siriano è scongiurata. Bashar al-Assad sarà — stanti così le cose — al tavolo negoziale. Bisogna fermarla prima che gl'incontri di Ginevra avviino la soluzione politica. Biden e Carter sono rappresentanti delle due fazioni nell'amministrazione Obama. Dunque c'è da attendersi qualche cosa di grosso. La recente visita alla base russa di Latakia, al possente sistema difensivo costruito da Mosca in Siria — organizzata dal Ministero della Difesa russo e alla quale ho potuto prendere parte — ha permesso a decine di canali televisivi occidentali di filmare la situazione sul campo. Quelle immagini stanno facendo il giro del mondo, insieme a quelle della ritirata in atto di Daesh da molti dei fronti di guerra. [ L’Europa ha capito che non è la Russia il nemico? ] Ripeto: bisogna fermare Mosca. E Putin, che in questi ultimi quattro mesi ha conquistato posizioni su posizioni nelle opinioni pubbliche occidentali, superando nei ratings perfino i leaders locali. Questo perché sono ormai molti coloro che cominciano a comprendere che la Russia, ben diversamente dall'immagine del "nemico" che si è cercato di formare, appare sempre di più come un partner e un alleato a un'Europa inquieta, anzi terrorizzata. Senza guida politica, senza piano per fronteggiare il terrorismo vero, le provocazioni artificiali come quella di Colonia, la crisi economica e sociale che non accenna a diminuire: http://it.sputniknews.com/mondo/20160125/1953929/intervento-usa-siria-carter-biden-russia.html#ixzz3yQ8eI6Us
666 regno NWO Unito Gezabele 2
SOLTANTO DISTRUGGENDO LA NATO, NOI POTREMO SALVARCI DA QUESTA TRAPPOLA DI GUERRA MONDIALE, CHE è STATA PIANIFICATA PER DISTRUGGERE: EUROPA RUSSIA E ISRAELE! INFATTI IL NWO è IL FARISEO MASSONE ANTICRISTO DI SEMPRE, è LUI CHE HA DECISO DI ISLAMIZZARCI! 26.01.2016 Il Ministro della difesa israeliano Moshe Ya'alon ha dichiarato che i guerriglieri del Daesh vendono petrolio alla Turchia già da molto tempo. Lo ha reso noto l’agenzia RIA Novosti. Il Ministero della difesa russo nel dicembre 2015 ha fornito le prove della partecipazione dei jihadisti nel trasporto su larga scala di petrolio verso la Turchia attraverso il confine siriano. A sua volta il presidente turco Recep Erdogan ha dichiarato che avrebbe dato le dimissioni se sarebbero emerse le prove che la sua famiglia fosse collegata con il business del petrolio del Daesh. Il 22 gennaio il Ministro della difesa USA Ashton Carter ha dichiarato che la Turchia deve intensificare gli sforzi nella lotta contro il Daesh, incluso chiudere i propri confini con la Siria ai guerriglieri: http://it.sputniknews.com/mondo/20160126/1968829/daesh-petrolio-turchia.html#ixzz3yQ6oZNg9
666 regno NWO Unito Gezabele 2
LA UE SI STANNO COMPORTANDO: COME UNA "NON DIPLOMAZIA", MENTRE GLI USA SONO SENZA PUDORE LANCIATI A OTTENERE NO SCONTRO MILITARE: DIRETTO, DI CUI PROPRIO EUROPA DIVENTERà LA VITTIMA! SOLTANTO I TRADITORI NON VORREBBERO UNA IMMEDIATA DISTRUZIONE DELLA NATO, DATO CHE LA NATO SIGNIFICA ANCHE TURCHIA! (26.01.2016) I paesi occidentali stanno conducendo contro la Russia una dichiarata guerra informativa. Lo ha annunciato martedi il vice capo dell’Accademia dello stato maggiore il generale maggiore Sergej Chvarkov. "Contro la Russia è in corso una dichiarata (dall'Occidente) guerra d'informazione", ha detto il generale. In relazione a ciò, ai principali rischi bellici esterni la Russia ascrive l'utilizzo di tecnologie informatiche e delle comunicazioni con scopi bellico-politici per l'esecuzione di azioni che infrangono il diritto internazionale, la sovranità, l'indipendenza politica e l'integrità territoriale dello stato. "Nel novero dei principali rischi bellici risalta l'attività di influenza informativa sulla popolazione, soprattutto sui giovani, con l'obiettivo di indebolire le tradizioni storiche, intellettuali e patriottiche nell'ambito della difesa della patria", ha detto Chvarkov: http://it.sputniknews.com/mondo/20160126/1965650/guerra-informatica-russia.html#ixzz3yQ5wT9RO
666 regno NWO Unito Gezabele 2
UNA VOLTA, TANTO TEMPO FA L'INDIA ERA UNA DEMOCRAZIA! In India, one case of anti-Christian violence every day, Published: Jan. 21, 2016 by Anto Akkara, Rahul Nayak, 25, the eldest son of Dhubaleswar and Bhubudi Nayak, a Christian couple shot dead in Odisha in July 2015. Rahul Nayak, 25, the eldest son of Dhubaleswar and Bhubudi Nayak, a Christian couple shot dead in Odisha in July 2015. World Watch Monitor, Attacks on Christians in India were reported on an almost daily basis in 2015, according to a Christian advocacy group.
“The country saw 355 incidents of violence, including 200 major incidents, during the last year,” Joseph Dias, convener of Mumbai-based Catholic Secular Forum, told World Watch Monitor.
The forum’s report, released on 18 January, concluded that it is “not safe” to be a Christian in India. Seven pastors were killed, nuns were raped and hundreds of Christians were arrested under India’s anti-conversions laws. The report came as 12 people, including a blind couple and their three-year-old son, were arrested in the Dhar district of Madhya Pradesh, under the state’s anti-conversion law, which forbids conversions through “allurement” or “force”.
Seven of the arrested, including the blind couple, were released from jail on 17 January, according to local pastor Suresh Mandlo. Dias blamed the increase in incidents against Christians on the ruling Bharatiya Janata Party, or BJP. “The rise of the BJP has emboldened the [Hindu nationalist] fringe groups,” he said. “They feel that they can treat the Christians as soft targets under BJP's patronage and protection.” “Even the government is acting in a partisan manner,” added Dias, highlighting two recent high-profile cases involving foreign clerics.
A desecrated statue of the Virgin Mary in Kandhamal, Odisha, in 2008, during India's worst example of anti-Christian violence, when 300 churches and 6,000 Christian homes were looted and burnt down, rendering 56,000 Christians homeless. A desecrated statue of the Virgin Mary in Kandhamal, Odisha, in 2008, during India's worst example of anti-Christian violence, when 300 churches and 6,000 Christian homes were looted and burnt down, rendering 56,000 Christians homeless. World Watch Monitor.In the first case, Sister Bertilla Capra, an Italian Catholic nun who had been working with leprosy victims for four decades, was denied a renewal of her visa. Then, Hegumen Seraphim, a Russian Orthodox priest, was stopped at Chennai International Airport and deported. The Russian embassy said the treatment of the priest, who was detained at the airport for seven hours and denied food, was “unacceptable”.
“Such disrespect, shown to a priest from a friendly country, goes against the spirit of mutual affinity and cooperation characteristic of Russian-Indian relationship,” the statement added.
Dias said that “all these incidents point to an organised targeting of Christians at different levels”. “The hate speech is turning worse and the conversion rhetoric of the saffron family [Hindu fundamentalists] is vitiating the atmosphere and paving way for atrocities,” he added.
Days before the Catholic Secular Forum issued its report, the Vishwa Hindu Parishad, or World Hindu Council, claimed it had recently undertaken mass re-conversions of Christians and Muslims to Hinduism.
Praveen Togadia, the VHP’s international working president, declared on 8 January that the VHP had reconverted more than 500,000 Christians and 250,000 Muslims in the last decade with its Ghar Wapsi, or homecoming, initiative.
Two days later, VHP national general secretary Y. Raghavulu claimed that 800,000 Hindus were being converted to other faiths every year in India.
“The [VHP] claim to have converted Christians and Muslims to Hinduism is just to enthuse their cadres. Both [statements] are blatantly aggressive instances of hate to provoke violence,” Christian activist John Dayal told World Watch Monitor. “The statistics are products of feverish minds and a bankrupt ideology. Their real purpose is political – to arouse passions, sharpen polarisation and target religious minorities, and especially the Christian community.”
Hindu fundamentalists, Dayal added, “want to criminalise Christian presence and social work as a conversion conspiracy by Western powers”.
Rev. Vijayesh Lal, national director of the Religious Liberty Commission of the Evangelical Fellowship of India, told World Watch Monitor that “violence against Christians has always been justified using the propaganda about conversion”.
“Using conversions as a means of justifying violence has been used since the mid-1990s by the Hindutva [Hindu nationalist] brigade,” he said. “What worries me is the total impunity with which the violence and hate speech is being carried out now.”
666 regno NWO Unito Gezabele 2
il MATRIMONIO è un diritto naturale, a cui nessun omosessuale può accedere, perché il matrimonio e la adozione dei figli non sono un diritto civile! 22/01/2016 VATICANO. Papa: “non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione”. Il matrimonio cristiano non è “un ideale per pochi, nonostante i moderni modelli centrati sull’effimero e sul transitorio”, ma “una realtà” che “può essere vissuta da tutti i fedeli battezzati”. Ma “quanti, per libera scelta o per infelici circostanze della vita, vivono in uno stato oggettivo di errore, continuano ad essere oggetto dell’amore misericordioso di Cristo e perciò della Chiesa stessa”.
666 regno NWO Unito Gezabele 2

quando si dice: "i cadaveri nascosti nell'armadio per troppo tempo? non hanno smesso di puzzare: ancora!" I RESPONSABILI DI QUESTA CONGIURA UE USA? VOI LI VEDRETE MORIRE TUTTI IN INCIDENTI AEREI A LORO VOLTA! (14.01.2016) L’aviazione russa ha dichiarato l'inattendibilità dei dati riportanti in un rapporto olandese sulle caratteristiche dei frammenti. L'aviazione russa ha annunciato sei nuovi fatti di inattendibilità riguardanti l'abbatimento del MH17 dal sistema missilistico Buk 9H314m. Questi dati sono contenuti in una lettera ufficiale del vice rappresentante dell'Aviazione Russa Oleg Storcheskij al rappresentante del Consiglio di sicurezza olandese Tibbe Yustra dopo l'apprendimento da parte degli esperti russi del risultato del resoconto olandese sulle circostanze dell'incidente del Boeing 777 malese: http://it.sputniknews.com/mondo/20160114/1885265/dati-inattendibili-aereo-malese.html#ixzz3xDFU0bO6
666 regno NWO Unito Gezabele 2

IL concetto giuridico di conversione forzata, è male interpretato! perché, è il convertito, che può denunciare soltanto, nel caso in cui con minaccie qualcuno, lo vuole coartare o dissuadere nei suoi propositi! NESSUNO PUò SAPERE AL DI FUORI DEL CONVERTITO, SE LA SUA TRATTASI di conversione forzata.
19/01/2012 INDIA. Kashmir, moglie di un pastore anglicano accusata di “adescamento” e conversioni forzate
02/12/2011 INDIA Rev. Khanna: Dopo la liberazione, non ho paura di tornare alla mia Chiesa
12/04/2013 INDIA Kashmir indiano, arrestati due cristiani per false accuse di conversioni forzate
13/01/2012 INDIA Corte islamica del Kashmir incrimina il rev. Khanna e p. Jim Borst di proselitismo
30/11/2011 INDIA Kashmir, rilasciato il pastore anglicano che ha battezzato sette musulmani
http://www.asianews.it/notizie-it/Kashmir:-a-rischio-la-vita-del-pastore-anglicano-che-ha-battezzato-7-giovani-musulmani-23260.html
666 regno NWO Unito Gezabele 2
I SACERDOTI DI SATANA: I FARISEI fed spa bce; ECC.. DELLA CIA NATO USA? HANNO FATTO LA LORO RIFORMA SATANICA, HANNO CREATO I SALAFITI WAHHABITI SAUDITI, CHE HANNO AVVELENATO LA LEGA ARABA, PERCHé LE BANCHE CENTRALI HANNO BISOGNO DI FARE LA GUERRA MONDIALE: AL PIù PRESTO! ISLAM, Arabia saudita contro Iran per il dominio nel mondo islamico. di Samir Khalil SamirA monte di tutti i problemi politici ed economici che spingono allo scontro fra le due potenze regionali, vi è un braccio di ferro fra due modi di vivere l’islam: quello più tollerante e razionale dello sciismo e quello fondamentalista e violento del sunnismo. L’Arabia saudita amplia la sua egemonia con aiuti economici, costruzione di moschee e invio di imam wahhabiti. Il fondamentalismo – così vicino all’ideologia dell’Isis – emerge anche in Paesi un tempo tolleranti: Egitto, Indonesia, Malaysia, Indonesia. È urgente una riforma dell’islam che lo salvi dalla crisi più profonda degli ultimi due secoli. http://www.asianews.it/notizie-it/Arabia-saudita-contro-Iran-per-il-dominio-nel-mondo-islamico-36336.html
666 regno NWO Unito Gezabele 2
QUESTA è LA STESSA IDEOLOGIA WAHHABITA SAUDITA SALAFITA, ISIS SHAIA è NEL LORO SOLCO IDEOLOGICO: E NEI LORO PROGETTI FINANZIARI! GLI USA CON QUESTA ALLEANZA HANNO ROVINATO IL GENERE UMANO! ] [ L'Isis in Libia ha proibito ai giovani di Sirte di indossare "pantaloni attillati". Come scrive il sito Alwasat. Lo ha riferito un abitante della città libica conquistata dallo Stato islamico sull'omonimo Golfo. Sirte, luogo di nascita di Muammar Gheddafi, è sempre stato bastione di estremisti fin dalla caduta dell'allora rais nel 2011 ed è stata presa dallo Stato islamico in maniera graduale tra l'inverno e il giugno scorsi diventandone la 'capitale' in Libia. Già in passato erano trapelate informazioni di una rigorosa applicazione di divieti islamici fra l'altro con confische di cd musicali e sigarette.
================
gli angeli santi di Dio JHWH non posso essere uccisi, e non possono perdere il loro corpo angelico: perché la fede in Dio non può essere vinta dall'esterno: la FORTEZZA DELLA FEDE NON PUò ESSERE DEMOLITA DALL'ESTERNO! ma gli angeli ribelli hanno perso il corpo angelico e sono diventati ombre disperate all'inferno! SCEGLI DI COMBATTERE CON CHI? AGGREGATI ALLA TUA SCHIERA, IL TUO DESTINO SI COMPIE!
========================
Obama treats Netanyahu and Putin the same
Obama considera Netanyahu e Putin stesso
 http://worldisraelnews.com/obama-treats-netanyahu-putin/
====================
ISLAM SHARIA è INCOMPATIBILE CON LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! OGNI AZIONE CHE NON SIA UNA AZIONE DI CONTRASTO è UN ATTO DI ALTO TRADIMENTO: CONTRO I DIRITTI UMANI, CONTRO LA SOPRAVVIVENZA DELLA DIVERSITà SU QUESTO PIANETA, ISLAM SERVE è FUNZIONALE AL SORGERE DEL REGNO DI SATANA SPA NWO FED: LA GLOBALIZZAZIONE DELLA SCHIAVITù MONDIALE!! Amnesty: Dozens of juvenile offenders face death in Iran. January 26, 2016, As it gains acceptance by Western nations supposedly concerned with human rights, the Islamic Republic continues to be a world-leading human rights abuser. Dozens of people who were arrested in Iran for crimes committed before they turned 18 remain at risk of the death penalty despite recent reforms, with many having already spent years on death row, according to a report by Amnesty International released on Tuesday.The London-based group also found that Iran has executed at least 73 juvenile offenders between 2005 and 2015, including at least four last year. Amnesty’s 110-page report intensifies pressure on Iran at a time when Tehran is working to rebuild relations with the West following last year’s controversial nuclear deal. The agreement came into force this month after Iran took steps to curb its nuclear program, leading to the lifting of crippling international sanctions. On Monday, Iranian President Hassan Rouhani arrived in Rome at the start of the first European trip by an Iranian president in almost two decades. The visit, which will also include stops at the Vatican and France, is expected to lead to a raft of business and trade deals. One of the World’s Biggest Enforcers of the Death Penalty. Iran is one of the world’s largest users of the death penalty, ranking second behind China in 2014, according to the most recent figures from Amnesty. Most executions overall in Iran are carried out for drug smuggling. The country straddles a major narcotics trafficking route linking opium-producing fields in Afghanistan to Europe. Amnesty’s researchers were able to identify the names and locations of 49 juvenile offenders who face the death penalty, though the group notes that actual numbers could be higher. A 2014 UN report put the number of juvenile offenders at risk of execution at more than 160. The majority of the 73 juvenile offenders Amnesty identified who were put to death over the past decade were convicted of murder. Others were executed for crimes such as rape, drug-related crimes and national security offenses such as “enmity against God.” The group noted that reforms introduced in 2013 give judges more discretion to take into account juvenile offenders’ mental maturity and potentially impose less harsh punishments, and that the Supreme Court has since said juvenile offenders facing execution could have their cases retried. Additional reforms introduced last year require that cases involving juveniles must be heard in special juvenile courts. Still, Amnesty urged Iran to do more. “Despite some juvenile justice reforms, Iran continues to lag behind the rest of the world, maintaining laws that permit girls as young as nine and boys as young as 15 to be sentenced to death,” Amnesty said. Iranian officials could not immediately be reached for comment. In late October, the United Nations’ special investigator on the human rights situation in Iran, Ahmed Shaheed, warned that executions in Iran have risen at an “exponential rate” since 2005 and could top 1,000 in 2015. He said Iran puts more people to death per capita than any other country, adding that the majority of executions do not conform to international laws banning the death penalty for juveniles and non-violent offenders. The head of Iran’s Human Rights Council, Mohammad Javad Larijani, subsequently dismissed the UN report as “a collection of baseless accusations.”
=======================
Vatican to Iran: You must stop spread of terrorism. January 27, 2016. Tehran is wasting no time in exploiting the post-nuclear deal reality, as President Rouhani is accepted in European capitals as if he is a long-lost friend. Pope Francis held talks with Iran’s president at the Vatican Tuesday, calling on Tehran to play a key role in stopping the spread of terrorism as Iran tries to improve its image in the global arena following an agreement on its nuclear program. The pontiff warmly clasped the hand of President Hassan Rouhani in the first official call paid on a pontiff by an Iranian president since 1999. They held 40 minutes of private talks before Rouhani met with other top Vatican officials. The talks “delved into the conclusion and application of the nuclear accord, and the important role that Iran is called upon to play, together with other countries of the region, was highlighted,” the Holy See said. It added that that role should “foster adequate political solutions to the issues plaguing the Middle East, fighting the spread of terrorism and arms trafficking.” The Holy See’s appeal is somewhat peculiar, as Iran runs global terror networks and is one of the chief proponents of terrorism in the Middle East, with activities in Iraq, the Gulf States, Yemen, Syria, Lebanon, the Gaza Strip as well several African countries. The “cordial” talks also stressed common spiritual values, the statement said. Rouhani to Pope: Pray for Me, Pope Francis and Iranian President Hassan Rouhani. Iranian President Hassan Rouhani leafs through a book he gave to Pope Francis as a gift. Usually it’s the pope who asks his audience to pray for him. This time, after the two men spoke with the help of Italian and Farsi language translators, it was the guest who asked the pope for prayers. “I ask you to pray for me,” Rouhani said. The Vatican meeting was a key part of the Iranian effort to take a more prominent place on the world stage after the nuclear deal with Western powers. Iran, which agreed to limit its nuclear activities in exchange for an end to economic sanctions, is eager to carve out a bigger role in mediating Middle East conflicts. Francis’ papacy has emphasized mediation and conflict-resolution, including his role in helping Cuba and the United States to normalize their relations. Rouhani heads to France Wednesday on his four-day European trip seeking to boost Iran’s image abroad as well as to rehabilitate economic ties with a continent that had been a big trade partner before the sanctions.
Francis gave Rouhani a medal depicting St. Martin giving his cloak to a poor man in the cold, describing the saint’s act as “a sign of unsolicited brotherhood.” Rouhani brought a hand-made rug as a gift, and emphasized it was made in the Iranian holy city of Qom.
Before going to the Vatican, Rouhani told a forum of business leaders in Rome that “Iran is the safest and most stable country of the entire region.” Italy also sees Iran as a potential peacemaker in Syria’s civil war, as the Italian government fears the warfare will further destabilize Libya — just across the Mediterranean from southern Italy — fuel terrorism and jeopardize energy security. “Italy has always backed the role of Iran as a regional player in resolving tensions in the area, starting with the Syrian crisis,” Foreign Minister Paolo Gentiloni said after meeting his Iranian counterpart, according to his office.
Rouhani has described the political talks leading to the nuclear deal as a potential blueprint for pursuing peace in the Middle East. His European trip was originally planned for November, but postponed because of the attacks in Paris.
==========
What Bibi Netanyahu just revealed proves Israel has a bright future http://www.israelvideonetwork.com/what-bibi-netanyahu-just-revealed-proves-israel-has-a-bright-future/ The New Big Lie - Israel is Executing Palestinians'
=============
DIO JHWH holy: Lui mi ha ordinato di raccogliere tutti gli ebrei di tutto il mondo: ed io mi sto preparando, per fare un massacro colossale, contro tutti i traditori del Regno! Videos from Tel Aviv gunman's phone released; Shin Bet finds ISIS influence. Along with the revelation that Tel Aviv shooter Nashat Milhem was planning additional terror attacks, the Shin Bet released on Wednesday disturbing video footage found on the terrorist's cellphone. Milhem disposed of the phone in Ramat Aviv before murdering Shimon Ruimi and Alon Bakal during an attack on a pub on Tel Aviv's central Dizengoff Street, and later gunning down Druze taxi driver Amin Shaban in the north of the city. The footage shows Milhem, who family members have called mentally unstable, drinking copious amounts of alcohol, and talking about smoking hashish and snorting some unknown substance. Watch Here. He is also seen ranting in Arabic against Jews, cursing Muslims of the Shia sect and even threatening US President Barack Obama. In one video, Milhem calls Obama "the Christian" and orders him to convert to Islam threatening that the US President will need "Jesus to save him" if he refuses. Milhem also warned of his upcoming shooting, asserting a "second attack" was coming soon to Tel Aviv so the "Jews know who they're messing with." The terrorist's phraseology, particularly his diatribe against Shiites and demand that Obama convert to Islam, would seem to mirror language used by the Islamic State terror group.
====================
ISLAM SHARIA è UN DELITTO ASSOLUTO CONTRO LA LIBERTà, CONTRO I DIRITTI UMANI E CONTRO LA VITA: è INDISPENSABILE CHE LA LEGA ARABA, ONU E I LORO COMPLICI, VENGANO ANNIENTATI NEL LORO INSIEME! ANCHE QUESTI SI CHIAMANO "I PALESTINESI?" Nigeria: dall'odio alla libertà. Agnes, una donna resa vedova dall'estremismo islamico nel nord della Nigeria, ha ricominciato a vivere quando ha capito di dover perdonare i suoi persecutori grazie ad un seminario di Porte Aperte. Agnes ha una quarantina d'anni e proviene dallo stato di Benue nella Middle Belt della Nigeria. In questa regione i cristiani sono sempre più sotto pressione da parte degli estremisti islamici. Un giorno, nel 2008, mentre era in casa con suo marito John e i loro 9 figli, ha sentito il famoso grido di guerra islamico: 'Allahu Akbar! Allahu Akbar! (Allah è il più grande!)'. "Quando lo senti, sai che qualcosa di terribile sta per accadere", spiega Agnes. I musulmani avevano circondato il quartiere cristiano. L'intera famiglia si è unita agli altri che cercavano di fuggire, ma improvvisamente sono stati catturati e John e uno dei figli più grandi sono stati accoltellati ed uccisi davanti alla donna. Per tre giorni, il musulmano che ha ucciso John ha tenuto prigionieri Agnes e i bambini. Poi la donna ha contrattato per essere lasciata libera con i ragazzi. Nei mesi seguenti Agnes si è sentita completamente abbandonata da Dio. Non riusciva né a mangiare né a dormire. Tremava tutto il tempo. Odiava i suoi persecutori. Inizialmente sono stati i suoi parenti, sua madre e i suoi figli (che hanno dimostrato una fede straordinaria) ad incoraggiarla. Ma Dio non ha abbandonato Agnes. Le ha permesso di partecipare ad un seminario di cura dei traumi di Porte Aperte. "Per tutto il tempo Dio mi stava parlando, ma non ho mai capito quello che mi stava dicendo. Al seminario era come se l'unica parola che potessi sentire fosse: 'Perdona, perdona, perdona...'. Fino a quel giorno ho avuto un cuore duro e non avrei mai potuto perdonare gli uomini che hanno ucciso mio marito e figlio". Nell'ambito del seminario i partecipanti sono stati invitati a inchiodare simbolicamente i loro pesi ad una croce per rappresentare il passo di fede che stavano facendo. In quel momento è arrivata la svolta. "Quel giorno, ho detto: 'Sì, Signore, tu sei buono. Io ho bisogno di un cuore nuovo per perdonare queste persone'. Ho inchiodato il foglietto con la mia intenzione di perdonare sulla croce e sono riuscita a perdonare; è stato l'inizio di un nuovo corso". Porte Aperte è stato uno dei mezzi che Dio ha usato per guarire Agnes. Col nostro aiuto ha frequentato un corso di formazione professionale per le vedove e ha ricevuto un prestito per avviare una piccola attività. Inoltre Porte Aperte la ha aiutata anche a pagare le tasse scolastiche del suo figlio più piccolo. Oggi, Agnes sorride serenamente mentre parla della pace e della libertà che Dio ha dato al suo cuore.
    http://outlook-365.jimdo.com/ QUALCUNO vuole rubare i miei codici di accesso arrestatelo!
===========================
bisogna subito radere al suolo tutte le Moschee del mondo! bisogna annientare nel sangue tutta la LEGA ARABA! Friend, the situation in the Middle East requires immediate action.
View this email in your browser. Right now in the Middle East, there’s a deliberate attack on the Church with the purpose to destroy it. Believers have been forced to flee their homes, convert to Islam, give their wives to be used as prostitutes… and worse. For the first time, Open Doors is, through local partners and churches, feeding 25.000 Christian families every month just to keep them alive. I’ve never seen anything like this in 60 years! That’s why I’m asking for your January gift today to help reach the R10 230 703 goal for the Global Summer Offensive. Our brothers and sisters will be praising God for your generous support.
=========================
bisogna subito radere al suolo tutte le Moschee del mondo! bisogna annientare nel sangue tutta la LEGA ARABA! ARABIA SAUDITA è IL COLPEVOLE PRINCIPALE DEL TERRORISMO MONDIALE! Ten Christian pastors in the Rangpur district of northern Bangladesh received death threats on 25 November. The anonymous letter was sent to the leader of the Bangladesh Baptist Church Sangha (BBCS) in Rangpur, Rev. Barnobas Hembrom, and nine other pastors in the district. The letter reads: “Those who are preaching Christianity in Bangladesh must leave this world one by one.” The local police were informed immediately and are protecting the Baptist church. Please pray for the Church in Bangladesh: Pray for Rev. Barnobas Hembrom and for the safety and protection of the other pastors. Pray that they are able to continue to do God’s work with godly wisdom, power, and courage. Pray for the current situation in Bangladesh as many reports of terrorism against Christians are being reported in several parts of the country. Many of the incidents are not publicised for of fear of worsening the situation. Pray that the evil intentions of Islamic fundamentalists will be overcome by good and that their minds will be turned on Jesus. Bangladesh is approximately 89 percent Muslim and 0.66 percent Christian (1.2 million). The country is ranked #43 on the Open Doors 2015 World Watch List of places where Christian persecution is worst. Dieci pastori cristiani nel distretto di Rangpur nord del Bangladesh ricevuto minacce di morte, il 25 novembre. La lettera anonima è stata inviata al capo della Bangladesh Baptist Church Sangha (BBCS) a Rangpur, Rev. Barnaba Hembrom, e altri nove pastori del distretto. Nella lettera si legge: "Coloro che predicano il cristianesimo in Bangladesh deve lasciare questo mondo per uno." La polizia locale sono stati informati immediatamente e stanno proteggendo la chiesa battista. Si prega di pregare per la Chiesa in Bangladesh: Pregate per Rev. Barnaba Hembrom e per la sicurezza e la protezione degli altri pastori. Prega che sono in grado di continuare a fare il lavoro di Dio con la sapienza divina, potenza e coraggio. Pregate per l'attuale situazione in Bangladesh come molti rapporti di terrorismo contro i cristiani sono stati segnalati in varie parti del paese. Molti degli incidenti non sono pubblicizzati per paura di peggiorare la situazione. Pregate che le cattive intenzioni dei fondamentalisti islamici saranno superate da una buona e che le loro menti saranno trasformati su Gesù. Il Bangladesh è di circa l'89 per cento musulmano e 0,66 per cento cristiana (1,2 milioni). Il paese è alla posizione # 43 sul Open Doors 2015 World Watch List di luoghi in cui la persecuzione cristiana è peggiore.
===================
LE questioni morali più delicate, non le affronto da solo, ma, con la collaborazione dei centri culturali religiosi politici ed etici! Maternità Surrogata: la nuova schiavitù. 35 milioni e 800 mila schiavi nel mondo. La schiavitù non appartiene solo alla storia. Dall’antica Roma all’Africa, fino all’Asia la schiavitù persiste oggi con un nuovo volto. Donne e bambini ne sono i protagonisti. Dalla prostituzione, al traffico di organi, dall’immigrazione clandestina, allo sfruttamento sul lavoro… Il progresso avanza ogni giorno e con lui anche la criminalità diventa sempre più organizzata. Una nuova forma di sfruttamento sta sempre più emergendo, si chiama: “Maternità Surrogata” o “Utero in affitto”, un business colossale!!! Un business che agisce mascherato e venduto alla popolazione come atto d’amore. In realtà è un mero atto commerciale che prevede la vendita di bambini e lo sfruttamento di donne, spesso in stato di indigenza, per realizzare il capriccio egoistico di alcuni soggetti e lo sviluppo di un nuovo business… quello degli “allevamenti di esseri umani”. Donne sfruttate facendo leva sulla povertà, sulla assenza di cultura. Bambini venduti, strappati dal seno materno nei primi istanti di vita! Un business molto più semplice da sviluppare per gli sfruttatori, un business più redditizio… Quindi organizzazioni, reclutano donne con l’inganno, gestiscono la loro vita per 9 mesi, le privano di ogni forma di libertà. Si perché il contratto di maternità surrogata prevede proprio questo! https://www.youtube.com/watch?v=pqbey65nitk
Ignare di cosa le aspetta, vivono questa condizione per ottenere quel minimo di sopravvivenza economica. Private di dignità, della loro maternità, da esseri umani vengono mutate in contenitori, in oggetto. Partoriranno un figlio che qualora non rispettasse le attese, non verrà mai alla luce perché la coppia richiedente potrà richiedere la soppressione del feto senza che la madre possa opporsi. Se la gravidanza avrà complicazioni e sfocerà in un aborto spontaneo… nessun problema, si ricomincerà da capo tutta la pratica.
Donne tramutate in una foto e una riga di curriculum di un listino di vendita. Listino soggetto a scoutistiche e offerte last minute! La schiavitù esiste! Nonostante che il nostro codice penale la classifica come DELITTO, negli articoli 600 e 601, viene praticata e in una sua forma, quella della Maternità Surrogata, vuole essere legalizzata da alcuni soggetti!
Il video che proponiamo è il documentario “Google Baby” realizzato nel 2009 dalla regista israeliana Zippi Brand Frank https://youtu.be/pqbey65nitk
======================
se, gli LGBT rinunciano all'associazionismo: lobby "orgoglio gay" ideologico, ideologia GENDER, io posso concedere loro i diritti civili, ma, adozione bambini (tranne il caso di un figlio predente) e matrimonio? non sono un diritto civile! PRENDERE O LASCIARE! POI, SARà STATA DEI GAY LA RESPONSABILITà DELLA GUERRA MONDIALE! ¡Buenos días, lorenzoJHWH!
El veto del presidente de la República a la adopción de niños por parejas del mismo sexo ha reavivado en Portugal el debate sobre la familia y la infancia. Aníbal Cavaco Silva se negó este lunes a ratificar la ley aprobada el pasado 18 de diciembre por el Parlamento, que reconoce el derecho a adoptar niños a los “matrimonios” homosexuales. En una de sus últimas decisiones antes de traspasar la Presidencia el próximo 9 de marzo a Marcelo Rebelo de Sousa –ganador de las elecciones del pasado domingo–, Aníbal Cavaco, de 75 años, ha ejercido una facultad de veto que la Constitución de 1976 reconoce, y que solo en contadas ocasiones ha sido invocada desde la Jefatura del Estado. La crianza de niños por matrimonios de dos hombres o dos mujeres es una prioridad para el primer ministro, el socialista Antonio Costa. Su Gobierno depende del voto de la ultra izquierda en el Parlamento, con la que coincide, sobre todo, en la ruta para desplegar la ideología de género en las normas que regulan la familia, la educación o la libertad de expresión. La coalición portuguesa sirve de modelo al candidato socialista español Pedro Sánchez, que viajó a Lisboa para conocer de primera mano cómo se fraguó.

http://fastwebnetitmanagement.weebly.com/ ] ARRESTATE QUESTO CRIMINALE CHE VUOLE RUBARMI I CODICI DI ACCESSO!
============================
OK! VOI SIETE TUTTI TESTIMONI! ... ma IL CODICE FU RIMOSSO TEMPESTIVAMENTE!] [ Type your response ABOVE THIS LINE to reply lorenzo_scarola@fastwebnet.it Subject: http://evolutionxtalmud.blogspot.it/
JAN 26, 2016 | 05:09PM PST Admin 2 replied: Lorenzo, Thank you for your reply. You mentioned that you’re planning to remove our code from your website, I appreciate you letting me know. I’ll proceed as I originally outlined and delete your account at the end of the week. This will give you another 2-3 days to make any changes you need to make in your code; I understand that these things take time. If there’s anything else I can do to help, or if there’s anything else you need, don’t hesitate to get back in touch. Kindest regards, Kathryn ShareThis Support JAN 22, 2016 | 10:12PM PST lorenzo_scarola@fastwebnet.it replied:
NON so come potrebbe funzionare la democrazia con voi, se il sangue dei martiri cristiani viene soffocato: impunemente dalla comunità internazionale, se la mancanza di reciprocità della LEGA ARABA e il suo nazismo sharia, generano casi quotidiani di violenza che, io osservo come osservatorio del martirio dei cristiani da oltre 25 anni! CERTAMENTE IO ANDRò A RIMUOVERE IL VOSTRO CODICE DAL MIO SITO WEB IN OGGETTO E CI VEDIAMO NEL GIORNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE! distinti saluti Lorenzo Scarola
======================
La biblioteca di Pandora - Ferdinando Imposimato: I 55 giorni che cambiarono l'Italia ] DI COSA PUò ESSERE CAPACE DI FARE LA CUPOLA MASSONICA E BANCARIA MONDIALE!  Pubblicato il 24 gen 2016 https://youtu.be/j7TnWsYFWCc  Alberto Melotto presenta "I 55 giorni che cambiarono l'Italia" di Ferdinando Imposimato". Ex magistrato, attuale presidente onorario della Corte di Cassazione, Imposimato indagò in prima persona sul rapimento Moro, fino a convincersi che la vicenda, che costituì un punto di svolta per il corso politico dell'Italia, fu manovrata da soggetti "insospettabili".
===================
CIOè PIù MASSONICAMENTE DIPENDENTI? DOVE è LA NOSTRA SOVRANITà MONETARIA? IO VOGLIO VEDERE FUCILATI I TRADITORI DELLA COSTITUZIONE! L'Italia uno dei Paesi più corrotti dell'Unione Europea. 17:02 27.01.2016 URL abbreviato 629142, Secondo la Ong Transparency International, a livello mondiale c'è più trasparenza persino in Arabia Saudita, Namibia, Ruanda e Bahrein. L'Italia è uno dei Paesi più corrotti dell'Unione Europea. A comunicarlo è la testata giornalistica indipendente EUobserver, che si occupa principalmente di politica legata all'Unione Europea. EUobserver cita il rapporto di Transparency International, un'associazione non governativa e no profit, il cui obiettivo ultimo è "la totale eliminazione della corruzione dal mondo, un mondo nel quale governi, politica, mondo economico e società civile siano liberi dalla corruzione e seguano i più alti principi di etica e di interesse pubblico". Tra i criteri utilizzati da  Transparency International per valutare il livello di corruzione, la libertà di stampa, l'indipendenza del potere giudiziario e la disponibilità d'informazioni sul bilancio dello Stato. Tra i 168 Paesi presi in considerazione dagli esperti, i meno corrotti sono risultati essere la Danimarca, la Finlandia e la Svezia. All'estremità opposta della classifica, invece, troviamo la Somalia e la Corea del Nord. Per quanto riguarda gli Stati membri dell'Unione Europea, il più corrotto è la Bulgaria, a una manciata di posizioni dal Belpaese. Non sfugge che i recenti scandali non sembrano avere intaccato la fiducia nei Paesi più solidi: il Dieselgate della Volkswagen non ha travolto la macchina pubblica tedesca, tanto che la Germania migliora di due posizioni nella classifica, ponendosi al decimo posto. Stabile il Lussemburgo degli accordi fiscali con le multinazionali, che gli costano soltanto una scivolata dalla nona alla decima posizione. Contraccolpo invece nel Brasile travolto dallo scandalo delle tangenti Petrobras: scivola al 76esimo posto perdendo 5 punti. Più trasparenti di noi, secondo Transparency International, anche Arabia Saudita, Namibia, Ruanda e Bahrein: http://it.sputniknews.com/italia/20160127/1975741/italia-uno-dei-paesi-piu-corrotti-ue.html#ixzz3yTcPqblp
Per la Russia “la strategia del comando militare USA in Europa è avulsa dalla realtà”.  27.01.2016 ( IO SONO TESTIMONE: GLI USA SONO I SACERDOTI DI SATANA E GLI USURAI FARISEI: L'ORIGINE DELLA POTENZA DI SATANA E DI OGNI SATANISMO NEL MONDO! SE NON FATE UN EMBARGO CONTRO GLI USA? CERTO: TRA DUE ANNI TU SEI DIVENTATO IL CADAVERE!) URL abbreviatO 2535111. E' avulsa dalla realtà la nuova strategia del comando delle forze armate degli Stati Uniti in Europa, in cui la Russia è bollata come la principale minaccia per la sicurezza, ha dichiarato il rappresentante permanente della Russia presso la NATO Alexander Grushko. "Come principale minaccia… figura la Russia, che serve contenere dall'aggressione in Europa orientale. Non è possibile lasciare solo un commento. Sapete, lo si afferma in queste formulazioni formali perchè si tratta di una tesi del tutto avulsa dalla realtà", — ha detto Grushko in un'intervista a "Rossiya-24". Secondo il diplomatico, è necessario solo per gli Stati Uniti con lo scopo di "riunire gli alleati, il cui cerchio si allarga in modo significativo in presenza di nuove minacce e sfide che richiedono risposte collettive."
"Riunirli al di sotto degli USA. E costringerli a spendere di più per la difesa… Vorrei sottolineare ancora una volta che tutto ciò non corrisponde alle reali esigenze della sicurezza o alle reali esigenze di sviluppo del mondo, perché ora è diventato chiaro che occorre non costruire alcune isole di sicurezza o armarsi da minacce fantasiose, ma unire le forze contro i nuovi rischi e minacce," — ha aggiunto: http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1977981/Grushko-NATO-Sicurezza-Difesa.html#ixzz3yTdPwuHD
chi sono i sauditi salafiti I DISTRUTTORI DEL GENERE UMANO?! conferenza di madre Agnese Maria della Croce la situazione reale in Siria Parigi 6 marzo 2015 https://youtu.be/CHGWCv8LbLY Pubblicato il 05 nov 2015. Testimonianza diretta di ( Madre Agnese Maria della Croce ) carmelitana superiore del monastero ( Saint-Jacques le Mutilè ) a Qara vicino a Homs in ( Siria ) dove vive....
=====================
GAZIE A USA TURCHIA GIORDANIA, QATAR E ARABIA SAUDITA abbiamo avuto in Siria 700000 morti! soltnto 1/3 appartiene alle forze dell'ORDINE: esercito polizia. MA abbiamo: 8milioni di rifugiati nella Siria, e 3milioni di rifugiati ai confini! MA CI SONO 250000 MILIZIANI ARMATI ED ADDESTRATI ANCHE IN GIORDANIA, CHE SONO ISLAMICI SHARIA DEL GENOCIDIO SAUDITA SALAFITA, QUESTI 250000 TERRORISTI SONO SEMPRE INVISIBILI AI SATELLITI, AGLI AEROPORTI, ATTRAVERSANO IN MODO INVISIBILE LA FRONTIERA E SOLTANTO I RUSSI LI POSSONO VEDERE! conferenza di madre Agnese Maria della Croce la situazione reale in Siria Parigi 6 marzo 2015 https://www.youtube.com/watch?v=CHGWCv8LbLY
la frontiera TURCA che è sempre aperta giorno e notte per far passare i terroristi, è stata chiusa per impedire agli ASSIRI cristiani di poter scampare al genocidio! 39:18 https://youtu.be/CHGWCv8LbLY

40:34 / 1:19:57 per rimodellare i confini, realizzare una pulizia etnica, gli USA insieme ad ISIS hanno fatto degli accordi in Turchia! nella foto: c'è MAC CAIN, senatore americano che complotta insieme con il futuro Califfo al-Baghdadi in un BAR della TURCHIA! https://youtu.be/CHGWCv8LbLY

Mosca, serve status speciale per Donbass, amen, Su base permanente, dice rappresentato russo gruppo contatto AMEN
==================
ALLORA DOVE è LA DIFESA SHARIA DEI DIRITTI UMANI DI ONU, CHE, PRETESE NELLA LEGA ARABA DEI NAZISTI, ASSASSINI SERIALI, PENA DI MORTE PER APOSTASIA ECC.. HA ONU? Portavoce Ban, Netanyahu distorce realtà, Premier Israele, 'parole segretario Onu incoraggiano terrore'
========================
Caricato il 06 nov 2011, https://youtu.be/v2gzEvBxnPQ scritti di maria valtorta  angoscia della ss vergine      3339522 https://www.youtube.com/watch?v=v2gzEvBxnPQ
  ===============================
SALMAN ERDOGAN sharia ] la tua puttana: galassia jihadista distrugge: STUPRA, SGOZZA, DERUBA, uccide, genocidio, rade al suolo, profana.. e poi, tu entri nella sua eredità, con il tuo nazismo sharia, che il tuo regime demoniaco è contro la LEGGE NATURALE, poi, tutto si compie nella LEGA ARABA senza reciprocità: per gli schiavi dhimmi, che sono sopravissuti la loro estinzione totale! CHE TU SIA MALEDETTO MAOMETTO FIGLIO DELLA MALEDIZIONE! lurido porco di un pedofilo poligamo!  
=====================
Lisbona è una lesbica GENDER, che, ha traviato un bambino di nove anni, nella scuola elementare di Stato, è andata ad un bambino di nome Zapatero, e lo ha convinto ad avere rapporti sessuali con i cani! ]] VENITE DA ELIA AL FIUME GHISON, AMEN, ALLELUIA, Elia li fece scendere al torrente di Ghison, e laggiù li sgozzo [[ a tutte le bestie di satana del mondo! FIGLI PREGATE CON ME! ] ] CHIAMATE ANCORA I VOSTRI DEMONI E TUTTO L'INFERNO, I SACERDOTI DI SATANA, DELLA CIA, MAGIA NERA VOODOO? PERCHé, QUESTI 8 ANNI, VI HANNO FATTO SCORAGGIARE FINO A QUESTO PUNTO? [ C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni [ DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF ] C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni
USA, John McCain propone di vietare importazione dei propulsori missilistici russi... John McCain lo abbiamo filmato con Al-Bagdadi, in un bar Turco, a Complotare contro il GENERE UMANO. USA TURCHIA E LEGA ARABA DEVONO ESSERE ESSERE UNIVERSALMENTE CONDANNATI! http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1977563/Russia-Tecnologia-Razzi-Obama-Pentagono.html#ixzz3yW8w2Ukv
John McCain lo abbiamo filmato con Al-Bagdadi il Califfo di ISIS, in un bar Turco, a Complotare contro il GENERE UMANO. USA, TURCHIA, E LEGA ARABA DEVONO ESSERE ESSERE UNIVERSALMENTE CONDANNATI! la NATO deve essere distrutta! QUESTO è ALTO TRADIMENTO BANCARIO SPA FED E TRADIMENTO MASSONICO: chiedo la PENA DI MORTE contro i FARISEI e tutti i loro complici! ] [ Un'indagine dell'Europol, commissionata dagli stati dell'Unione Europea, ha evidenziato che le operazioni finanziarie dei gruppi terroristici legati a Daesh non avvengono attraverso l'utilizzo delle monete informatiche. Ancora da chiarire, tuttavia, quali siano i canali attraverso cui avvengono le transazioni milionarie delle milizie armate. L'obiettivo dell'investigazione era chiarire se, alla luce soprattutto degli attacchi terroristici avvenuti a Parigi lo scorso novembre, Daesh utilizzasse le valute criptate (come bitcoin o litecoin, moneta quest'ultima di valore inferiore rispetto alla prima), per acquistare armi e soprattutto per fornire supporto finanziario ai suoi componenti presenti in Europa. "Al momento non ci sono prove che Daesh utilizzi tali strumenti finanziari — si legge nel report. Nonostante i sospetti avanzati da altri operatori, le indagini non hanno trovato alcuna conferma. Il finanziamento delle operazioni terroristiche non ha subito, nel corso del recente passato, cambiamenti particolari, sebbene i canali di accesso alle risorse economiche provenienti dal terrorismo rimangano ancora largamente ignote": http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1976979/daesh-web-traffici.html#ixzz3yWA11wHn
cosa è il PARADISO? Pubblicato il 17 feb 2013. https://youtu.be/gpYL2E5kc00
Ho rivisto il Paradiso. E ho compreso di cosa è fatta la sua Bellezza, la sua Natura, la sua Luce, il suo Canto. Tutto, insomma. Anche le sue Opere, che sono quelle che, da tant'alto, informano, regolano, provvedono a tutto l'universo creato. Anche gli occhi dello spirito, per quanto molto più atti a sostenere la Luce che non i poveri occhi del corpo che non possono fissare il sole, astro simile a fiammella di fumigante lucignolo rispetto alla Luce che è Dio, hanno bisogno di abituarsi per gradi alla contemplazione di questa alta Bellezza. Dio è così buono che, pur volendosi svelare nei suoi fulgori, non dimentica che siamo poveri spiriti ancor prigionieri in una carne, e perciò indeboliti da questa prigionia. Oh! come belli, lucidi, danzanti, gli spiriti che Dio crea ad ogni attimo per esser anima alle nuove creature! Li ho visti e so. Ma noi... finché non torneremo a Lui non possiamo sostenere lo Splendore tutto d'un colpo. Ed Egli nella sua bontà ce ne avvicina per gradi. Ecco che questo si svelava nei suoi particolari... Ecco gli angeli. Più in alto dei beati, cerchi intorno al Fulcro del Cielo che è Dio Uno e Trino con la Gemma verginale di Maria per cuore. Essi hanno somiglianza più viva con Dio Padre. Spiriti perfetti ed eterni, essi sono tratti di luce, inferiore unicamente a quella di Dio Padre, di una forma di bellezza indescrivibile. Adorano... sprigionano armonie. Con che? Non so. Forse col palpito del loro amore. Poiché non son parole; e le linee delle bocche non smuovono la loro luminosità. Splendono come acque immobili percosse da vivo sole. Ma il loro amore è canto. Ed è armonia così sublime che solo una grazia di Dio può concedere di udirla senza morirne di gioia.
Più sotto, i beati. Questi, nei loro aspetti spiritualizzati, hanno più somiglianza col Figlio e con Maria. Sono più compatti, direi sensibili all'occhio e ‑ fa impressione ‑ al tatto, degli angeli. Ma sono sempre immateriali. Però in essi sono più marcati i tratti fisici, che differiscono in uno dall'altro. Per cui capisco se uno è adulto o bambino, uomo o donna. Vecchi, nel senso di decrepitezza, non ne vedo. Sembra che anche quando i corpi spiritualizzati appartengono ad uno morto in tarda età, lassù cessino i segni dello sfacimento della nostra carne. Vi è maggior imponenza in un anziano che in un giovane. Ma non quello squallore di rughe, di calvizie, di bocche sdentate e schiene curvate proprie negli umani. Sembra che il massimo dell'età sia di 40, 45 anni. Ossia virilità fiorente anche se lo sguardo e l'aspetto sono di dignità patriarcale.
Fra i molti... oh! quanto popolo di santi!... e quanto popolo di angeli! I cerchi si perdono, divenendo scia di luce per i turchini splendori di una vastità senza confini! E da lungi, da lungi, da questo orizzonte celeste viene ancora il suono del sublime alleluia e tremola la luce che è l'amore di questo esercito di angeli e beati...
Qui solo un estratto, per leggere l'intero scritto vai al sito web http://www.preghiereagesuemaria.it/sala/descrizione%20del%20paradiso%20della%20mistica%20maria%20valtorta.htm
ma, se è l'INFERNO uno Stato Massonico usurocratico di ISRAELE, quanto può essere inferno uno Stato SHARIA di Palestina? IO SONO IL REGNO DI PALESTINA, L'UNICA LEGITTIMITà POSSIBILE PER TUTTI I GOVERNI DEL MONDO!
VOI avete tradito il REGNO di JHWH il CREATORE (E PERCHé NON RIUSCITE A CREARE UNA CELLULA? E PERCHé NON RIUSCITE A TRASFORMARE UNA SCIMMIA IN UN UOMO? MA, QUESTO è VERO: VOI VI SIETE DEGRADATI COME SCIMMIE!), meglio per voi sarebbe stato, che, voi non foste mai nati!
UK SpA Rothschild FED ] [ HELL Carlo principe massone PIPISTRELLO LUCERTOLA di Galles ] anticristo servo di GEZABELE Second!


IN CUL0 A DARWIN! come mai i fossili di transizione dovrebbero essere il 90%, secondo la teoria della selezione naturale, ma, realmente, non esiste un solo fossile di transizione comprovato?





FEMORE UMANO!


http://fedxdieximfxsynagoga666.blogspot.com/2014/10/olocausto-e-teologia-sostitutiva.html
nessun argomento può dare ad ANSA e a chicchessia: di mostrare l'immagine di: "Renzi incendiato" questo è vilipendio alla unità nazionale, rimuovetela subito!
cosa siamo noi Palestinesi terroristi shariah: hamas assassini senza libertà di religione, in tutta la LEGA ARABA dei nazisti ONU?
Draghi: via i governi che non agiscono contro disoccupazione! Nell'area euro c'è bisogno di riforme strutturali. E QUESTA è UNA PARTE DELLA VERITà! L'ALTRA PARTE, è CHE, IL VAMPIRO FMI SPA, CHE, FA PAGARE IL DENARO: IL 270% DEL SUO VALORE (Dimostrazione scienziato Giacinto AURITI) NON PUò DIRE ALLA SUA VITTIMA: "VIVI!"
Roberto Lodi Rizzini · Top Commentator · Lavora presso In Cerca Di Occupazione
Che paragone è? Se con le buone non si viene ascoltati cosa resta da fare? Renzi sta ignorando e se ne sta fregando di TUTTI! Ben gli sta!
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Roberto Lodi Rizzini Renzi ha la maggioranza parlamentare! Ed anche se è il mio nemico politico, io lo devo rispettare e lasciare lavorare! altrimenti salta il patto sociale e facciamo la guerra civile?
Ecco perché, fome di odio, come bruciare immagini, non devono essere mostrate nei media!
ok! le riforme vanno fatte! INIZIANDO A TAGLIARE TUTTO QUELLO CHE SUPERA STIPENDI E PENSIONI, CHE SUPERANO I 10.000 EURO AL MESE!
NON è GIUSTO CHE SIA SOLO IL POPOLO A PAGARE LACRIME E SANGUE E DEI PADRI DI FAMIGLIA, A COMMETTERE IL SUICIDIO!
ed il fatto che noi dobbiamo pagare il signoragggio bancario come schiavi ai rothschild, PER COLPA DEL SUO TALMUD SISTEMA MASSONICO, CHE, CI SPINGE NELLA GUERRA MONDIALE!
Questo non vuol dire, che, le riforme comunque non debbano essere fatte!
POI, NOI ABBIAMO PAGATO L'EURO IL 40% IN PIù DEL SUO VALORE! INFATTI QUELLO CHE COMPRAVAMO CON 1000 LIRE OGGI LO PAGHIAMO I EURO CHE è IL DOPPIO!
Quindi è giusto che la Germania ci restituisca il mal tolto!
Non si può fare una Europa dove uno diventa grosso e l'altro muore di fame!
https://www.youtube.com/user/excaliburHolyJHWH/discussion
==============================
Ilary Iaia Fantappiè · Top Commentator · Firenze
Lorenzo Scarola ,infatti ,ora posto,ovviamente per chi vuole leggere,un interessante analisi secondo me, fatta da un intellettuale albanese,la Albania ha conosciuto quello che stiamo nuovamente rivivendo in parte,almeno per ora ,ovviamente con un altro scacchiere politico,rispetto ad allora,non è la 1 volta nella storia che sta succedendo questo.
http://www.tempi.it/quando-ci-siamo-persi-lalbania-che-da-cristiana-e-diventata-musulmana?fb_action_ids=10204949712453398&fb_action_types=og.likes&fb_source=feed_opengraph&action_object_map=%7B%2210204949712453398%22%3A141851792625961%7D&action_type_map=%7B%2210204949712453398%22%3A%22og.likes%22%7D&action_ref_map=%5B%5D#.VDfQUbkcQic
Quando ci siamo persi l'Albania, che da cristiana è diventata musulmana. settembre 8, 2012 Ardian Ndreca.
Prima che i comunisti ne cancellassero la storia, la sua identità cristiana ed europea si è sempre salvata nel rapporto con l'Occidente. E nella resistenza all'invasore ottomano. Com'è che l'abbiamo svenduta alla Conferenza islamica?
L'Albania festeggia quest'anno il suo centenario dell'indipendenza dall'Impero ottomano e questa è l'occasione giusta per fare un bilancio del percorso plurisecolare del paese delle aquile verso la libertà.
Nel Quattrocento fu Giorgio Castriota detto Scanderbeg (1405-1468), a guidare per 25 anni la lotta dei principi albanesi contro gli ottomani di Murad II e poi di Maometto II il Conquistatore. La sua fama di condottiero valente e di diplomatico abile varcò i confini dell'Albania e ben presto il Regno di Napoli lo sostenne energicamente. Anche la Serenissima gli venne in aiuto, rimanendo però cauta affinché egli non diventasse troppo potente da ostacolare gli interessi commerciali della Repubblica. Un appoggio paterno e incondizionato gli fu dato dai pontefici che regnarono in quel quarto di secolo. Eugenio IV, Niccolò V, Callisto III e Pio II lo aiutarono sia direttamente con denaro, sia cercando si sensibilizzare le corti italiane ed europee sull'importanza della difesa di quel baluardo di cristianità che era l'Albania. Callisto III usò nei suoi confronti gli appellativi "defensor fidei" e "athleta Christi". Con la morte di Scanderbeg il paese cadde sotto il giogo ottomano, ma la resistenza continuò tra le montagne impervie dove i suoi connazionali mantenevano vive la fede, la lingua e le tradizioni etniche. Mentre l'Europa usciva dal Medioevo, l'Albania occupata era condannata a rimanerci fino agli inizi del XX secolo.
Uno dei fattori che svolsero un ruolo fondamentale nel forgiare l'identità albanese fu la Chiesa cattolica. Infatti, il primo documento scritto in albanese è la formula del battesimo (1462), il primo libro stampato è il Messale (1555) del prete Giovanni Buzuku, il libro successivo è la Dottrina cristiana (1618) del sacerdote Pietro Budi, che nel 1621 organizzerà un'insurrezione armata contro gli ottomani. Anche il primo dizionario latino-albanese (1635) è opera di un sacerdote, Frang Bardhi. Dopo di lui abbiamo il Cuneus Prophetarum (1685) del vescovo Pietro Bodgani. La prima grammatica della lingua albanese (1716) e un dizionario italiano-albanese (1702) sono opera del missionario francescano Francesco Maria da Lecce. Altri contributi notevoli per la cultura albanese li troviamo tra gli esuli che ormai si erano stabiliti nell'Italia meridionale.
LA CURA DELLA CRISTIANITA'. Dal Seicento la Chiesa di Roma, preoccupata dal terrore crescente e dalla pressione delle tasse che l'amministrazione ottomana esercitava sui cristiani albanesi con l'intento di convertirli all'islam, affidò alla Propaganda Fide il compito di curare i destini della cristianità in quel lembo lacerato dei Balcani. L'opera immane della Propaganda Fide in Albania, gli effetti del Kultusprotektorat esercitato da parte dell'Impero sulle popolazioni cristiane dei territori della Sublime Porta e più tardi gli esiti della pace di Passarowitz (1718) agevolarono la sopravvivenza dello spirito nazionalistico e aiutarono la preservazione della fede cristiana. La strada verso la salvezza passava attraverso la formazione dell'identità nazionale e religiosa degli albanesi e dipendeva dalla loro capacità di mantenere sempre accesa la fiamma della libertà. Nel 1703, la Chiesa, allora guidata da Clemente XI, pontefice di origine albanese, avvertì la necessità di indire un concilio nazionale per rafforzare i fondamenti della fede cristiana e per rimediare alle necessità del popolo cristiano in Albania. Un elemento molto importante che contribuì a fermare l'islamizzazione del paese fu il diritto consuetudinario albanese, noto anche come il Kanun del principe Lek Dukagini III (1459-1479). Il Kanun, con i suoi tratti fortemente repubblicani di matrice romana, ebbe un influsso determinante nella vita della comunità cattolica del nord, che respinse la sharia islamica non riconoscendo così il potere giuridico degli occupanti sulla propria patria. Inoltre là dove vigeva il Kanun si mantenevano in uso i costumi tradizionali popolari e non si usava il velo islamico anche tra coloro che nel frattempo si erano convertiti all'islam. Dopo la Seconda Guerra mondiale, mentre l'Occidente che aveva trionfato sul nazi-fascismo si godeva i frutti della vittoria, l'Albania insieme al campo sovietico cadeva in uno dei peggiori incubi della sua storia. Il comunismo albanese di Enver Hoxha nel suo astio profondo contro la religione cristiana e nel suo totalitarismo privo di qualsiasi spiritualità, mostrava di unire in sé l'eredità del dispotismo ottomano con la "barbarie bolscevica" di stampo leninista. Che il comunismo albanese sia stato di matrice islamica lo dimostra l'accanimento speciale nei confronti della Chiesa cattolica e dei suoi membri. Ciò che suona molto strano per un leader comunista come Hoxha, per quarant'anni alla guida del primo paese nel mondo ateo per costituzione, è che nell'ultima sua opera, intitolata Appunti sul Medio Oriente, egli inneggi apertamente alla civiltà arabo-musulmana e alla presunta superiorità del Corano sulla Bibbia.
SECOLARIZZAZIONE. Da due decadi il regime comunista è caduto e con esso sembrava tramontasse un'era di miserie morali e materiali, ma purtroppo gli albanesi dall'inizio hanno avuto un malinteso con la libertà, la quale si confondeva con la possibilità di spostarsi nello spazio e con il fare ciò che pare e piace. Il crollo dello Stato nel 1997, la vocazione totalitaria di Sali Berisha, la mancata rotazione dei politici albanesi e la non attuazione delle riforme richieste da Bruxelles hanno fatto sì che il piccolo paese balcanico rimanesse in una posizione incerta riguardo ai tempi necessari per entrare nella Comunità europea. Possiamo dire che l'Albania è inseguita da un "passato che non vuole passare"; alla sua testa si trova ancora un ex membro del partito comunista di Enver Hoxha che non ha mai avuto buoni rapporti con il pluralismo politico. La tanto conclamata amicizia con gli Stati Uniti e la bramata entrata nella Nato non hanno impedito a Berisha di continuare a mantenere l'Albania all'interno della Conferenza islamica, ai lavori della quale i suoi ministri partecipano approvando risoluzioni e documenti contro lo Stato di Israele e contro gli Stati Uniti d'America. La partecipazione a tale organismo non è giustificata né dalla storia del paese, sempre in lotta con l'Impero ottomano, né dalla società multireligiosa albanese dove l'islam non è più religione di maggioranza assoluta.
I dati che riportano l'islam al 70 per cento della popolazione, seguito da ortodossi e cattolici rispettivamente al 20 e al 10 per cento, risalgono alla fine degli anni Trenta. Non dobbiamo dimenticare che, oltre alle dinamiche dello sviluppo demografico, in Albania ha avuto un forte influsso sulla composizione religiosa del paese la politica dell'ateismo di Stato degli anni della dittatura. In quasi cinquant'anni in Albania si è verificato il fenomeno della non credenza e dell'indifferenza religiosa che secondo gli studi sociologici ha toccato più da vicino la società musulmana. Inoltre, nell'ultimo periodo abbiamo l'opera di proselitismo dei protestanti e di sette religiose che hanno fatto molti adepti. L'anno scorso, su insistenza della Comunità europea, dopo parecchi tentennamenti, ha avuto luogo un censimento generale della popolazione che comprendeva anche la dichiarazione volontaria della propria appartenenza religiosa. Il risultato di tale censimento, compiuto da un'agenzia controllata dal governo, a distanza di quasi un anno non viene ancora reso pubblico.
CATTOLICI MESSI DA PARTE. Oggi i cattolici non sono rappresentati nella vita pubblica e politica del paese, mentre dal 2005, anno della vittoria del Partito democratico, è aumentata notevolmente la pressione dell'integralismo islamico sia nel Kosovo sia in Albania. Il più grande scrittore albanese, Ismail Kadare, candidato al premio Nobel da diversi anni, continua a ribadire con forza l'appartenenza del suo popolo alla migliore tradizione europea e soprattutto all'umanesimo cristiano. Noi, scrive Kadare, entriamo di diritto nella famiglia europea dei popoli, grazie alla nostra tradizione cattolica e alla nostra identità europea. Tutto ciò che ci divide dall'Europa è contro i nostri interessi nazionali e contro il nostro futuro.
L'autore di questo articolo Ardian Ndreca è docente di Storia della filosofia moderna presso la Pontificia Università Urbaniana, dove dirige l'Istituto di ricerca della non credenza e delle culture (Isa). È inoltre editore della rivista cattolica albanese Hylli i Dritës, fondata nel 1913 dal poeta nazionale padre Giorgio Fishta. Tra le opere di Ndreca pubblicate in lingua italiana ricordiamo Mediazione o paradosso? Kierkegaard contra Hegel (Bonomi, Pavia 2000), La soggettività in Kierkegaard (UUP 2005), Lessico di filosofia della storia (UUP 2012).
Leggi di Più: Storia dell'Albania. Da cristiana a musulmana | Tempi.it
http://www.tempi.it/quando-ci-siamo-persi-lalbania-che-da-cristiana-e-diventata-musulmana?fb_action_ids=10204949712453398&fb_action_types=og.likes&fb_source=feed_opengraph&action_object_map={%2210204949712453398%22%3A141851792625961}&action_type_map={%2210204949712453398%22%3A%22og.likes%22}&action_ref_map=[]#.VDggYxZG7QJ
=========================
Hamid El Kohli · Top Commentator https://www.facebook.com/rdk.hamid
Ilary Iaia Fantappiè è i francesi in Algeria sai per caso cosa hanno fatto durante i 100 anni del occupazione !!!! oltre un milione di morti per cercare di farli convertire al cristianesimo, gli albanesi facevano parte del impero ottomano al punto che diversi ministri erano albanesi, il presidente del Egitto era albanese (Mehmet Ali Pasha)
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Hamid El Kohli quale genocidio tu vuoi sponsorizzare?
non puoi giusticare il genocidio dei cristiani del Cossovo , con qualche altra violenza, perché in questo caso finiremo per sterminarci tra di noi!
Piuttosto, io non so come superare l'assoluto nazismom senza libertà di religionem della LEGA ARABA, tu in proposito hai una idea positiva?
==============================
perché lo ISLAM è sempre stato incompatibile con la sopravvivenza del genere umano! ] Il vescovo anglicano Nazir-Ali: Roma è diventata il punto di riferimento dei cristiani perseguitati. ottobre 9, 2014. Fra loro molti evangelici che non avrebbero mai pensato di rivolgersi ai "papisti". Le parole del presule della Chiesa di Inghilterra ammiratore di Benedetto XVI. La Chiesa cattolica ha potenzialmente «un grande futuro e una grande opportunità» nell'ordine mondiale emergente: sta diventando la voce dei cristiani perseguitati nel mondo. A dirlo è un eminente vescovo anglicano di origine pakistana, Michael Nazir-Ali. Lo riporta comunicato stampa apparso sul sito del Personal Ordinariate of Our Lady of Walsingham, l'ordine costituito da Benedetto XVI per accogliere gli anglicani in comunione con il cattolicesimo. VOCE DEI PERSEGUITATI. Nazir-Ali è un anglicano influente, di stampo cattolico-evangelico, presidente dell'Oxford Centre of Training, Research, Advocacy and Dialogue. Le sue dichiarazioni, riportate nei giorni scorsi dai giornali cattolici inglesi e riprese dal settimanale conservatore The Spectator, sono state incentrate sull'importanza crescente della Chiesa cattolica per il futuro del cristianesimo, in un mondo minacciato dal fondamentalismo islamica e dal secolarismo. Il vescovo anglicano ha spiegato che, a causa della crescente persecuzione nel mondo, molti cristiani pensano di trovare nella Chiesa romana una voce che li possa difendere. Tra questi vi sarebbero anche molti evangelici che mai, in passato, avrebbero pensato di rivolgersi a Roma.
ECUMENISMO. «Oggi – ha detto Nazir-Ali – la Chiesa cattolica ha una grande opportunità e anche una grande responsabilità». Secondo il vescovo anglicano, tutto dipenderebbe da come Roma saprà valersi della propria posizione, e come saprà venire incontro alle confessioni cristiane nel mondo. Sul tema dell'ecumenismo, «la Chiesa deve cambiare l'approccio, non basta riconoscere le culture orientali», ha spiegato Nazir-Ali. «La Chiesa non deve capitolare di fronte alla cultura né deve distruggere ogni cultura. Deve piuttosto seguire la linea di Papa Benedetto XVI, secondo cui, il ruolo della Chiesa è quello di consentire alla cultura di trovare il suo vero baricentro». ISLAMISMO ROMANZATO. Nazir-Ali è nato in una famiglia per parte cristiana e per parte musulmana. Da conoscitore dell'islam la sua idea sullo Stato islamico è netta, e divergente rispetto alla linea adottata da alcune chiese cristiane: primo, bisogna negare l'idea che l'estremismo possa essere spiegato esclusivamente da fattori economici e sociali, «ciò – ha detto Nazir-Ali – trascura la natura dell'agenda dei militanti»; secondo, è falso affermare che «uno Stato veramente islamico non perseguiterebbe i cristiani». Queste opinioni, secondo il vescovo anglicano, rappresenterebbero «una versione romanzata della militanza islamica».
http://www.tempi.it/il-vescovo-anglicano-nazir-ali-roma-e-diventata-il-punto-di-riferimento-dei-cristiani-perseguitati#.VDghRxZG7QI
Traffico organi, esperto lancia allarme. [[ Dio mio cosa può l'orrore! ]] L'Italia della speranza e lo stoccaggio dei pezzi di ricambio, Tauberg Gedalya, un ex ufficiale israeliano, trafficante di organi umani, latitante dal 2010, arrestato dalla Polizia all'aeroporto di Fiumicino (Roma), 6 giugno 2013, Le popolazioni del Sud, povere ma cariche di una ricchezza inestimabile per i bisognosi dei trapianti, vendono pezzi di ricambio all'Occidente malato. E i siti di stoccaggio degli esseri umani sono a metà strada tra i due mondi. L'Italia potrebbe essere un luogo di raccordo. Al momento una serie di frammenti, tra intercettazioni e stralci di indagine, fanno passare dal nostro Paese la scia del network made in Africa. Gli investigatori non lo escludono. Le indagini sugli sbarchi di Lampedusa hanno portato qualche settimana fa agli arresti di cinque eritrei a Roma e un'ordinanza in cui si parla di consegne e scambi di migranti, anche come eventuali donatori di organi. Tutto dipende da come intendono saldare il debito per il viaggio. Itinerario con partenza da Tripoli. Passando per Malta, tappa in Italia, stipati in qualche appartamento. Poi altrove, dove si perdono le tracce. La tratta aveva prezzi stracciati: 1.500 euro, ma in caso di insolvenza c'è anche l'opzione per la donazione di organi. Nessuna vendita o intervento in Italia è stato accertato finora. Ma un rene a volte può sostituire i soldi che mancano per raggiungere l'altra parte delle coste del Mediterraneo. L'Italia è la meta, mentre gli affari sporchi accertati al momento restano nei continenti a Sud.
Altri segnali arrivano ripercorrendo indietro gli anni. Nel gennaio 2009, l'allora ministro degli Interni, Roberto Maroni, lanciò un allarme durante l'assemblea pubblica dell'Unicef a Roma. Secondo Maroni c'erano "evidenze di traffici di organi di minori che sono presenti e sono stati rintracciati sul territorio". L'Aido, l'associazione italiana per la donazione di organi, smentì il fenomeno. Ma secondo l'ex ministro le "evidenze" del traffico derivavano dall'analisi incrociata dei dati sui ragazzi extracomunitari scomparsi dopo esser arrivati a Lampedusa, circa 400 su 1.328 nei 12 mesi precedenti, e le segnalazioni relative al traffico d'organi inviate dai paesi d'origine alla polizia italiana tramite Interpol. Qualche mese dopo i carabinieri dei Ros conclusero con successo una maxi operazione sulla tratta di esseri umani nell'aprile 2009, in stetta cooperazione con la polizia olandese, nei confronti di un network di matrice nigeriana con base a Castelvolturno, responsabile della tratta di centinaia di donne nigeriane sfruttate sessualmente negli stati dell'area di Schengen. Nell'ambito di quell'inchiesta fu accertato il caso di un bambino proveniente da un orfanotrofio in Nigeria e le pratiche per portarlo illegalmente in Italia. Una pratica che sembrava collaudata ed abbastanza semplice per le organizzazioni, capaci di prelevare i bambini da quell'orfanotrofio con una certa facilità e senza una necessaria destinazione specifica. Dalle organizzazioni criminali ai broker, uno dei quali era arrivato in Italia l'anno scorso. Nel giugno 2013 era appena atterrato Tauber Gedalya all'aeroporto di Fiumicino, un ex alto ufficiale israeliano di 77 anni su cui pendeva un mandato di cattura internazionale emesso dallo stato brasiliano di Pernambuco, dove era stato già condannato all'ergastolo per traffico di organi umani. Dal gennaio 2002, nello Stato del Pernambuco Gedalya, avrebbe organizzato l'asportazione di organi umani di almeno 19 cittadini della zona nord est del Brasile. Dopo aver sottoposto i donatori a esami medici, li faceva uscire dal Paese diretti in Sud Africa per l'espianto, quasi sempre di reni. Per l'intervento ogni 'donatore' riceveva tra 6 e 12mila dollari. Viaggiava da solo, era arrivato a Roma da Boston ed è stato bloccato dalla Polaria. Finora non è stata accertata la motivazione della sua presenza in Italia né quali fossero i suoi interessi nel nostro Paese.
Traffico organi, Marino: clienti in cella.  Cicatrici nel deserto, dai riscatti al bazar delle cornee
Foto di Marco Vernaschi vincitrice del premio giornalistico internazionale ''Mario Luchetta ''. Nell'ambito del progetto realizzato con il Pulitzer Center, scatti in Uganda sul traffico d'organi e sugli omicidi rituali dei bambini, Guanti sporchi di soldi fino al confine tra Asia e Africa, dove stavolta le rotte si allargano al Medio oriente. Il sogno diventa incubo passando per il Sinai, ad Est dell'Egitto. Per i profughi eritrei, sudanesi, somali e maliani, la promessa dei trafficanti sudanesi è quella di procurare un lavoro in Israele dopo aver varcato il confine. Alla frontiera alcuni vengono venduti ai beduini anche attraverso poliziotti corrotti. Il primo passaggio è la richiesta di riscatto alle famiglie. Se non arrivano i soldi anche qui la minaccia è il sacrificio di organi. Che è diventata realtà, secondo le testimonianze di Alganesh Fessaha, attivista impegnata in operazioni di salvataggio che collabora con la Ong 'Gandhi'. "Dal deserto del Sinai, in obitorio arrivano corpi a cui mancano cornee e reni, basta osservare le cicatrici", racconta. "Per loro chiedono riscatti da 50mila euro, li torturano cercando di soffocarli con sacchetti di plastica bruciata. E se non arriva il denaro dalle famiglie si passa ai test di compatibilità e alla vendita di reni e cornee - spiega Alganesh - . Così guadagniamo di più, spiegano nelle loro minacce, con un soggetto compatibile fino a 75mila euro".
C'è anche un testimone chiave, un giovane sottoufficiale eritreo di 33 anni fuggito dalla dittatura di Isaias Afewerki - poi liberato grazie ad Alganesh - che era stato intercettato dai predoni poco prima di superare il confine sudanese. Durante la sua prigionia ha parlato del prelievo di un rene di un suo compagno di cella agonizzante e portato via conl'auto, con la collaborazione di un medico compiacente. Anche a lui era stato chiesto di 'vendere' per essere liberato. Episodi che gettano ombre su un bacino di 'clienti' in Israele. La stessa ricercatrice antropologa Nancy Scheper Hughes, esperta mondiale del fenomeno e attivista di Organs Watch, cita diversi israeliani nella lista degli acquirenti di organi.
L'oasi delle cliniche e lo scambio del futuro. Foto di Marco Vernaschi vincitrice del premio giornalistico internazionale ''Mario Luchetta ''. Nell'ambito del progetto realizzato con il Pulitzer Center, scatti in Uganda sul traffico d'organi e sugli omicidi rituali dei bambini
Il tour del trapianto illegale è un carosello di orrore, misto al dramma dei pazienti emodializzati, pronti a pagare fiumi di soldi per il rene di uno sconosciuto obbligato dalla miseria. Le vittime-donatrici a volte si spostano per il mondo nella clinica più riservata e comoda per broker e chirurghi, che spesso mettono in piedi nuovi siti temporanei per facilitare i trapianti illeciti velocemente e per un breve periodo di tempo, anticipando la polizia, il governo o interventi internazionali - come spiega l'antropologa ricercatrice di Berkley e fondatrice di Organs Watch, Nancy Scheper Hughes, una sorta di attivista che veste i panni di una 007 pronta a stanare borker e clienti in tutto il mondo.
Negli anni scorsi sono stati accertati 109 trapianti illeciti solo nell'ospedale di Saint Augustine a Durban, in Sud Africa, tra cui cinque minorenni - spiega Hughes - In seguito ad una retata della polizia ci furono molti patteggiamenti di vari brokers e loro complici. Hughes ha analizzato i profili dei broker di organi in vari Paesi. Sono loro i veri registi dei network criminali: organizzano la logistica, coordinano i malati di reni disposti a viaggiare grandi distanze, venditori di reni e chirurghi criminali. Che hanno accesso alle infrastrutture necessarie come ospedali, i migliori del continente sono in Sud Africa, centri di trapianto, compagnie di assicurazioni mediche come anche cacciatori locali di reni e spesso anche polizia compiacente. Ma il giro si fa sempre piu' sofisticato e le cliniche del futuro assomiglieranno - secondo Hughes - sempre di più alla vicenda di Ji-Hun, uno studente diciannovenne, immigrato del Sud Corea che non poteva permettersi il costo dei corsi, libri, affitto e che temeva di essere rimpatriato se finisse fuori corso. Ha venduto il suo rene per 20mila dollari ad un facoltoso imprenditore statunitense in procinto di dialisi ma che non riusciva ad accettare l'idea di dover 'attaccarsi ad un macchina per tre ore alla settimana'. Il trapianto è avvenuto in un famoso 'ospedale per le star di Hollywood' a Beverly Hills. Agevolati da internet i fornitori di organi attingeranno localmente dal largo bacino di nuovi immigrati, rifugiati e lavoratori senza documenti. Dialisi e disperazione, due angosce diverse che si appoggiano l'una sull'altra per la sopravvivenza, dove l'unica via d'uscita è incisa dalla lama affilata di un bisturi.
http://www.ansa.it/sito/notizie/magazine/numeri/2014/10/10/africa-take-away_9037661f-41a5-4e68-9ebf-686a1486678c.html
------------------------------------------------------
NON MI PIACE VEDERE CASE E VITE UMANE, andare IN FRANTUMI, SOLTANTO PERCHé, Qualcuno, HA DETTO: "IO SONO LA DEMOCRAZIA BILDENBERG, E DI QUELLO CHE HA DETTO IL POPOLO RUSSOFONO NEL DOMBASS NON ME NE IMPORTA NIENTE, PERCHé, MIO PADRE SI CHIAMAVA HITLER" [[ DAI DIARI privati della Sig.ra MERKEL ]] Il capo dei servizi segreti dell'Ucraina (SBU) Valentyn Nalyvaychenko ha dichiarato che per completare le indagini sullo schianto del Boeing malese nella regione di Donetsk non sono sufficienti i detriti del missile "Buk-M." Questi sistemi anti-missile non rientrano negli armamenti della difesa antiaerea dell'esercito russo, pertanto, secondo una fonte nel comando delle forze armate russe, il capo dell'SBU si è inavvertitamente lasciato sfuggire che i moderni "Buk" sono a disposizione dell'esercito ucraino. La fonte ha ricordato che una settimana dopo il disastro aereo nelle strutture di potere dell'Ucraina avevano riferito che il giorno della tragedia il 156° reggimento delle forze armate ucraine aveva effettuato un lancio non autorizzato durante delle esercitazioni
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Autogol-del-capo-dei-servizi-segreti-ucraini-sulle-indagini-del-Boeing-malese-8350/
Le autorità dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk hanno firmato un accordo con Kiev relativo ad una linea di demarcazione. Lo ha riferito il primo ministro del governo filorusso di Donetsk Alexander Zakharchenko. Secondo il leader separatista, la milizia e Kiev hanno concordato che le truppe ucraine si ritireranno da molte città, comprese le periferie di Donetsk e Peski. Contemporaneamente le città di Mariupol, Kramatorsk e Slavyansk rimangono controllate dalle forze di sicurezza ucraine, ha aggiunto Zakharchenko.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/I-separatisti-di-Donetsk-e-Kiev-firmano-accordo-su-linea-di-demarcazione-4028/

La Duma chiede alle organizzazioni internazionali indagini sui crimini di guerra nel Donbass. La Duma della Federazione Russa si è rivolta ai Parlamenti del mondo, all'ONU, all'OSCE e al Consiglio d'Europa per chiedere un'inchiesta internazionale indipendente sui crimini di guerra contro la popolazione civile nel sud-est dell'Ucraina. Gli autori dell'appello sono il presidente della Duma Sergej Naryshkin e i leader di tutti e 4 i partiti presenti nel Parlamento russo. La Duma propone di convocare una conferenza internazionale sulle minacci attuali.
Nel documento si sottolinea come tutti i responsabili di crimini contro il popolo ucraino debbano essere portati davanti alla giustizia. Inoltre si rileva come le autorità degli Stati Uniti e dell'Unione Europea si rifiutino di vedere gli eventi oggettivamente e forniscano supporto totale a Kiev.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/La-Duma-chiede-alle-organizzazioni-internazionali-indagini-sui-crimini-di-guerra-nel-Donbass-7707/
TUTTA LA LOGICA CRIMINALE DELLA SHARIAH NAZI SOTTO EGIDA ONU! ] LE LOBBY MASSONICHE DI FARISEI SALAFITI, LA USUROCRAZIA MONDIALE? CI HANNO ROVINATO! MUOIA SANSONE ISRAELE, INSIME A TUTTI I FILISTEI, L'ISLAM SPARIRà DAL PIANETA, AFFINCHé SATANA BUSH 322 SIA TUTTO IN TUTTI, CIOè MARDUK, IL GUFO DEL BOHEMIAN GROVE! [ LONDRA, 9 OTT - Lo chiamano "il nostro martire più giovane". I miliziani dell'Isis e i loro simpatizzanti hanno diffuso su twitter le immagini di un bambino di 10 anni che sarebbe morto di recente col padre jihadista in Siria nel corso dei raid americani. Negli scatti Abu Ubaidah, questo il nome di battaglia del piccolo soprannominato anche il 'cucciolo combattente', viene ritratto con la mimetica e una mitragliatrice che a malapena riesce a reggere. L'Onu aveva accusato l'Isis di arruolare bambini soldato.
Adolfo Stella · Top Commentator · Scienze Politiche
Si è vero: è un martire. Perchè a quell'età si dovrebbe andare a scuola, correre dietro un pallone, stare insieme agli amici e fare le prime esperienze con le ragazzine........non impugnare un kalashnikov e partire per la guerra con il proprio degenerato genitore. E' un martire di una società che vede nella violenza, nell'ignoranza, nel fondamenatlismo religioso le uniche ragioni di vita e che trascinano con se nell'inferno giovani ed immature vite....E' un martire...ma dalla parte sbagliata.
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
l'ISLAM è incompatibile con la sopravvivenza del genere umano, perché è una teologia schizofrenica della sostituzione, UN PURO NAZISMO SENZA LIBERTà DI RELIGIONE E SENZA RECIPROCITà! HANNO GETTATO LA DISTRUZIONE, CONTRO I POPOLI DEL MONDO INTERO!
=========================
il male che i satanisti farisei USA, hanno fatto alla Europa è enorme! ma, non è tutto qui! I FASCISTI BILDENBERG, USUROCRAZIA, 322 CIA FMI, SINAGOGA DI SATANA JABULLoN, QUESTA STORIA LA STANNO FACENDO PUZZARE TROPPO, PUZZARE A CANE MORTO, è questo, è TUTTO IL FETORE, CHE, ROTHSCHILD VUOLE FARE ALZARE DAI NOSTRI CADAVERI, per non vedere la bancarotta del FMI, e della Sua Banca mondiale!!
 La Francia allunga i tempi per la consegna della prima portaelicotteri "Mistral", rimanendo comunque all'interno delle clausole contrattuali. Lo ha rivelato a RIA Novosti una fonte di alto livello nel settore della cooperazione tecnico-militare della Russia. La consegna della prima "Mistral" doveva avvenire non prima della fine di ottobre. La Francia tuttavia rimanda costantemente la data della consegna, giustificandolo con motivi puramente tecnici. Secondo la fonte, è consentito in base ai termini del contratto se Mosca si trova d'accordo.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Parigi-allunga-i-tempi-per-la-consegna-alla-Russia-della-prima-Mistral-3228/
Belgrado, bomba a mano contro casa moglie oligarca russo Andrey Melnichenko
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Belgrado-bomba-a-mano-contro-casa-moglie-oligarca-russo-Andrey-Melnichenko-6844/
Gli USA dettano le condizioni per cancellare le sanzioni contro la Russia. I negoziati per l'alleggerimento delle sanzioni contro la Russia, introdotte a seguito del conflitto in Ucraina, potrebbero iniziare nelle prossime settimane. Tuttavia in assenza di progressi sul cessate il fuoco è prevista l'introduzione di misure supplementari. Lo ha dichiarato il vice assistente dell'amministrazione presidenziale per la sicurezza nazionale Tony Blinken.
Secondo lui, "al momento il compito consiste nella realizzazione effettiva dell'accordo di pace di cui la Russia è firmataria."
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Gli-USA-dettano-le-condizioni-per-cancellare-le-sanzioni-contro-la-Russia-3760/
===============================
Benjamin Netanyahu, Putin .. ormai, lo hanno capito tutti! Se, Unius REI aiuta qualcuno? è perché, quel qualcuno doveva morire colpito a tradimento!
Voi avete islamizzato, il Kosovo! Voi avete fatto fare il genocidio di tutti i cristiani! Voi avete permesso la distruzione di 3000 monasteri chiese e cimiteri! [[ voi punite quelli che, fanno il genocidio degli islamici (giustamente), ma, poi, voi non condannate mai, quando sono gli islamici a fare il genocidio! voi avete nascosto questi vostri crimini alla comunità internazionale, perché voi non avete ancora oggi il coraggio di dire alla LEGA ARABA: "la tua shariah è incompatibile con il genere umano!" ]] Kosovo, italiano Meucci a capo Eulex. Diplomatico prende il posto del tedesco Bernd Borchardt,
CERTO, IO LO GIURO! VOI RISPONDERETE A ME, DI QUESTI VOSTRI CRIMINI!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/10/kosovo-italiano-meucci-a-capo-eulex_3f76887c-5fb0-4875-9605-8d3ef39a28c9.html
e allora? dato il contesto del crimine? non mi sembra ci sia qualcosa da eccepire! forse per voi essere anti-Putin? rappresenterebbe una liberatoria automatica d'ufficio? oppure secondo voi per la questione delle Mistral, la Russia si doveva vendicare liberandoli, da ogni aggravio? No! soltanto voi siete capaci di fare sentenze politiche contro De Magistris! ormai, l'Europa è precipitata nell'opinabile massonico!] [ Il tribunale del quartiere di Samoskvoretski di Mosca ha prolungato di altri tre mesi gli arresti domiciliari per il blogger anti-Putin Alexiei Navalni, accogliendo la richiesta della pubblica accusa. Alexiei Navalni e suo fratello Oleg rischiano fino a dieci anni di reclusione perché accusati di truffa ai danni della società francese di cosmetici Yves Rocher per 27 milioni di rubli (più di 500.000 euro).
==============================
le vittime della follia, religiosa sharia, dogmatica, e contro ogni dogmatismo nella vita sociale! Califfato. Il pericolosissimo doppiogioco della Turchia. ottobre 8, 2014 [[ LA VERITà è CHE ERDOGAN è UN CRIMINALE OTTOMANO IMPERIALISMO ISLAMICO PEGGIO DI ISIS SHARIAH! ]
Il Financial Times denuncia l'ambivalenza del presidente turco Erdogan, che lascia i curdi in mano allo Stato islamico pur di abbattere Assad.
«In Europa, Stati Uniti e Medio Oriente tanti faticano a capire perché la Turchia, il paese con il secondo esercito più grande all'interno della Nato, permetta a un movimento irregolare jihadista di conquistare i suoi confini». Così un editoriale del Financial Times riassume il vero problema della conquista di Kobane da parte dello Stato islamico, sottolineando «l'ambivalenza della Turchia».
JIHADISTI ARRETRANO. I bombardamenti americani e arabi sono riusciti a far arretrare i terroristi islamici dai tre distretti della città siriana curda in parte conquistata nei giorni scorsi. L'assedio finale dei jihadisti alla città vicina al confine con la Turchia era cominciato a metà settembre ma ora i jihadisti sono stati ricacciati alle porte di Kobane. L'esercito curdo controlla sempre il centro del paese ma secondo gli analisti la caduta è solo questione di tempo se la Turchia non interviene.

TURCHIA E STATO ISLAMICO. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha schierato i carri armati lungo il confine ma non sembra intenzionato a intervenire. Anzi, impedisce a migliaia di curdi di entrare in Siria per aiutare i propri «fratelli», spianando la strada ai jihadisti. «L'approccio di Erdogan allo Stato islamico – scrive il Ft – è stato tortuoso. Dopo un lungo periodo in cui Erdogan è parso sostenere i militanti islamisti nella loro lotta contro il regime di Assad, ora ha appoggiato a parole i bombardamenti guidati dagli Stati Uniti. Ha anche cominciato ad aumentare la sicurezza al confine per impedire ai jihadisti stranieri di raggiungere la Siria», dopo averlo permesso per tre anni e mezzo.
siria-turchia-isil

ERDOGAN NON FA NIENTE. Ma proprio adesso che è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti, difendendo la città di Kobane, Erdogan non alza un dito e dichiara anzi che «la città è perduta». Questo atteggiamento ha fatto infuriare i curdi, che sono scesi in piazza in diverse città turche per protestare. Negli scontri con la polizia ieri sera sono morte almeno 12 persone. Secondo il Ft, «la Turchia non vuole aiutare i combattenti curdi siriani che difendono Kobane perché sono affiliati al Pkk, che è stato in guerra con Ankara per 30 anni. Per citare le parole di Erdogan: "Per noi il Pkk è come lo Stato islamico"».

ANTICO PROGETTO. La Turchia sta cercando di barattare il suo aiuto alla coalizione in cambio di bombardamenti contro il regime di Assad, ma Obama è riluttante. Erdogan infatti non ha rinunciato al suo antico progetto: creare una cintura di Stati sunniti – sconfiggendo di conseguenza gli sciiti in Iraq, Siria e Libano – sotto egemonia turca. In questo senso lo Stato islamico gli fa comodo. Questo atteggiamento «equivoco» però alla lunga potrebbe danneggiare lo stesso Erdogan perché, conclude il Ft, «l'Isis è un grave pericolo per l'intera regione, Turchia compresa. Per quanto grande sia l'inimicizia che Erdogan nutre per Assad o per il Pkk, i rischi che una tale minaccia al confine pongono al suo paese sono enormi». Ancora peggio, se la Turchia non intervenisse per fermare lo Stato islamico, potrebbe alienarsi «la fiducia dei suoi alleati» e ritrovarsi sola contro i jihadisti, pronti a«colpire obiettivi occidentali in territorio turco».
http://www.tempi.it/califfato-il-pericolosissimo-doppiogioco-della-turchia#.VDgzTxZG7QI

Giorgio Battaglia · Top Commentator · Roma'Women2drive'

Manal al Sharif, occhiali neri, copricapo nero, vestito nero, guida la sua autovettura tra i grandi viali di Khobar, Arabia saudita. Il sole e le palme fuori dal finestrino. Lei parla animatamente mentre guida, una telecamera la riprende. Lei parla, si toglie gli occhiali e si asciuga gli occhi.
Nel suo paese una donna non può votare, scegliersi un marito, avere un lavoro indipendente.
Mentre guida protesta e guidare è essa stessa una protesta. Nel suo paese lei non può neppure guidare un'automobile. Qualsiasi spostamento è demandato ad un'autista o ad un familiare maschio. La sua protesta è legata al movimento delle donne Saudite 'Women2drive'.
Il video è stato girato il 20 maggio 2011. Caricato su You tube il 27 maggio:
http://www.youtube.com/watch?v=sowNSH_W2r0
La passeggiata in macchina è costata a Manal Sharif una detenzione di dieci giorni. Uscita dal carcere la ragazza ha ritrattato ed ha chiesto ufficialmente scusa. Sheima Jastaniah, ha subito la stessa sorte di Manal. La ragazza guidava tra le strade di Gedda, fermata e arrestata, è stata condannata a 10 colpi di frusta. Sentenza poi annullata dal re. Risale al 1991 la prima manifestazione ufficiale contro una legge non scritta, ma solo interpretata "fatwa". Pena per la contravvenzione, 10 frustate. Il 26 ottobre 2013 si sarebbe dovuta tenere una grande manifestazione a favore del diritto alla guida per le donne saudite ma gli organizzatori hanno preferito abbandonare l'iniziativa. Da una parte il Ministero degli Interni sauditi ha chiaramente minacciato arresti, dall'altra migliaia di uomini sauditi si sono mobilitati per far rispettare la legge e rispondere alla protesta femminile. La chiamano la campagna dell'Iqal, la corda utilizzata dai sauditi per cingere il copricapo. La legge è legge sostengono e quindi legittimati a frustare le donne che protestano. Un proverbio Saudito sostiene "Una ragazza non possiede altro che il suo velo e la sua tomba". Mi chiedo se ci sarà mai davvero speranze per le donne in un paese del genere…
======================
ISLAM SHARIA CORANICO? è INCOMPATIBILE CON LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! ]
Da maestra elementare a jihadista sotto il Califfato. Storia di Khadija, partita per instaurare «il vero islam» e scappata dalle «crocifissioni». ottobre 9, 2014 Leone Grotti
La ragazza di 25 anni si è fatta sedurre da un religioso. Dopo aver visto violenze sulle donne e decapitazioni, ha capito che «lo Stato islamico è peggio del regime»
isis-isil-stato-islamico-terrorista-siria1
Khadija (nome di fantasia) è una ragazza siriana di 25 anni, convinta da un religioso a unirsi allo Stato islamico a Raqqa per «instaurare il vero islam» e scappata in Turchia dopo aver visto troppe violenze sulle donne, decapitazioni e crocifissioni. Alla Cnn ha raccontato la sua storia celandosi dietro al niqab che i terroristi le hanno insegnato a portare ogni giorno.
isis-isil-stato-islamico-terroristaLA GUERRA CIVILE. Prima che scoppiasse la guerra civile, Khadija era una ragazza laureata come tante altre che lavorava come maestra in una scuola elementare. Quando è cominciata la rivolta, è scesa in piazza come tanti, poi però è cominciato il disordine: «Tutto è scivolato nel caos: l'Esercito libero siriano, il regime, le bombe, i feriti, i morti, gli ospedali, il sangue. Veniva voglia di trovare un posto dove rifugiarsi: il mio problema è che mi sono rifugiata in un posto ancora peggiore».
«IL VERO ISLAM». Khadija ha incontrato su internet un religioso tunisino che le ha spiegato come lo Stato islamico fosse molto diverso da come la stampa lo dipingeva. «Mi diceva spesso: "Instaureremo il vero islam. Ora siamo in stato di guerra, una fase in cui abbiamo bisogno di controllare il paese, quindi dobbiamo agire con durezza"».
siria-raqqa-francia-stato-islamico-donne2POLIZIA FEMMINILE. Alla fine si è fatta convincere a trasferirsi con la famiglia a Raqqa, capitale siriana del Califfato, dove già viveva una sua parente: «Ho sentito mia cugina, sposata a un uomo dello Stato islamico, che mi ha detto che avrei potuto unirmi alla brigata Khansa'a», il temuto gruppo di polizia formato solo da donne incaricate di garantire il rispetto della morale pubblica. Dopo aver convinto la famiglia perché la seguissero a Raqqa, si è trasferita unendosi alle altre 30 donne della brigata Khansa'a.
«SPIETATI CON GLI INFEDELI». La ragazza racconta le sue principali mansioni per uno stipendio di 200 dollari al mese: verificare che tutte le donne per strada portassero il niqab e che nessuna facesse cose immorali, come «mostrare gli occhi». Chi violava la legge veniva frustato da Umm Hamza, la donna che guidava il gruppo: «Non è una normale donna. È enorme, porta un kalashnikov, una pistola, una frusta, un pugnale e veste sempre il niqab». Per tranquillizzare Khadija al suo arrivo, Hamza le disse: «Non temere. Noi siamo spietati con gli infedeli, ma misericordiosi tra di noi».
crocifissione-ragazzo-stato-islamicoI PRIMI DUBBI. Non era così. All'inizio Khadija era «contenta del mio lavoro, godevo di grande autorità. Ma col tempo ero sempre più spaventata per la mia posizione: ho iniziato ad avere paura anche di me stessa». Così cominciò a pensare: «Io non sono così. Sono laureata in educazione. Non dovrei essere così. Cosa mi è successo? Che cosa nella mia mente mi ha portato a venire qui?».http://cdn.tempi.it/wp-content/uploads/2014/10/crocifissione-ragazzo-stato-islamico.png
CROCIFISSIONI E DECAPITAZIONI. A farle cambiare definitivamente idea, tanto da dire che «lo Stato islamico è peggio del regime», sono stati tre avvenimenti. Prima di tutto, la vista di una foto diffusa online di un ragazzo di 16 anni accusato di stupro e crocifisso dallo Stato islamico. Poi «la cosa peggiore che abbia mai visto, la decapitazione di un uomo davanti ai miei occhi». Infine, il trattamento riservato alle donne che venivano date in spose ai jihadisti: «Erano brutali con le donne, anche quelle che sposavano. In molti casi le donne finivano all'ospedale per le violenze e gli assalti sessuali subiti».
«NE AVEVO ABBASTANZA». Quando Hamza cominciò a pretendere che Khadija si sposasse, «ho capito che ne avevo abbastanza. Dopo tutto quello che avevo visto, rimanendo in silenzio perché "siamo in guerra, poi tutto si aggiusterà", questo mi ha convinto a scappare». Così se ne è andata insieme alla sua famiglia, che ha lasciato in Siria per trasferirsi da sola in Turchia.
isis-isil-stato-islamico-terrorista-siriaTORNARE COME PRIMA. Oggi Khadija porta ancora il niqab perché «voglio che ogni cambiamento sia graduale, non voglio passare da un'immersione totale nella religione al suo rigetto». Spesso si chiede «come abbiamo potuto fare entrare questa gente nel nostro paese? Come abbiamo potuto permettergli di comandarci? Siamo stati deboli».
Il desiderio più grande di Khadija è tornare quella che era una volta, prima della rivoluzione siriana: «Una ragazza felice, che ama ridere e ama la vita, che ama viaggiare, disegnare, camminare per la strada ascoltando la musica con le cuffie senza aver paura di quello che la gente pensa. Vorrei tornare quella ragazza».
================================
ADESSO ABBIAMO UN ALTRA PERSONA IN PIù, Anne-Bénédicte Hoffner, DA PROTEGGERE DALLA FATWA! CERTO, LA SHARIAH PORTA L'ISLAM IN ROTTA DI COLLISIONE CONTRO I GENERE UMANO! ] Cari fratelli musulmani, nei confronti dello Stato islamico non basta dire «not in my name». ottobre 10, 2014 Anne-Bénédicte Hoffner
«Questo momento caotico e tale orrore devono essere l'occasione per una reinterpretazione dei testi coranici». Parla Nayla Tabbara, docente di Studi islamici all'Università Saint-Joseph di Beirut
Articolo tratto dall'Osservatore Romano – Nayla Tabbara, musulmana, laureata in Scienze delle religioni all'Ecole pratique des hautes études di Parigi, è docente di Studi islamici all'Università Saint-Joseph di Beirut nonché direttore del Dipartimento di studi interculturali della Fondazione Adyan, in Libano. In quest'intervista al quotidiano francese «la Croix», pubblicata nell'edizione del 6 ottobre, sottolinea che la semplice condanna delle atrocità compiute dal cosiddetto Stato islamico nel Vicino oriente non basta e che occorre, da parte musulmana, una reinterpretazione dei testi coranici conforme ai valori umani fondamentali.
Alcuni musulmani affermano che il cosiddetto Stato islamico (Is) non deriva dall'islam e non si sentono quindi coinvolti. Che cosa ne pensa? È vero che tale movimento opera una vera e propria frattura con la cultura e la tradizione musulmane. Queste persone non sanno nulla dell'immenso lavoro portato avanti per secoli dai nostri studiosi. Ma affermare, come i giovani britannici della campagna «Not in my name», che i combattenti dell'Is non agiscono a nome della stragrande maggioranza dei musulmani, non basta. Questo momento caotico e tale orrore devono essere l'occasione per una reinterpretazione dei testi coranici o della tradizione del Profeta che possono essere compresi in modo ambiguo. È il momento di promuovere un consenso su un'interpretazione conforme ai valori umani fondamentali.
La lettera aperta di centoventi studiosi musulmani di tutto il mondo, che rifiutano le tesi dell'Is, non è forse un primo passo?
Quella lettera ne mostra le lampanti deviazioni rispetto alla tradizione musulmana. Il nostro discorso non deve portare tanto verso l'esterno, l'occidente, per scagionarci, ma verso l'interno, verso i giovani musulmani di tutto il mondo, i nostri figli, per chiarire le nostre posizioni. Le autorità religiose musulmane devono accordarsi su una condanna dello Stato islamico ed elaborare interpretazioni chiare riguardo alla jihad, allo Stato, al rapporto con l'altro e, poiché non basta parlare, devono anche distinguersi con azioni di solidarietà. È impensabile che il denaro dei Paesi del Golfo non venga utilizzato per tutti quei rifugiati.
Quali potrebbero essere le basi di questo lavoro?
Nella Fondazione Adyan, creata insieme a padre Fadi Daou e ad altri libanesi cristiani e musulmani, svolgiamo un lavoro teologico sul posto dell'altro nell'islam e nel cristianesimo. Per quanto mi concerne, ho ripreso lo studio dei versetti coranici sulle "genti del Libro" ristabilendo l'ordine cronologico della loro rivelazione, poiché quest'ultima è avvenuta in un arco di ventitré anni. Emergono tre fasi. Dopo quella di mezzo, caratterizzata da tensioni, lotte, al tempo in cui il profeta Maometto vive a Medina, ho individuato un'ultima fase, a partire dal ritorno del profeta a La Mecca. Non abbastanza valorizzata, essa è contraddistinta da un appello ad accettare la diversità come una ricchezza voluta da Dio, un appello al riconoscimento reciproco e alla riconciliazione. La nota finale del Corano è un invito a fare il bene insieme.
Qual è l'eco di questo lavoro?
La fondazione è molto impegnata nell'insegnamento. Stiamo lavorando, insieme al ministero dell'Istruzione libanese, a una revisione dei programmi scolastici che va dall'educazione civica (insegnata a tutti i livelli) alla filosofia e alla civilizzazione (negli ultimi due anni della secondaria). Formiamo così giovani ed educatori dalla cittadinanza interculturale. Infine, abbiamo da poco lanciato un progetto di educazione religiosa preparato con le istituzioni di diverse comunità, sunnite e sciite da un lato, cristiane dall'altro. Attraverso esercizi pratici, i giovani scopriranno tre valori: l'accettazione della diversità, il rispetto della legge e la giustizia. È un progetto rivoluzionario, poiché si tratta di lavorare sul proprio rapporto non solo con Dio o con i fratelli della stessa religione, ma anche con l'Altro e con la Città.
 http://www.tempi.it/cari-fratelli-musulmani-nei-confronti-dello-stato-islamico-non-basta-dire-not-in-my-name#.VDg5iRZG7QI
==================================
KING SAUDI ARABIA -- TU SMETTI DI FARE DEL MALE, in tutto il mondo, attraverso la tua galassia jihadista, A PERSONE DEL TUTTO INNOCENTI, COLPEVOLI SOLTANTO DI NON AVERE LA TUA RELIGIONE! Siria. Padre Hanna è agli "arresti domiciliari". Gli estremisti islamici lo processano per "collaborazionismo con Assad". ottobre 10, 2014. Il francescano della Custodia di Terra Santa era stato sequestrato sabato da una brigata di terroristi in Siria. Il tribunale islamico delle brigate di Al Nusra lo ha inquisito per una presunta collaborazione con Damasco. Hanna JalloufFrate Hanna Jallouf, parroco siriano di Knayeh, è stato messo sotto processo dai terroristi di Al Nusra per collaborazionismo con il regime di Bashar Al-Assad. Il francescano era stato sequestrato nella notte di sabato scorso, insieme ad altri venti cristiani, da una banda armata di islamisti, nella cittadina siriana al confine con la Turchia.
Stamane, riporta la Custodia di Terra Santa, Hanna ha confermato al telefono di essere rientrato al convento di San Giuseppe dove è stato posto agli "arresti domiciliari" dalle autorità islamiche che controllano la zona, in attesa della conclusione del processo. Il parroco può muoversi liberamente nel villaggio, ma non allontanarsi da Knayeh.
SACCHEGGIO E SEQUESTRI. A imporre gli arresti domiciliari a frate Hanna, riporta Fides, sarebbe stato il locale "tribunale islamico". Hanna è accusato dagli islamisti di "collaborazionismo con Assad", il presidente siriano. I tribunali islamici sono una delle nuove "istituzioni" instaurate dai terroristi ribelli sul territorio da loro controllato, che comprende anche il villaggio siriano nella valle dell'Oronte dove Hanna è parroco. Stando alle ricostruzioni, sabato sera, alcuni uomini di Al Nusra si sarebbero presentati alla porta del convento, esigendo il pagamento di una tassa. Poi avrebbero rubato documenti e timbri della parrocchia e condotto il sacerdote davanti al tribunale islamico della località di Darkush, a nord di Knayeh. Fonti locali hanno riferito a Fides che frate Hanna, prima di essere sequestato, avesse tentato di difendere la sua piccola comunità dalle vessazioni crescenti da parte delle bande armate, rivolgendosi proprio al tribunale islamico. Insieme a lui, sono state "liberate" quattro donne. Attualmente sarebbero ancora detenuti cinque dei venti parrocchiani rapiti insieme ad Hanna.
CHI È FRATE HANNA. Hanna è stato direttore del prestigioso Collegio di Terra Santa ad Amman, in Giordania, prima di tornare nella valle dell'Oronte, dove i frati minori della Custodia sono presenti da oltre 125 anni. «La mia famiglia – raccontava il frate, nel 2008, a Eco di Terra Santa – proviene da queste valli e per me è stato un gradito ritorno a casa. Ma anche una nuova sfida, perché i villaggi dell'Oronte, un tempo il fiore all'occhiello del cattolicesimo di Siria, stanno conoscendo oggi una pesante diaspora». «I giovani – spiegava – se ne vanno in cerca di lavoro e di fortuna. E questo indebolisce le comunità cristiane, mette in pericolo l'esistenza stessa delle nostre chiese. Di fronte a questa situazione, serve nuovamente scommettere sul futuro». Prima della guerra civile, il convento, il centro giovanile, l'asilo e l'ambulatorio di Knayeh, gestito dalle suore francescane, erano il centro della vita del villaggio, che conserva una forte identità cristiana. «Secondo la tradizione – spiegava frate Hanna all'Eco di Terra Santa – san Paolo dopo aver avuto la notizia e la gioia di poter convertire gli elleni al cristianesimo, si recò da Gerusalemme verso Antiochia. Allora c'erano tre strade che collegavano Apamea ad Antiochia. Una era la strada militare verso Aleppo, un'altra passava vicino al corso dell'Oronte, per sei mesi impraticabile a causa delle piene; una terza passava proprio dietro questa collina. Senz'altro san Paolo è passato di qua, evangelizzando queste terre. Insomma, siamo certamente i discendenti dei primi cristiani convertiti dall'apostolo missionario».
http://www.tempi.it/siria-padre-hanna-e-agli-arresti-domiciliari-gli-estremisti-islamici-lo-processano-per-collaborazionismo-con-assad#.VDg6gRZG7QI
perché, l'Islam è incompatibile con il Genere Umano? ] la TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO DEL DHIMMI! [ certamente, la possibilità di riformare, in chiave pluralista, laica, l'Islam, e le società islamiche, è stato preso, in considerazione, più e più volte, ma, si è constatato, che, senza nazismo, violenza, intolleranza, ed omicidi, senza brutale violenza, l'Islam non reggerebbe! Perché in realtà l'Islam è stupido! poi, non reggerebbe ad uno studio analitico comparato e razionale! Quindi è la ignoranza fanatismo e dogmatismo, il terreno idoneo per lo sviluppo di questo crimine islamico sotto egida ONU!
perché l'Islam è incompatibile con il Genere Umano? ] la TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO DEL DHIMMI! [ con la Pentecoste, il cristianesimo si è diffuso, in tutto l'impero romano, pacificamente! Anche se, violente persecuzioni erano mosse contro i cristiani da parte di farisei e romani! MA il settimo secolo, Maometto fondò, un regime islamico nazista, che, ben presto avrebbe portato il genocidio, contro, tutte le nazioni che oggi compongono la LEGA ARABA! un regime senza reciprocità, senza diritti umani e senza libertà di religione! OVVIAMENTE LA PULIZIA ETNICA SU BASE RELIGIOSA è INSITa NELL'ISLAM, che è IL SUo VERO INTERPRETE, cioè LA GALASSIAH JIHADISTA!
perché l'Islam è incompatibile con il Genere Umano? ] la TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO DEL DHIMMI! [ cosa di fatto poté dettare, un spirito guida, a Maometto, se lui niente ha fatto scrivere! e se nei suoi insegnamenti si trovano tutte le eresie ariane, troppo diffuse in quel periodo (infatti, Maometto non ha mai potuto conoscere un solo vero cristiano in vita sua! ) ed ebbe contatto, con la apostasia del ebraismo giudaismo talmudico! Ecco perché, noi possiamo affermare, che, la sua conoscenza fu erronea, infatti, Maometto nutri la sua dottrina, di false dottrine precedenti!
================
perché l'Islam è incompatibile con il Genere Umano? ] la TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO DEL DHIMMI! [ all'inizio, Maometto, ordinò di pregare verso Gerusalemme! poi, deluso dagli ebrei, che, non si convertivano, cambiò idea, ed ordinò di pregare verso la MEcca! i suoi successori scrissero il Corano, ma, le prime quattro copie, furono distrutte, perché, non sembravano credibili! Poi, senza un fondamento razionale, dietro rivelazione, di uno spirito guida! tutti i musulmani sono convinti, che "c'è un solo dio, il suo nome è Allah e non ha figli!" e per questa credenza uccidono e torturano con molta disinvoltura spregiudicata, sotto egida dello ONU Amnesty, in tutta la LEGA ARABA
perché l'Islam è incompatibile con il Genere Umano? ] la TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO DEL DHIMMI! [ l'Islam dopo 600 anni, arbitrariamente sostituisce (teologia della sostituzione) Isacco con Ismaele! Quindi è Ismaele che, ha ricevuto un patto con Dio, quindi, era Ismaele quello che Abramo doveva sacrificare sul Monte Moria, perché, infatti, così ha insegnato lo spirito guida! QUINDI L'ISLAM è L'ULTIMA TEOLOGIA SOSTITUTIVA, PERCHé DIO è MORTO, E PER QUANTO LUI è ONNIPOTENTE, CAZZO! NON è PIù LIBERO DI PARLARE ATTRAVERSO I PROFETI, E NON è PIù LIBERO, CAZZO, DI VIVIFICARE IL GENeRE UMANO, ATTRAVERSO, IL SUO SPIRITO SANTO! perché è questo che ha ordinato di fare lo spirito guida!
perché l'Islam è incompatibile con il Genere Umano? ] la TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO DEL DHIMMI! [ poiché, Islam è l'ultima teologia sostitutiva: quindi, impone, con i Governi totalitari, che, il Corano ha sostituito la Bibbia! eCCO PERCHé, SI DEVONO BRUCIARE BIBBIE E CRISTIANI! La Mecca, ha sostituito Gerusalemme! Ismaele ha sostituito Isacco! Islam ha sostituito Ebraismo e Cristianesimo! e oiché, Islam è la verità assoluta, poi, di loro è tutto, e degli altri non è più niente! Quindi, le Nazoni musulmane, divenute Islamiche hanno sostitito Israele, QUINDI LA DISTRUZIONE DI ISRAELE è SOLTANTO UNA QUESTIONE, DI PIù OPPORTUNe, condizioni STRATEGiche! E LA MENTE criminale SUBLIME, LA MATERIA GRIGIA, del santone, DI tutta QUESTA OPERAZIONE criminale, e di ogni, altro genocidio, è SEMPRE, l'acuta intelligenza, del MIO AMICO IL KING SAUDI ARABIA: il coordinatore!
Re dell'Arabia Saudita Abdullah, il Crimine della Teologia sostitutiva? è proprio il crimine che noi cristiani abbiamo commesso contro gli ebrei! [ ora, il proverbio dice: "errare è umano, perseverare è diabolico!" ] ASSASSINATI dall'Isis SHARIAH, cameraman iracheno e altre 3 persone! perché l'Islam è incompatibile con il Genere Umano? ] la TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO di Israele e del genere umano! ISIS: PROVE TECNICHE DI CALIFFATO MONDIALE!
la TEOLOGIA SOSTITUTIVA: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO della Shariah, contro, Israele e contro, il genere umano! ISIS: PROVE TECNICHE DI CALIFFATO MONDIALE! ] poiché l'Islam ha preteso di sostituire ebraismo e cristianesimo, poi, ne ha decretato, il genocidio! e questo genocidio è stato attuato sistematicamente in tutta la LEGA ARABA, e si compie ogni giorno sotto i nostri occhi! Ecco perché le Nazini Arabe hanno sostituito Israele, infatti, una Moschea ha preso il posto del Tempio Ebraico, ed altre Moschee hanno occupato luoghi fortementi simbolici del cristianesimo! Infatti abbiamo una Moschea anche sul luogo della Ascensione di Gesù! Maometto l'assassino bugiardo esoterico impostore ha sostituito Gesù! e psudo profeti islamici hanno sostituito tutti i profeti dell'antico testamento!
potrete leggere tutto lo studio circa: " la TEOLOGIA SOSTITUTIVA: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO della Shariah,
https://www.youtube.com/user/excaliburHolyJHWH/discussion
contro, Israele e contro, il genere umano! ISIS: PROVE TECNICHE DI CALIFFATO MONDIALE! ]  su:
 https://www.youtube.com/user/excaliburHolyJHWH/discussion

la TEOLOGIA SOSTITUTIVA: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO della Shariah, contro, Israele e contro, il genere umano! ISIS: PROVE TECNICHE DI CALIFFATO MONDIALE! ]  per 400 anni, le nazioni arabe, furono tutte dominate dalla Turchia, che impose il suo impero Ottomano, il suo spietato nazismo, la sua pulizia etnica sistematica, tutte le atrocità che oggi sono commesse da shariah ISIS! La TURCHIA è oggi la NAzione più pericolosa e criminale di tutto il pianeta, con il so milione di soldati, aspetta soltanto la occasione di una guerra mondiale per riprendersi tutto l'impero che ha perso.. e queste effettivamente sono state le dichiarazioni deliranti di Erdogan in più di una occasione! IMPEDIRE AI CURDI IRACHENI, DI POTER AIUTARE I CURDI di Kobane, di fatto significa dichiare guerra: agli Stati Uniti due volte! 1. la prima volta, perché, loro hanno formato ISIS shariah, agevolando e finanziando il flusso di Jihadisti, attraverso, i confini turchi! la seconda volta perché, vanificano le incusioni aeree che gli americani stanno facendo contro ISIS! [[ CONCLUSIONE ]] la ostruzione, del governo turco, contro, i turchi di kobane non è neutralità, ma, complicità!
king Israel Unius REI
la TEOLOGIA SOSTITUTIVA: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO della Shariah, contro, Israele e contro, il genere umano! ISIS: PROVE TECNICHE DI CALIFFATO MONDIALE! ] ormai, questa minaccia di genocidio globale, annovera tra i suoi adepti, si compone, di 2 miliardi di adepti! LA GRAVITà DI QUESTA SITUAZIONE è DATA DAL FATTO CHE, L'ISLAM PRETENDE DI ESSERE UMMAH, UNA SOLA CORPORAZIONE, UNA SOLA GRANDE NAZIONE! Sia dal suo inizio l'Islam ha affermato il concetto di unità di tutto il Medio Oriente, ecco, perché la questione Palestinese è soltanto un pretesto per fare un Olocausto di Israeliani! Non hanno mai detto dobbiamo sconfiggere, dobbiamo riprendersi una parte di territorio, cc.. ma, hanno sempre parlato in modo esplicito di realizzare un genocidio! QUINDI, è LOGICO, CHE, DIETRO LA IPOCRISIA DI UN LINGUAGGIO DIPLOMATICO, SIA PROPRIO QUESTO LO OBIETTIVO CHE SI VUOLE RAGGIUNGERE! una montagna di documenti e di affermazioni di Leader Islamici del passato lo confermano! Senza un attacco nucleare preventivo Israele è spacciato! i satanisti farisei bildenberg, attendono tutto questo, perché, non vogliono lasciare la usurocrazia mondiale FMI Banca Mondiale, per andare a vivere nel deserto saudita!
Come allora, la Arabia SAUDITA, può evitare di fare il suo lavoro sporco, per cui da Maometto è stata programmata: a fare, se: proprio i farisei anglo americani, li minacciano di morte, se, loro non fanno il presente, imminente: olocausto di israeliani?
la TEOLOGIA SOSTITUTIVA: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO della Shariah, contro, Israele e contro, il genere umano! ISIS: PROVE TECNICHE DI CALIFFATO MONDIALE! ] Le divisioni tra Sciiti e Sunniti, e tutte le divisioni tra i musulmani, sono qualcosa, che è legato alla conquista di potere dei vari signorotti, non si tratta si divisioni insormontabili! Se ARABIA SAUDITA, dicesse, oggi deve sparire Israele, (genocidio di tutti gli israeliani: è sottinteso) immediatamente, tutta la LEGA ARABA diventerebbe, come, un uomo solo! Addirittura, anche, il controverso Saddam Hussein, durante il 1991, tentò, di realizzare, di tutta la LEGA ARABA, una sola nazione islamica! Quanto più scaltro, ricco, e potente di lui, è oggi la ARABIA SAUDITA! Abd Allāh bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd, Re dell'Arabia Saudita Abdullah, NON HA NULLA DA RISCHIARE! GLI ACCORDI SONO GIà STATI FATTI, E LUI ASPETTA UN CENNO, DAI SUOI FARISEI ILLUMINATI SPA BANCA MONDIALE, ANGLO-AMERICANI, PER PROCEDERE A REALIZZARE IL GENOCIDIO DI TUTTI GLI ISRAELIANI! Questo è il vero motivo per cui non ha permesso ad Israele di distruggere il potenziale nucleare iraniano! Se, sauditi ed iraniani erano dei nemici reali? Sarebbe stata la stessa ARABIA SAUDITA a pretendere la distruzione del potenziale nucleare iraniano!
la TEOLOGIA SOSTITUTIVA: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO della Shariah, contro, Israele e contro, il genere umano! ISIS: PROVE TECNICHE DI CALIFFATO MONDIALE: i dhimmi schiavi non hanno un futuro! ] SE, IL VANGELO, di nostro Signore Gesù Cristo, il Principe della pace, NON TRIONFERà, CONTRO GLI ELEMENTI, ANTI-CRISTIANI CHE, SONO PRESENTI NELLA APOSTASIA TALMUDICA E CORANICA, NEANCHE, UN BOCO DEL CULO, POTRà SALVARE LA SUA VITA IN TUTTO MEDIO ORIENTE! ed onestamente, io non credo che il mio amico, Abd Allāh bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd, Re dell'Arabia Saudita Abdullah, lui sia più ostinato e malvagio dei farisei, che, senza dignità, e senza pudore hanno condannato i loro fratelli israeliani al genocidio! MA, QUESTA è UNA STORIA VECCHIA, PUR DI NON ABBANDONARE LA USUROCRAZIA, ROTHSCHILD HA GIà ABBANDONATO AD OLOCAUSTO TUTTI GLI EBREI SOTTO IL NAZISMO! E C'è UNA VECCHIA EBREA, in youtube, CON I CAPELLI BIANCHI, CHE DICE: "TUTTO SOMMATO è LA CONQUISTA DEL MONDO QUELLA CHE è LA COSA PIù IMPORTANTE! PAZIENZA SE, DEGLI EBREI DEBBANO ESSERE SACRIFICATI!". POI, DA QUESTO PUNTO DI VISTA, NON è IL MIO AMICO: Abd Allāh bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd, Re dell'Arabia Saudita Abdullah, LA PERSONA PIù CATTIVA!
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
la TEOLOGIA SOSTITUTIVA: E, IL GENOCIDIO DOGMATICO della Shariah, contro, Israele e contro, il genere umano! ISIS: PROVE TECNICHE DI CALIFFATO MONDIALE: i dhimmi schiavi non hanno un futuro! ] 10 OTTobre - Gli aerei della Coalizione internazionale anti-Stato islamico, guidata dagli Stati Uniti, hanno condotto, oggi, INUTILMENTE, altri due raid nei pressi di Kobane, la cittadina siriana a maggioranza curda, a ridosso del confine turco e assediata da tre settimane dai jihadisti dell'Isis. RAID EREI TUTTI INUTILI PERCHé LA TURCHIA HA IMPOSTO IL BLOCCO DI RIFORNIMENTI VIA TERRA DI KOBANE, CONDANNANDO A GENOCIDIO KOBANE! QUESTO ATTO, CRIMINALE JIHADISTA, DELLA TURCHIA, PONE INEVITABILMENTE LA TURCHIA, CONTRO LA NATO, CONTRO LA COMUNITà INTERNAZIONALE! LA TURCHIA HA SCELTO DI STARE CON ISIS, DI FATTO! E DI FATTO DICHIARA DI APPROVARE LA PULIZIA ETNICA CHE LA GALASSIA JIHAISTA HA OPERATO IN SIRIA ED IRAQ!
===============================
Mihai Florin Olteanu https://www.facebook.com/mihaiflorin.olteanu
BADA A TUTTI I TUOI INSULTI, CONTRO DI ME!
TU conosci la favola del lupo magro e del cane grasso alla catena? QUESTA è LA VERITà, NOI SIAMO ALLA CATENA E NON SIAMO PIù, neanche, GRASSI!
TU SAI QUANTE PERSONE SONO SPINTE A REALIZZARE IL SUICIDIO IN QUESTA SOCIETà MASSONICA USUROCRATICA, CON UNA TASSAZIONE IMPOSSIBILE? Quale democrazia noi abbiamo se siamo andati a fare il genocidio contro il popolo repubblicano dei russofoni del Dombass!
E POI, NON C'è NESSUNO CHE PUò DARE A ME DEL COMUNISTA O DEL CAPITALISTA PERCHé IO SONO UN CRISTIANO!
================================
Benjamin Netanyahu - [ By your coward:
http://www.timesofisrael.com/
https://www.facebook.com/Netanyahu
http://www.israelnationalnews.com/
THAT, they have blocked me on their site, but,
https://www.facebook.com/bennettnaftalienglish?fref=ts mi ha detto che, massimo, io potevo scrivere due articoli al giorno! ]
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Voi avete islamizzato, il Kosovo! Voi avete fatto fare il genocidio di tutti i cristiani! Voi avete permesso la distruzione di 3000 monasteri chiese e cimiteri! [[ voi punite quelli che, fanno il genocidio degli islamici (giustamente), ma, poi, voi non condannate mai, quando sono gli islamici a fare il genocidio! voi avete nascosto questi vostri crimini alla comunità internazionale, perché voi non avete ancora oggi il coraggio di dire alla LEGA ARABA: "la tua shariah è incompatibile con il genere umano!" ]] Kosovo, italiano Meucci a capo Eulex. Diplomatico prende il posto del tedesco Bernd Borchardt,
CERTO, IO LO GIURO! VOI RISPONDERETE A ME, DI QUESTI VOSTRI CRIMINI!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/10/kosovo-italiano-meucci-a-capo-eulex_3f76887c-5fb0-4875-9605-8d3ef39a28c9.html
PERCHé MI INVITI sempre A GIOCARE? TU NON VEDI LA DRAMMATICITà DEI MIEI ARTICOLI? POTREI PERDERE IL MIO TEMPO, CON mettermi a GIOCARE CON QUALCUNO? Dove è quella FORZA CARISMATICA, CHE, TU AVEVI QUANDO, TU STAVI IN "EUREKA JESUS"?  ... tanti problemi, tu non li avresti avuti, se, tu continuavi a servire il Signore! Ma, ora questo è alle spalle e non ha nessuna importanza, perché, la misericordia ci chiama a guardare avanti!
TU LO SAI COME IO TI VOGLIO BENE!
qUALE DEVE ESSERE LA TUA DIMENSIONE DI FEDE? .. ED ESSA DEVE RITORNARE, PERCHé, è IL RISCATTO DELLA NOSTRA VITA, è L'OPERA DELLA SALVEZZA DELLE ANIME!
Non possiamo aspettare, mentre, tutto il  nostro mondo, sta franando intorno a noi!
sorry, youtube! https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion una volta le persone, QUì, parlavano tra di loro, meglio che in facebook! ED è STATO PER COLPA MIA, CHE, I SATANISTI DELLA CIA, 322 BUSH, I CANNIBALI Nwo Fmi Spa, Gmos talmud agenda, TI HANNO DANNEGGIATO! https://www.youtube.com/user/excaliburHolyJHWH/discussion
Benjamin Netanyahu, Putin, Abd Allāh bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd, [[ IO NON SO, VOI, MA, IO LA VEDO MALE! ] e se, non iniziate a parlare di Unius REI? un giorno di questi, voi cadrete nella polvere!
https://www.youtube.com/user/excaliburHolyJHWH/discussion
Il ministro alfaniano Maurizio Lupi lo dice chiaramente: la legge sulle unioni civili non è una priorità. ] [ MA, UNA LEGGE SOBRIA CHE TUTELI GIURIDICAMENTE LE COPPIE DI FATTO, NON MI SEMBRA, UN COSì GRAVE DISPENDIO DI TEMPO E DI ENERGIE! Ovviamente, noi non stiamo parlando di matrimonio, che, significa: "protezione della madre per crescere la prole!" Quindi, in questi termini, l'iter della legge non dovrebbe trovare intoppi! in realtà, il vero problema, non è quello dei gay, ma, di tante donne, che, la nostra disastrata situazione morale sociale ed economica, costringe alla convivenza! ovviamente, non si possono trascrivere matrimoni illegittimi contratti all'estero! PERCHé NOI NON RICONOSCIAMO AI GAY STERILI, IL DIRITTO DI POTER ADOTTARE BAMBINI!
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/10/10/ansa-focus-renzi-faremo-legge-unioni-civili-ncd-resiste_aa9c3f6f-a501-47d3-a836-0914df412639.html
mio Dio JHWH, quali usurai farisei bildenberg, SISTEMA MASSONICO, 322 Kerry 666 Bush, Spa Rothschild, la usurocrazia mondiale, hanno voluto così male alla Europa, per creare un mastino tedesco, e per portare la Europa, a disintregransi, anche sul campo di battaglia contro, il suo fratello la Russia? QUESTI FARISEI CULTO: TALMUD APOSTASIA, BAAL, IL GUFO AL BOHEMIAN GROVE, ECC.. ODIANO COSì TANTO GESù CRISTO, CHE CANCELLERANNO, ANCHE, ISRAELE DALLE CARTE GEOGRAFICHE MOLTO PRESTO!
Padoan, "l'Ue non ci boccerà". Ma Dijsselbloem gela Parigi: "così non va". "Dati indicati non buoni abbastanza, concessioni minerebbero Patto"
http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2014/10/10/padoan-lue-non-ci-boccera.-ma-dijsselbloem-gela-parigi-cosi-non-va_9098a25d-826e-472e-a695-b04c0586bb02.html
http://cdn.ruvr.ru/2014/10/10/1494201765/9AP962318031358.jpg DA QUESTA INFAMIA L'OCCIDENTE NON POTRà PIù RIALZARSI! PER UN ATTEGGIAMENTO SCHIZOFRENICO, FANNO IL GENOCIDIO DEI RUSSOFONI, ORGANIZZATI DEMOCRATICAMENTE, A SUFFRAGIO QUASI UNIVERSALE, E POI, PUNISCONO LA RUSSIA! http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_11/Altra-notte-di-bombardamenti-incessanti-a-Donetsk-9570/
Altra notte di bombardamenti incessanti a Donetsk. Negli ultimi giorni a Donetsk sono rimasti uccisi 3 civili, mentre altri 4 sono stati feriti, riporta oggi il sito web dell'amministrazione locale.
"Nella notte dell'11 ottobre sono stati incessanti i bombardamenti nel quartiere Kuibyshevsky," - è scritto nel comunicato. A seguito della caduta di alcune granate è scoppiato un incendio che ha danneggiato alcune abitazioni private. Ciononostante i servizi comunali funzionano normalmente.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_11/Altra-notte-di-bombardamenti-incessanti-a-Donetsk-9570/
L'ONU rileva crescita dei bombardamenti nel sud-est dell'Ucraina. Nonostante l'accordo di cessate il fuoco, l'intensità dei bombardamenti nelle regioni di Donetsk e Lugansk è in crescita. Lo hanno rilevato alle Nazioni Unite.
All'ONU si sottolinea che la popolazione residente nelle zone di combattimento continuerà ad avere bisogno di assistenza umanitaria. Allo stesso tempo alle Nazioni Unite hanno sottolineato che il loro sostegno umanitario deve essere esercitato nel rispetto del diritto internazionale e con l'approvazione del governo ucraino.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_11/LONU-rileva-crescita-dei-bombardamenti-nel-sud-est-dellUcraina-8492/

Gli USA dettano le condizioni per cancellare le sanzioni contro la Russia. I negoziati per l'alleggerimento delle sanzioni contro la Russia, introdotte a seguito del conflitto in Ucraina, potrebbero iniziare nelle prossime settimane.
Tuttavia in assenza di progressi sul cessate il fuoco è prevista l'introduzione di misure supplementari. Lo ha dichiarato il vice assistente dell'amministrazione presidenziale per la sicurezza nazionale Tony Blinken.
Secondo lui, "al momento il compito consiste nella realizzazione effettiva dell'accordo di pace di cui la Russia è firmataria."
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Gli-USA-dettano-le-condizioni-per-cancellare-le-sanzioni-contro-la-Russia-3760/
La Norvegia sostiene il nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia. La Norvegia ha aderito al pacchetto di sanzioni economiche contro la Russia, approvato dall'Unione Europea il 12 settembre. E' indicato in un comunicato del ministero degli Esteri norvegese.
La Norvegia non è membro dell'Unione Europea, ciononostante ha costantemente applicato tutti i pacchetti di misure restrittive nei confronti della Russia. Come motivo della decisione presa dal governo norvegese, si indica come "inaccettabile" la posizione di Mosca in relazione agli eventi in Ucraina.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/La-Norvegia-sostiene-il-nuovo-pacchetto-di-sanzioni-contro-la-Russia-9705/
https://www.facebook.com/giuseppe.ferraiuolo.98 gentilissimo, non so perchè, i satanisti della CIA: IN FaCEBOOK, non mi abbiano comunicato, circa, la esistenza del suo prezioso commento! MA, LEI è TROPPO VICINO AGLI EVENTI bellici, anzi lei ci è dentro, PER non FINIRE ANCHE LEI, IN POGROM, FOSSA COMUNE DEGLI UCRAINI, se sgarra! QUINDI, abbia pazienza, LA SUA TESTIMONIANZA, che è SOTTO PENA DI MORTE? NON HA UN VALORE GIURIDICO!
Dopotutto, nessuno che, muove l'Esercito contro, un popolo che ha eletto i suoi rappresentanti, potrebbe violare in modo più clamoroso, le convenzioni internazionali, se anticristi massoni satanisti non avevano preso il potere delle nostre società occidentali, tutte le false democrazie massoniche, senza sovranità monetaria?
poi, questo genocidio, che, gli USA hanno imposto nel Dombass? non sarebbe mai avvenuto!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/10/ucraina-3-morti-a-donetsk-in-24-ore_2bc5b041-38a2-46ec-9656-3bce740c5e0a.html
==================================
http://cdn.ruvr.ru/2014/10/10/1494201765/9AP962318031358.jpg DA QUESTA INFAMIA L'OCCIDENTE NON POTRà PIù RIALZARSI! PER UN ATTEGGIAMENTO SCHIZOFRENICO, FANNO IL GENOCIDIO DEI RUSSOFONI, ORGANIZZATI DEMOCRATICAMENTE, A SUFFRAGIO QUASI UNIVERSALE, E POI, PUNISCONO LA RUSSIA! http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_11/Altra-notte-di-bombardamenti-incessanti-a-Donetsk-9570/
Altra notte di bombardamenti incessanti a Donetsk. Negli ultimi giorni a Donetsk sono rimasti uccisi 3 civili, mentre altri 4 sono stati feriti, riporta oggi il sito web dell'amministrazione locale.
"Nella notte dell'11 ottobre sono stati incessanti i bombardamenti nel quartiere Kuibyshevsky," - è scritto nel comunicato. A seguito della caduta di alcune granate è scoppiato un incendio che ha danneggiato alcune abitazioni private. Ciononostante i servizi comunali funzionano normalmente.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_11/Altra-notte-di-bombardamenti-incessanti-a-Donetsk-9570/
L'ONU rileva crescita dei bombardamenti nel sud-est dell'Ucraina. Nonostante l'accordo di cessate il fuoco, l'intensità dei bombardamenti nelle regioni di Donetsk e Lugansk è in crescita. Lo hanno rilevato alle Nazioni Unite.
All'ONU si sottolinea che la popolazione residente nelle zone di combattimento continuerà ad avere bisogno di assistenza umanitaria. Allo stesso tempo alle Nazioni Unite hanno sottolineato che il loro sostegno umanitario deve essere esercitato nel rispetto del diritto internazionale e con l'approvazione del governo ucraino.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_11/LONU-rileva-crescita-dei-bombardamenti-nel-sud-est-dellUcraina-8492/

Gli USA dettano le condizioni per cancellare le sanzioni contro la Russia. I negoziati per l'alleggerimento delle sanzioni contro la Russia, introdotte a seguito del conflitto in Ucraina, potrebbero iniziare nelle prossime settimane.
Tuttavia in assenza di progressi sul cessate il fuoco è prevista l'introduzione di misure supplementari. Lo ha dichiarato il vice assistente dell'amministrazione presidenziale per la sicurezza nazionale Tony Blinken.
Secondo lui, "al momento il compito consiste nella realizzazione effettiva dell'accordo di pace di cui la Russia è firmataria."
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Gli-USA-dettano-le-condizioni-per-cancellare-le-sanzioni-contro-la-Russia-3760/
La Norvegia sostiene il nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia. La Norvegia ha aderito al pacchetto di sanzioni economiche contro la Russia, approvato dall'Unione Europea il 12 settembre.
E' indicato in un comunicato del ministero degli Esteri norvegese.
La Norvegia non è membro dell'Unione Europea, ciononostante ha costantemente applicato tutti i pacchetti di misure restrittive nei confronti della Russia. Come motivo della decisione presa dal governo norvegese, si indica come "inaccettabile" la posizione di Mosca in relazione agli eventi in Ucraina.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/La-Norvegia-sostiene-il-nuovo-pacchetto-di-sanzioni-contro-la-Russia-9705/

Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
AUGURI GIACINTO, PER QUESTO FELICE GIORNO DEL TUO FELICE ONOMASTICO, TRA LO SPLENDORE, DELLA GLORIOSA SANTITà DEI SANTI: TUTTI I FIGLI DI DIO! [] Oggi ricorre la data di nascita del Prof. Giacinto Auriti nacque il 10 ottobre del 1923 a Guardiagrele, in provincia di Chieti. Grande maestro di vita ci ha insegnato la verità sulla moneta. In occasione del 91° anno dalla sua nascita vi riproponiamo un'articolo dell'avv. A.Pimpini. ] [ CHI ERA GIACINTO AURITI ] Nel ricordo di un amico, di Antonio Pimpini.
L'Auriti giurista è noto negli ambienti universitari per gli studi, le ricerche e le pubblicazioni accademiche, ma la sua notorietà si diffuse anche a chi non ne era partecipe di tale mondo, poiché, a seguito dell'esperimento scientifico in Guardiagrele dei SIMEC (SIMboli EConometrici di costo nullo di VALORE INDOTTO), la sua teoria sulla PROPRIETÀ POPOLARE DELLA MONETA si diffuse in tutto il mondo. Egli non fu mai né conformista né omologato, con severo spirito critico, innanzi tutto con se stesso, poneva sempre a verifica le sue affermazioni, discutendo con tutti in modo sereno e pronto a recepire novità, anche se il suo dialogo si interrompeva bruscamente al cospetto di un interlocutore animato da compromesso o mala fede. Questo grande merito lo rese atipico anche negli ambienti universitari, in quanto non scriveva per il gusto di aumentare la sua bibliografia a soli fini statistici, ma per affermare principi nuovi o evoluzioni di precedenti idee. Il suo insegnamento fu una vera e propria missione, si divertiva e godeva nel poter formare giovani studenti allo spirito critico (la sua frase all'inizio di ogni corso di lezioni era: "Voi avete il dovere di conoscere quanto i professori vi insegnano, ma non dovete necessariamente crederci". Anche se le cronache giornalistiche lo conobbero diffusamente solo con l'esperimento dei SIMEC di Guardiagrele, il suo percorso professionale risale agli anni 50 allorché divenne assistente presso la Cattedra di Diritto della Navigazione dell'Università La Sapienza di Roma e percorse tutti i successivi gradi sino a divenire professore associato e, quindi, ordinario di diritto della navigazione. Fu, inoltre, uno dei fondatori della D'Annunzio e, in particolare, della Facoltà di Giurisprudenza di Teramo. Qui il suo pensiero, grazie alla reggenza – prima – della cattedra di diritto internazionale e poi all'ordinariato in quella di teoria generale del diritto, potette finalmente svolgersi nella più assoluta libertà ed iniziò il periodo della più bella e fantastica utopia.
La sua Fede Cattolica e la sua formazione culturale, lo spinsero sempre a cercare di attuare il diritto sociale della Chiesa e in ciò l'incontro con l'allora Cardinale Ratzinger (ora Papa Benedetto XVI) fu folgorante. Si conobbero nella prolusione all'anno accademico nel 1987 a Chieti e, nel 1989, a Teramo, in occasione del 100° anniversario della Rerum Novarum, quando il prof. Auriti organizzò una conferenza sulla PROPRIETÀ POPOLARE della MONETA come attuazione del principio del tutti proprietari espresso dall'Enciclica. Infine, si rivedero a Rieti, in occasione di un convegno al quale furono entrambi invitati. La reciproca simpatia e affetto ebbero la loro massima dimostrazione proprio nella partecipazione all'incontro di Teramo, sicuramente coraggioso per l'allora Porporato destinato a divenire Sommo Pontefice, in quanto non vennero mai nascoste le diffidenze verso i grandi centri finanziari e, in particolare, verso il sistema della banche centrali.
In ogni convegno l'unico modo per contrastare le argomentazioni del prof. Auriti era quello di ritenere la sua idea un'utopia, senza sapere che, in campo scientifico, un'affermazione di tal fatta è ben lungi dell'essere negativa. E il tempo gli ha dato e continuerà a dargli ragione. Il prof. Auriti ha vinto la sua guerra contro il demone dell'usura nel momento in cui ha esternato l'idea della proprietà popolare della moneta! Il tempo e il modo in cui tale principio verrà attuato appartiene al Sovrannaturale, né può divenire motivo di preoccupazione, d'altro canto il recente dibattito sulle prerogative e poteri della banca centrale ne è la dimostrazione piena.
Ma il mio ricordo vuole essere rivolto, oggi, ai giorni di estrema goliardia e di sana convivialità che mi hanno arricchito in un modo così grande da farmi ritenere, a giusta ragione, molto più facoltoso di tanti che lo sono solo dal punto di vista meramente materiale. E ciò anche perché lui avrebbe voluto vedere coloro i quali nutrirono sentimento di affetto nei suoi confronti sempre sorridenti e sereni, mai tristi, perché la sua non è una scomparsa ma un semplice trapasso da una vita ad un'altra, nella certezza che, nel Paradiso, non potrà certamente incontrare i suoi detrattori né coloro che, per il bene comune, ha sempre combattuto. . . .
Tratto da http://www.simec.org/sim/giacinto-auriti.html
P.S.- PER CONDIVIDERE FARE COPIA E INCOLLA A TUTTO IL TESTO DI QUESTO POST
Altre info su www.simec.org www.giacintoauriti.eu e SAUS TV su You Tube qui http://www.youtube.com/user/ScuolaAuritianaSimec/videos?view=0
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Nonostante la tregua, che, KIEV NON HA MAI RISPETTATO! si continua a morire a Donetsk, roccaforte dei ribelli separatisti nell'est ucraino: nelle ultime 24 ore, hanno perso la vita nei bombardamenti contro varie zone 3 civili e altri 5 sono rimasti feriti. "Il focolaio di tensioni in Ucraina riguarda tutti i Paesi ex URSS"
Alexander Lukashenko. L'Ucraina non si è trasformata solo in un focolaio isolati di tensione, ma la crisi in atto colpisce l'intero spazio post-sovietico, minando le fondamenta dell'integrazione.
Lo ha dichiarato il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko in apertura del vertice CSI a Minsk.
Ha osservato che i Paesi in conflitto devono rispettare l'accordo di Minsk, affinchè nel sud-est dell'Ucraina venga raggiunta la pace.
Ritiene che la normalizzazione del conflitto debba essere raggiunta tra le parti in guerra.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Il-focolaio-di-tensioni-in-Ucraina-riguarda-tutti-i-Paesi-ex-URSS-7405/
Gaffe del capo dei servizi segreti ucraini sulle indagini del Boeing malese. Il capo dei servizi segreti dell'Ucraina (SBU) Valentyn Nalyvaychenko ha dichiarato che per completare le indagini sullo schianto del Boeing malese nella regione di Donetsk non sono sufficienti i detriti del missile "Buk-M."
Questi sistemi anti-missile non rientrano negli armamenti della difesa antiaerea dell'esercito russo, pertanto, secondo una fonte nel comando delle forze armate russe, il capo dell'SBU si è inavvertitamente lasciato sfuggire che i moderni "Buk" sono a disposizione dell'esercito ucraino.
La fonte ha ricordato che una settimana dopo il disastro aereo nelle strutture di potere dell'Ucraina avevano riferito che il giorno della tragedia il 156° reggimento delle forze armate ucraine aveva effettuato un lancio non autorizzato durante delle esercitazioni.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Autogol-del-capo-dei-servizi-segreti-ucraini-sulle-indagini-del-Boeing-malese-8350/
Rispondi · Mi piace · Segui post · 18 ore fa
Rampo Rampo · Top Commentator · Gamba sx presso Mazinga
Solita informazione del cazzo: "i civili filo russi muoiono ammazzati dall'esercito Ucraino, nonostante la tregua" questa dovrebbe essere la notizia, non " si continua a morire"... mamma mia. La schiena dritta non sapete proprio cosa sia.
Nataliya Odintsova
Europe for Donbass
Sabato 11 ottobre il Coordinamento Solidale per il Donbass aderirà alla giornata di mobilitazione europea in favore della popolazione del Donbass contro il terrorismo di Kiev con tre manifestazioni a Lecco, Potenza e Roma: dal Nord al Sud, tre appuntamenti per denunciare i crimini del governo ucraino contro la popolazione russofona e, allo stesso tempo, le infiltrazioni statunitensi volte a destabilizzare un'area cruciale per gli interessi geopolitici americani.
Per la prima volta iniziative simili si svolgeranno contemporaneamente nelle principali piazze d'Europa, a partire da quelle di Atene e Belgrado, per affermare la solidarietà fra i popolo europei e ribadire come la lotta per la libertà e l'indipendenza della Nuova Russia è parte di una comune lotta contro la NATO e quindi, in ultima analisi, una lotta per la libertà e l'indipendenza dell'Europa tutta.
Appuntamenti: Lecco, via Roma, h 15:00
Potenza, piazza Prefettura, h 16:00
Roma, piazza delle Cinque Lune, h 16:00
Informazioni:
http://www.donbassitalia.it/2014/10/europe-for-donbass.html
Giuseppe Ferraiuolo · Itn Nino Bixio
(sig. scarola e' proprio sicuro che sono gli ucraini a nn rispettare la tregua? Qui a mariupol ho visto passare artiglieria pesante e i grad (tubi lancia razzi) molti giorni fa e procedevano verso odessa cioe' si allontanavano dal fronte, a donetsk i para' circondati nell'areporto hanno una sola possibilita' (morire combattendo) perche' dall'altra parte ci sono criminali inviati anche dal sig. putin). Io vivo a mariupol ed ogni giorno vedo soldati ucraini anche il noto battaglione azov che vanno nei supermercati per poter comprare il cibo, cosa che nn avviene nel donbass con i banditi. Anche qui ci sono tante persone di etnia russa (anche la mia compagna) ma tutti vogliono restare ucraini ed hanno paura dei banditi pronti a distruggere tutto. Liberta di pensiero, e di costumi, mio figlio a scuola studia anche la lingua russa, e qui parlano tutti il russo senza problemi. Sig. cari aggiornatevi nn penalizzate chi cerca di mantenere un'ucraina unita.
Nn sono fascista,comunista o altra idologia, mi reputo un cristiano e vedo e sento la vita di questa gente che dopo 14 anni e' anche la mia gente.
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
https://www.facebook.com/giuseppe.ferraiuolo.98 gentilissimo, non so perchè, i satanisti della CIA: IN FaCEBOOK, non mi abbiano comunicato, circa, la esistenza del suo prezioso commento! MA, LEI è TROPPO VICINO AGLI EVENTI bellici, anzi lei ci è dentro, PER non FINIRE ANCHE LEI, IN POGROM, FOSSA COMUNE DEGLI UCRAINI, se sgarra! QUINDI, abbia pazienza, LA SUA TESTIMONIANZA, che è SOTTO PENA DI MORTE? NON HA UN VALORE GIURIDICO!
Dopotutto, nessuno che, muove l'Esercito contro, un popolo che ha eletto i suoi rappresentanti, potrebbe violare in modo più clamoroso, le convenzioni internazionali, se anticristi massoni satanisti non avevano preso il potere delle nostre società occidentali, tutte le false democrazie massoniche, senza sovranità monetaria?
poi, questo genocidio, che, gli USA hanno imposto nel Dombass? non sarebbe mai avvenuto!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/10/ucraina-3-morti-a-donetsk-in-24-ore_2bc5b041-38a2-46ec-9656-3bce740c5e0a.html
Marcello Sassetti · Top Commentator · Istituto Tecnico Industriale Leonardo da Vinci Firenze
Il solito modo con cui vengono date le notizie su le morti e i bombardamenti ne l' EST-UCRAINA ,sono generici, e non dicono mai chi è che bombarda i civili. è assurdo ,incredibile che i ribelli , che controllano la città , si sparino addosso. Ma ci sono tante notizie che non lasciano sperare su la volontà dei golpisti di KIEV di cercare una soluzione politica alla crisi . La volontà di eseguire epurazioni di massa non è certamente un metodo per portare a una pacificazione fra la popolazione. Il boicottaggio ai prodotti russi , arrivando fino a incendi ai negozi che hanno prodotti russi è drammatica ma anche assurda . Speriamo che ci sia la capacità e la volontà di far incontrare PUTIN e POROSHENKO nel prossimo incontro di MILANO . Purtroppo fino ad oggi non si è vista una volontà e una credibilità nei golpisti di KIEV a la soluzione politica, più volte essi hanno dichiarato che la soluzione è solo quella militare.
Mauro Rancati · Segui · Top Commentator · Milano
Ma allora i miliziani filo-russi lo hanno conquistato o no l' aeroporto?
Emanuele Vazzari · Segui · Top Commentator
sono un paio di settimane che si sentono scontri nella zona aeroporto,qualcuno dovrà tirarla a suo beneficio(?)
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
PER UN ATTO DI COMPASSIONE, i soldati di Kiev, ORMAI POCHI ED ASSERRAGLIATI, non sono stati ancora, steminati! SI ASPETTA CON PAZIENZA LA LORO RESA! non bisogna dimenticare che la umanità, e il diritto internazione, resistono, nella cultura russa!
Ma, gli Ucraini non si fanno scrupolo a fare, genocidio, pogrome fosse comuni!
======================
https://www.facebook.com/giuseppe.ferraiuolo.98  POROSHENKO, O CHI PER LUI? POTREBBE UCCIDERLA, SE, LEI RISPONDESSE ALLE MIE  DOMANDE! QUINDI NESSUNO LA CONDANNERà SE NON MI RISPONDE!
1. lei dice: "vedo e sento la vita di questa gente che, dopo 14 anni e' anche la mia gente." QUINDI, LEI AMMETTE CHE, CI SONO DUE POPOLI, COMPLETAMENTE DIVERSI!
2. PERCHé AVETE FATTO IL GOLPE, INUTILE, DATO CHE, IL GOVERNO LEGITTIMO CERCAVA UN QUALSIASI ACCORDO, CON LA OPPOSIZIONE? MA, FACENDO IL GOLPE, VOI SAPEVATE, CHE, AVRESTE STRACCIATO, IL DELICATO CONTRATTO SOCIALE!
3. lei dice: "a donetsk i para' circondati nell'areporto hanno una sola possibilita' (morire combattendo)" è TUTTO IL CONTRARIO! SONO IN TRAPPOLA, COME TOPI, E SE PUTIN LI VOLEVA MORTI? SAREBBERO GIà MORTI! ED INVECE è Petro Oleksijovyč Porošenko, CHE HA ORDINATO LORO DI MORIRE COMBATTENDO! MENTRE, I PARTIGIANI, STANNO FACENDO L'IMPOSSIBILE PER SALVArE LORO LA VITA!
4. lei dice: "Anche qui ci sono tante persone di etnia russa (anche la mia compagna) ma, tutti vogliono restare ucraini ed hanno paura dei banditi pronti a distruggere tutto." lei MENTE, SAPENDO DI MENTIRE! NEL DOMBASS, C'è STATO UN REFERENDUM, MA, LA VOLONTà DEMOCRATICAMENTE ESPRESSA PER CIRCA 80% DEL POPOLO è STATA CALPESTATA DA QUELLI CHE DOVREBBERO ESSERE LE DEMOCRAZIE OCCIDENTALI!
5.  lei dice: "mio figlio a scuola studia anche, la lingua russa, e qui parlano tutti il russo senza problemi.  lei MENTE, SAPENDO DI MENTIRE! NOI ABBIAMO LA LEGGE, CHE, PROIBIVA LA LINGUA RUSSA, ecc.. ecc.. tutto il CRIMINE COMMESSO DA UN GOVERNO GOLPISTA! POI, LA LINGUA RUSSA è STATA REINTRODOTTA DA UN GOVERNO ELETTIVO, DELLA PARTE OCCIDENTALE Kiev! E POI, HANNO UCCISO ANCHE UN GIORNALISTA ITALIANO, I SUOI AMICI DI KIEV, autodichiarati fascisti: Pravy Sektor o Settore Destro, ed affini lobby coRporation BILDENBERG! PER DIRE A TUTTI, QUANTA IMPORTANZA LORO DANNO ALLA DEMOCRAZIA E ALLE INFORMAZIONI!
6. come possiamo chiedere, chi ha fatto il genocidio pogrom Odessa, fosse comuni, abbattimento dell'aereo malese, ECC... ECC.. ecc.. , se, la Cia ha impedito a tutt'oggi di fare incriminare i suoi cecchini che hanno ucciso quasi 100 persone, a Maidan alla vigilia del Golpe, proprio perché sapevano che il Golpe avrebbe infiammato la Ucraiana e loro avrebbero potuto avere la loro Guerra MONDIALE, per non vedere fallire, il FMI Banca Mondiale? 7. se, lei è ancora un uomo vivo? il merito e soltanto di Putin! se, non c'è la guerra mondiale? il merito è soltanto di Putin!
NON SONO IO A GIUDICARLA, MA, è LA SUA STESSA COSCIENZA, che la giudica!
========================
tutti gli orrori della nuova cultura occidentale massonica gender bildenberg i satanisti CIA FMI NWO ] 10/10/2014. INDIA - AUSTRALIA. India, maternità surrogata: coppia australiana vuole solo la femmina e abbandona il gemello.
"Scelta" legata al genere: i due hanno già un figlio maschio. Il caso risale al 2012, ma solo in questi giorni un giudice ha rivelato la storia. Medico cattolico di Mumbai: "In questi casi i diritti dei bambini non vengono tenuti in considerazione". Il fatto ricorda il caso di "baby Gammy", nato da madre surrogata ma rifiutato dai genitori biologici perché down.
Mumbai (AsiaNews) - Una coppia australiana, che ha avuto due gemelli biologici da una madre surrogata in India, ha abbandonato il maschio portando via con sé solo la femmina. La scelta di quale bambino tenere è legata al genere: i due avevano già un figlio maschio. Il caso risale al 2012, ma la notizia è uscita due giorni fa grazie a un'inchiesta condotta dall'ABC, ente radio-televisivo pubblico australiano. Diana Bryant, giudice di un tribunale civile, ha confermato il fatto, rivelando di aver ricevuto informazioni a riguardo da un funzionario dell'Alta commissione d'Australia a New Delhi (l'ambasciata, ndr).
Secondo quanto affermato dal giudice, i rappresentanti della missione diplomatica avrebbero tentato in tutti i modi di convincere la coppia a portare via entrambi i bambini, anche ritardando la consegna dei visti. Tuttavia, i genitori hanno chiesto di registrare la cittadinanza australiana - e ottenere di conseguenza il passaporto - solo per la femmina: l'Alta commissione non ha potuto rifiutare, poiché la piccola incontrava tutti i criteri necessari.
"Queste procedure - afferma ad AsiaNews Pascoal Carvalho, medico cattolico di Mumbai - rappresentano un grave pericolo per la cultura della vita. Il 10 marzo 1987 il Vaticano ha risposto agli sviluppi in materia di tecnologia riproduttiva con un documento di 40 pagine, intitolato: 'Il rispetto della vita umana nascente e la dignità della procreazione'. Esso si oppone a tutti gli interventi tecnologici al processo di riproduzione umana. Nello specifico, il documento condanna l'inseminazione artificiale e il trasferimento di embrioni, la fertilizzazione in vitro e la surrogazione di maternità".
Oltretutto, sottolinea il dott. Carvalho, "i diritti dei bambini nati in questo modo non vengono quasi mai tenuti in considerazione, il che contribuisce a trasformare la vita umana solo in un'altra transazione commerciale. Negli ultimi anni il numero di coppie che approdano alla surrogazione di maternità è cresciuto in fretta, sollevando complesse questioni etiche e legali".
Il problema, spiega, è che "al momento non esiste alcuna regolamentazione mondiale per la surrogazione, e le diverse leggi in materia possono - e lo fanno - condurre alcuni bambini a nascere senza Stato. C'è urgente bisogno di norme internazionali sovranazionali per regolare l'industria della maternità surrogata".
La storia ricorda quella di "baby Gammy", figlio biologico di un'altra coppia australiana, nato in Thailandia da madre surrogata. In quel caso, i due hanno portato via solo la gemella, lasciando il piccolo perché affetto dalla sindrome di Down.
10/10/2014. INDIA - AUSTRALIA. Surrogacy in India: Australian couple keeps baby girl, leaves twin brother behind. The couple decided to keep the baby girl on gender grounds because they already have a boy. The case, which dates back to 2012, came to light now after a judge revealed the story. For Catholic doctor in Mumbai, "children's rights are almost never taken into account". The case is similar to that of "baby Gammy", a boy born from a surrogate mother who was rejected by his biological parents because he has Down. Mumbai (AsiaNews) - An Australian couple, who had two biological twins by a surrogate mother in India, went home with the baby girl and left her brother because they already have a boy. The case dates back to 2012, but came to light only two days ago following a report by the Australian Broadcasting Corporation.
Family Court Chief Justice Bryant said that officials with the Australian High Commission in New Delhi pleaded with the couple to take both babies. They even held back the baby girl's visa to try to convince the parents. However, parents asked to register the child as an Australian, and obtain a passport only for the girl. The High Commission had no grounds to refuse because the child met the criteria. "These proceedings represent a serious threat to the culture of life," said Pascoal Carvalho, a Catholic doctor in Mumbai. "On 10 March 1987," he told AsiaNews, "the Vatican responded to developments in the field of reproductive technology with a 40-page document, entitled Respect for Human Life in Its Origin and on the Dignity of Procreation'."
"In it, the Church expressed its opposition to all technological interventions in the process of human reproduction. Specifically, the document condemns artificial insemination and embryo transfer, in vitro fertilisation and surrogacy. " Sadly, "children's rights are almost never taken into account, which turns human life into just another commercial transaction," Dr Carvalho explained. "In recent years, the number of couples turning to surrogacy has risen rapidly, raising complex ethical and legal issues." The problem, he noted, is that "at present there is no worldwide regulation of surrogacy. Various laws can and do lead to some children being born stateless. There is an urgent need for international regulations for the surrogacy industry across jurisdictions." The story is reminiscent of "baby Gammy", another Australian couple's biological son, born to a surrogate mother in Thailand. In that case, the couple only took his baby sister, leaving him behind because he is affected by Down syndrome.
==========================
11/10/2014. INDONESIA. Intellettuali, studiosi e cittadini a difesa della democrazia (sotto attacco) in Indonesia.
Centinaia di persone hanno promosso una "petizione pubblica" per ottenere l'abrogazione definitiva della norma che cancella l'elezione diretta di amministratori e sindaci. Nel mirino anche il neo-presidente Jokowi, a pochi giorni dal giuramento. Oligarchie, poteri forti e opposizioni, guidate dallo sconfitto Subianto, promettono battaglia dentro e fuori il Parlamento.
Jakarta (AsiaNews) - Centinaia di intellettuali, docenti e studiosi indonesiani, in rappresentanza di decine di università sparse per l'arcipelago, hanno lanciato una "petizione pubblica" per ottenere la "abrogazione definitiva" della norma che ha cancellato l'elezione diretta di governatori e sindaci. Obiettivo dell'iniziativa lanciata nei giorni scorsi, quello di archiviare una norma votata a fine legislatura dal Parlamento uscente e restituire il diritto di scelta ai cittadini. Ai nuovi membri dell'Assemblea, che hanno preso possesso in questi giorni degli scranni parlamentari, il compito di archiviare una legge fonte di controversie e garantire il principio della "sovranità popolare".
Non solo il mondo della cultura, ma anche movimenti della società civile e semplici cittadini rilanciano la richiesta di "elezioni dirette" degli amministratori, quale migliore esempio di democrazia e di difesa del diritto. La norma approvata il 26 settembre scorso dalla fazione vicina a Prabowo Subianto, candidato alle presidenziali e sconfitto da Joko "Jokowi" Widodo, a quattro giorni dalla chiusura della legislatura, è immorale e segno del tentativo di sradicare lo "spirito democratico" dal Paese. E proprio contro la coalizione Bianco-rossa di Subianto puntano il dito gli intellettuali e gli attivisti indonesiani, accusandola di sostenere una politica oligarchica che getta un'ombra oscura sul futuro democratico della nazione. Le critiche non risparmiano nemmeno il Partito democratico (Dp) del presidente uscente Susilo Bambang Yudhoyono che, pur essendo contrario in linea teorica alla cancellazione dell'elezione diretta, al momento della votazione è uscito dall'aula favorendone di fatto il passaggio. Intanto continua la guerra infinita - mediatica e non - di alcuni settori della politica e dell'imprenditoria indonesiana contro il futuro presidente Jokowi, apprezzato da cittadini e società civile, ma nel mirino delle frange estremiste e della fazione conservatrice del Paese. Nelle ultime ore è toccato al businessman di primo piano Hasyim Djojohadikusumo, fratello minore di Subianto, lanciare il guanto di sfida al neo capo di Stato, parlando di "questioni personali" e promettendo battaglia sin dai primi giorni di mandato.  L'accusa dell'uomo di affari, che avrebbe sostenuto anche a livello economico l'ascesa a governatore di Jokowi, è quella di aver usato la precedente carica come trampolino di lancio per arrivare alla poltrona più ambita del Paese. Lasciando, in questo modo, a metà il cammino di riforme e di rilancio del governatorato della capitale indonesiana.
Dietro le accuse traspare l'insofferenza per la sconfitta alle presidenziali del fratello maggiore per mano di Jokowi, ma è una conferma della presenza nel Paese di un largo fronte ostile all'ascesa politica dell'ex governatore di Jakarta. E questo fronte trasversale, che comprende anche lobby bancarie e della finanza, non faciliterà certo il compito riformista che attende il presidente eletto; la popolazione civile nutre enormi aspettative, forse anche superiori alle stesse possibilità reali, visto che in Parlamento i sostenitori del capo di Stato sono in minoranza.
Si inserisce in quest'ottica l'annuncio del partito di Subianto, che vorrebbe cancellare - dopo sindaci e governatori - anche l'elezione diretta del presidente, restituendola al Parlamento come avveniva al tempo del regime di Shuarto, che aveva il pieno controllo dell'Assemblea.
===============
10/11/2014. INDONESIA. Intellectuals, academics and civil society in defense of democracy (under attack) in Indonesia.
Hundreds of people launch a "public petition" to repeal of the norm cancelling the direct election of mayors and local councillors. Attempts to target president-elect Jokowi, just days before he takes office. Oligarchies, power brokers and the opposition, led by the defeated Subianto, promise battle inside and outside Parliament. Jakarta (AsiaNews) - Hundreds of intellectuals, teachers and scholars in Indonesia, representing dozens of universities around the archipelago, have launched a "public petition" for the "final repeal" of the norm has erased the direct election of governors and mayors. The petition aims to overturn the norm that was pushed through by the outgoing parliament at the end of its mandate and restore the right of choice to citizens. The incoming Assembly is being called upon to archive the law which has been a source of heated controversy and ensure the principle of "popular sovereignty". The world of culture, civil society movements and ordinary citizens are demanding "direct election" of local authoriteis, as the best example of democracy and defense of the law. The norm was approved on September 26 by the faction close to Prabowo Subianto, the presidential candidate defeated by Joko "Jokowi" Widodo, in the last four days of the outgoing legislature.  It is billed as immoral and a sign of an attempt to eradicate the "democratic spirit" of the country. Intellectuals and activists accuse Subianto's White-Red coalition of supporting a political oligarchy that casts a dark shadow on the democratic future of the nation. They also target the Democratic Party (DP) of outgoing President Susilo Bambang Yudhoyono who, despite being opposed in principle to the cancellation of direct election, voted in favor in a last minute u-turn, allowing the bill to pass. Meanwhile, the endless war - media and otherwise - being waged by some political and business sectors against the future president Jokowi continues.  Despite having gained consensus among citizens and civil society, he is the target of extremist groups and the conservative faction of the country. In the last hours, the leading businessman Hasyim Djojohadikusumo, Subianto's younger brother, has thrown down the gauntlet to the new Head of State, speaking of "personal issues" and promising to battle him from the first days in office. He accuses Jokowi - whose rise to governor he helped finance - of having used his previous office as a springboard to reach the most coveted seat in the country. Abandoning the process of reform of the capital half way. 
Obviously these charges hide anger at his older brothers' defeat in the presidential elections but it also confirms the presence of a large group that remains hostile to the political face of the former governor of Jakarta. And this group, which also includes banking and financial lobbies, will do little to facilitate the task that awaits the reformist president-elect; the civilian population nourishes enormous expectations, which are perhaps beyond any real possibility, since supporters of the Head of State are in the minority in Parliament. Following in this trend Subianto's party has announced that they would also like to cancel  - after mayors and governors - the direct election of the president, restoring the task to Parliament as it was under the Shuarto regime, who had full control of 'Assembly.

HONG KONG - CINA. Decine di migliaia di persone in piazza, per lanciare una "Occupy di lunga durata"
Le proteste hanno ripreso nuovo vigore, dopo la decisione delle autorità di cancellare l'incontro con gli studenteschi. Un leader invita a occupare "ogni centimetro delle strade". La gente è "disillusa" verso il governo. Il premier cinese rilancia l'obiettivo di "stabilità sociale" e l'approccio "una nazione, due sistemi". Hong Kong (AsiaNews/Agenzie) - In seguito alla decisione del governo di Hong Kong di cancellare i colloqui con i rappresentanti degli studenti, decine di migliaia di persone sono tornare in piazza rilanciando il movimento di protesta "Occupy Central". Studenti, attivisti, intellettuali e semplici cittadini hanno dato prova di un "sostegno massiccio" ai leader della protesta, che da tempo hanno lanciato un movimento democratico volto a  ottenere vera democrazia e le dimissioni del Capo dell'Esecutivo Leung Chun-ying. Intanto il leader dell'esecutivo sta per lasciare la città alla volta della Cina, per partecipare al forum regionale di Guangzhou. Nella notte la folla è tornata a occupare strade e piazze, mentre i gruppi studenteschi  - la Federazione degli studenti e i colleghi di Scholarism - invocano una "Occupy di lunga durata". La protesta ha ripreso nuovo vigore, dopo che le autorità e il governo locale hanno deciso di cancellare ogni possibilità di dialogo con i leader della protesta. Un rappresentante degli studenti chiede di occupare "ogni centimetro delle strade". "Abbiamo portato le tende - aggiunge Benny Tai, uno dei leader del movimento - per mostrare tutta la nostra determinazione, siamo preparati per una occupazione di lungo periodo". In questi ultimi giorni la presenza della polizia resta discreta e le autorità non sembrano intenzionate a usare il pungo di ferro coi manifestanti, nel timore di una deriva sanguinosa della protesta. Governo e vertici di Occupy si scambiano accuse reciproche di mancanza di sincerità nel dialogo, ma la piazza e i cittadini mostrano una crescente insofferenza verso le autorità governative. La gente è "disillusa", avverte un insegnante.
Intanto il premier cinese Li Keqiang, in visita ufficiale in Germania, afferma di nutrire fiducia nella "stabilità sociale" a Hong Kong, rilanciando ancora una volta l'approccio "una nazione, due sistemi" adottato nei riguardi della città. Stabilità e prosperità di lungo periodo, aggiunge, sono essenziali non solo "per gli interessi della Cina" ma vanno a tutto vantaggio anche "del popolo di Hong Kong".
==========================
BEIRUT, 11 OTTobre! IMPEDENDO I RIFORNIMENTI ALLE CITTà CURDE ASSEDIATE, DALLA PIù CRIMINALE MACCHINA DA GUERRA ISLAMICA DELLA STORIA ISIS SHARIAH! è COME SE, TUTTA LA LEGA ARABA SHARIAH: I MAOMETTANI SHARIAH ABBIANO COMMESSO QUESTO GENOCIDIO, CON LE LORO STESSE MANI! ] [ Le milizie curde asserragliate a Kobane, cittadina siriana a maggioranza curda a ridosso della frontiera con la Turchia, hanno respinto nella notte un assalto dei jihadisti dello Stato islamico (Isis) attorno al centro cittadino. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus).

 11 OTTobre! IMPEDENDO I RIFORNIMENTI ALLE CITTà CURDE ASSEDIATE, DALLA PIù CRIMINALE MACCHINA DA GUERRA ISLAMICA DELLA STORIA ISIS SHARIAH! è COME SE, TUTTA LA LEGA ARABA SHARIAH: I MAOMETTANI SHARIAH ABBIANO COMMESSO QUESTO GENOCIDIO, CON LE LORO STESSE MANI! ] L'Isis è penetrato lunedì scorso alla periferia di Kobane dopo tre settimane di assedio.  Potrebbe essere questione di una decina di giorni la caduta della provincia occidentale irachena di Al-Anbar nelle mani dell'Isis a meno che non venga lanciata un'azione urgente. Lo riferiscono responsabili iracheni al Times. Fonti della difesa Usa hanno definito "fragile" la posizione dell'esercito iracheno nella regione dove decine di raid condotti dagli Usa e dagli alleati hanno impedito all'Isis la conquista della diga di Haditha. Ma, scrive Bbc online, continua l'avanzata dei jihadisti.
===================
10/10/2014. NORVEGIA - PAKISTAN. Cristiani e musulmani pakistani: il Nobel a Malala aiuta la lotta per i diritti umani nel Paese. La 17enne pakistana Malala Yousafzai e l'attivista indiano Kailash Satyarthi vincitori dell'edizione 2014 del premio. Il comitato ha riconosciuto la loro "lotta contro la repressione dei bambini e dei giovani e per i diritti di tutti i bambini all'istruzione". Paul Bhatti: "Simbolo di speranza per tutti ed esempio nella battaglia contro il fondamentalismo".
Oslo (AsiaNews) - Malala Yousafzai, attivista pakistana per l'educazione femminile, e l'omologo indiano Kailash Satyarthi, in prima linea nella difesa per i diritti dei bambini, sono i vincitori dell'edizione 2014 del Nobel per la pace. Con i suoi 17 anni, la ragazza è la più giovane vincitrice nella storia e già lo scorso anno figurava fra i candidati all'ambito riconoscimento. Il comitato norvegese riunito a Olso, presieduto da Thorbjoern Jagland, ha riconosciuto ai due premiati la "lotta contro la repressione dei bambini e dei giovani e per i diritti di tutti i bambini all'istruzione". In particolare, i giurati hanno celebrato l'impegno della adolescente pakistana, ferita in modo grave dai talebani nell'ottobre 2012 per il suo impegno a favore dell'educazione femminile. Satyarthi, attivo dagli anni '90 nella lotta contro la pratica del lavoro minorile, ha promosso la tradizione del Mahatma Gandhi e attuato diverse forme di proteste pacifiche "concentrandosi sul grave sfruttamento dei bambini per scopi economici". Per l'edizione 2014 del Nobel per la pace erano in lizza 278 candidati, un numero record, fra i quali spiccano i nomi - peraltro in maggioranza segreti - di papa Francesco e dell'ex dipendente della Nsa - l'agenzia di sicurezza nazionale statunitense - Edward Snowden, protagonista del "Datagate". Kailash Satyarthi, in prima linea fin dagli anni '90 nella lotta allo sfruttamento del lavoro minorile, attraverso la sua associazione ha soccorso almeno 80mila bambini da traffici e schiavitù. Nato nel 1953 nella piccola cittadina di Vidisha, nel Madhya Pradesh, ha una laurea in ingegneria elettronica e una specializzazione nell'alto voltaggio. Sposato e padre di due figli, un maschio e una femmina, egli ha sperimentato sin dai tempi della scuola il desiderio di battersi per i diritti degli studenti meno fortunati e facoltosi.
Malala Yousafzai - già vincitrice un anno fa del premio Sakharov - il 9 ottobre 2012 è rimasta vittima di un attentato talebano nella Swat Valley, area montagnosa della provincia di Khyber Pakhtunkhwa, al confine con l'Afghanistan, roccaforte degli estremisti islamici. È stata colpita mentre si trovava a bordo dello scuolabus che l'avrebbe accompagnata a casa, dopo aver concluso le lezioni del mattino. La giovane, salvata grazie a una campagna di mobilitazione internazionale, era diventata famosa nel 2009 all'età di 11 anni, per aver tenuto un blog sul sito in lingua locale della Bbc in cui denunciava gli attacchi dei fondamentalisti islamici pakistani contro le ragazze e gli istituti scolastici femminili.
Interpellato da AsiaNews l'ex ministro e attivista cattolico Paul Bhatti, leader di All Pakistan Minorities Alliance (Apma), sottolinea che il premio assegnato a Malala è "un grande incoraggiamento" non solo per lei, ma per quanti lottano per i diritti in Pakistan. La ragazza, aggiunge Bhatti, "aveva tutte le carte in regola per vincere e lo merita" e oggi ancor più può diventare "esempio e forza per quanti vivono nella zona". È un "simbolo" per tutti quelli che lottano "per dare una speranza" aggiunge, per quanti "sono oppressi" ed è "bello vedere che il suo sforzo è stato apprezzato in tutto il mondo". Per il politico e leader cattolico Malala diventa "un esempio anche per la nostra associazione, perché anche noi cristiani desideriamo impegnarci per combattere le violenze e promuovere l'educazione". Come ho ripetuto spesso in passato, conclude Bhatti, la violenza e la mancanza di istruzione generano solo "altra violenza, ignoranza e fanatismo", per questo è fondamentale un percorso educativo per tutti "capace di vincere il fondamentalismo". L'attivista musulmano Iftikhar Ahmed, coordinatore di South Asia Partnership Pakistan (SAP-PK), esalta il coraggio di Malala "contro la talebanizzazione e l'estremismo", il cui premio è fonte di "orgoglio" per il Paese. "È un modello femminile - aggiunge - contro il fanatismo religioso". Aila Gill, leader giovanile cristiana, sottolinea che "oggi Malala ha dato una grande lezione ai talebani, che gli sforzi per la pace e una buona reputazione, e non le violenze, possono rendere prospera la vita altrui". P. Iftikhar Moon, della parrocchia del Santo Rosario a Warispura (Faisalabad), parla di "momento di grande orgoglio per tutti i pakistani, perché è una figlia della nostra terra" che ha saputo mettere a rischio la propria vita "per l'educazione femminile".
La frontiera nord-occidentale è considerata una roccaforte dei talebani, tanto che in alcune aree vigono la Shariah e le Corti islamiche, chiamate a giudicare controversie, oltre che comportamenti e regole di morale. Centinaia le scuole - anche cristiane - chiuse nella sola Swat Valley, mettendo in pericolo l'istruzione di decine di migliaia di studentesse e il lavoro di circa ottomila insegnanti donne. L'educazione delle nuove generazioni è una delle vie che il Pakistan deve percorrere per vincere povertà e garantire sviluppo alla nazione, come ha sottolineato AsiaNews in passato all'interno di uno speciale dedicato al tema dell'istruzione. Tra le poche realtà presenti per qualche tempo, un gruppo di suore carmelitane singalesi dedite all'istruzione femminile; tuttavia, le religiose hanno dovuto abbandonare dopo un anno e mezzo per le minacce dei fondamentalisti islamici. (Ha collaborato Shafique Khokhar)  10/10/2014. NORWAY - PAKISTAN. For Pakistani Christians and Muslims, Nobel Prize to Malala helps fight for human rights in the country. Malala Yousafzai, 17, from Pakistan, Kailash Satyarthi, a child advocate from India, are this year's recipient of the Nobel Peace Prize. The Committee recognised their "struggle against the suppression of children and young people and for the right of all children to education". For Paul Bhatti, they are a "symbol of hope and an example for everyone in the struggle against fundamentalism." Oslo (AsiaNews) - Malala Yousafzai, a Pakistani advocate for the education of girls and women, and her Indian counterpart Kailash Satyarthi, a children's rights activist, are the winners of the 2014 Nobel Peace Prize. At 17, Malala is the youngest winner in history and already last year was considered among the candidates. Chaired by Thorbjoern Jagland, the Norwegian committee in Olso recognised the two for their "struggle against the suppression of children and young people and for the right of all children to education." In particular, the committee members celebrated the Pakistani teenager's commitment to the education of girls and women, for which she was seriously wounded by the Taliban in October 2012.
Satyarthi, active since the 1990s against child labour, promoted the tradition of Mahatma Gandhi and implemented various forms of peaceful protest, "focusing on the grave exploitation of children for financial gain."
This year's record number of 278 nominees included Pope Francis and Edward Snowden, a former employee of the US National Security Agency who blew the whistle on the agency.
A leading child rights advocate, Kailash Satyarthi led the fight in the 1990s against child labour.  His association rescued at least 80,000 children from human trafficking and slavery.
Born in 1953 in the small town of Vidisha, Madhya Pradesh, has a degree in electrical engineering with post-graduate studies in high-voltage engineering. Married and father of two children, a boy and a girl, much of his motivation came from his experiences as a student, when he felt keenly the deprivation of less fortunate students. Malala Yousafzai, who won last year's Sakharov Prize, was the victim of a Taliban attack on 9 October 2012 in the Swat Valley, a mountainous area in Khyber Pakhtunkhwa province, a stronghold for Islamic extremists on the border with Afghanistan. She was shot on a school bus on her way home, after morning class.
The girl, who was saved thanks to an international campaign, had become famous in 2009 at the age of 11, when she began writing a blog in her native language hosted on the BBC in which she slammed the attacks by Pakistani Islamists against female students and schools for girls and women.
Speaking to AsiaNews, former minister and Catholic activist Paul Bhatti, leader of the All Pakistan Minorities Alliance (APMA), said that the prize awarded to Malala provides "great encouragement" not only to her but also to those who are fighting for rights in Pakistan. She "had everything going for her to win and she deserves it," he explained. And now more than ever, she has become an "example and provides strength for those who live in the area."
She is a "symbol" for all those who are fighting "to give hope," he added. For those who "are oppressed", it is "nice to see that her efforts are appreciated all over the world."
For the Catholic political leader, Malala becomes "an example for our association because, as Christians, we wish to commit ourselves to fight violence and promote education."
"As I have often said in the past, violence and lack of education only generate more violence, ignorance and fanaticism," Bhatti said. "For this reason, it is essential for everyone to undergo educational experiences that can defeat fundamentalism". Muslim activist Iftikhar Ahmed, coordinator of the South Asia Partnership Pakistan (SAP-PK), praised Malala's courage against Talibanisation and extremism. The award is a source of "pride" for the country. "She is a female role model against religious fanaticism," he said.
Aila Gill agrees. "Today," the Christian youth leader said, "Malala taught the Taliban a lesson: that peaceful efforts, a good reputation, and nonviolence can help people prosper".
For Pakistanis, "this is a moment of great pride because she is a daughter of our land" who put her life at risk "for girls' education," said Fr Iftikhar Moon, from the Holy Rosary Parish Church in Warispura (Faisalabad).
The northwestern border region is considered a Taliban stronghold. In some areas, Islamic Courts enforce Sharia to settle disputes, as well as rules that govern behaviour and morality.
Hundreds of schools, including Christian schools, have been closed in the Swat Valley alone, jeopardising the education of tens of thousands of students and the work of about 8,000 female teachers.
As AsiaNews pointed out in a special series of articles dedicated to education, educating the new generations is a path Pakistan must follow to ensure the nation's development and overcome poverty.
A group of Sinhalese Carmelite nuns are among the few who offered an educational programme for women, which they had to give up after a year and a half due to threats from Islamic fundamentalists. (Shafique Khokhar contributed to this article)
=============================
COME SI CHIAMA IL DEMONE INFERNALE, CHE SI è INSEDIATO NELLA LEGA ARABA SHARIA? SI CHIAMA Abd Allah bin Abd al-Aziz Al Saud, Re dell'Arabia Saudita Abdullah? [  KABUL, 11 OTT - Un attacco suicida contro la sede della polizia provinciale nel sud della provincia di Helmand ha provocato almeno due morti e quattro feriti: lo ha reso noto un portavoce della polizia di Helmand. Il portavoce ha detto che l'attentatore suicida, vestito da poliziotto, ha cercato di entrare nella sede del complesso a piedi, ma è stato identificato al cancello e si è fatto esplodere. Nell'attacco hanno perso la vita l'attentatore e un poliziotto.
=================
Kashmir, calm in clashes between Pakistan and India. Nine days of gunfire has led to 8 deaths and nearly 90 injured. Over 32 thousand people have fled their homes. Indian Minister of Defence: "If it does not stop, it will make this misadventure unaffordable". Srinagar (AsiaNews / Agencies) - After nine days of heavy gunfire, 8 dead and almost 90 injured, last night the clashes between Pakistan and India in Kashmir ceased (or almost). The latest explosions - by Islamabad - took place last night between 20 and 20:20 (local time) in Hiranagar (Kathua district, on the international border). There were no further casualties. In addition to civilians who died or were injured, more than 32 thousand people - from the Indian side - have fled their homes, leaving 113 villages along the of the 200 kilometer international border deserted.
Pakistan stopped firing after the Border Security Force (BSF, Indian) responded to aggression. For the moment, New Delhi continues to refuse talks with Islamabad. Arun Jaitley, Minister of Defense, warned Pakistan against violations of the cease-fire committed by his troops, saying that India "will make this misadventure unaffordable".
Pakistani rangers attacked the civilian population of the Indian side less than 24 hours after the meeting between Prime Minister Narendra Modi of Delhi and President Barack Obama. In Washington, the two leaders agreed to "unite their efforts to dismantle safe havens for terrorist and criminal networks such as Lashkar-e-Toiba [Pakistani, ed], al-Qaeda and Haqqani."
INDIA - PAKISTAN. Kashmir, si placa lo scontro a fuoco tra Pakistan e India. Nove giorni di esplosioni hanno causato 8 morti e quasi 90 feriti. Oltre 32mila persone hanno abbandonato le loro case. Ministro indiano della Difesa: "Se non vi fermate, renderemo questa disavventura insostenibile".
Srinagar (AsiaNews/Agenzie) - Dopo nove giorni di pesanti scontri a fuoco, 8 morti e quasi 90 feriti, questa notte è finalmente cessata (o quasi) la violenza tra Pakistan e India nella regione del Kashmir. Le ultime esplosioni - da parte di Islamabad - sono avvenute ieri sera tra le 20 e le 20:20 (ora locale) nel settore di Hiranagar (distretto Kathua, confine internazionale). Non ci sono state ulteriori vittime.
Oltre ai civili deceduti o rimasti feriti, oltre 32mila persone - dal lato indiano - hanno abbandonato le loro case, lasciando deserti 113 paesini del confine internazionale, lungo 200 chilometri.
Il Pakistan ha fermato il fuoco dopo che la Border Security Force (Bsf, indiana) ha risposto all'aggressione. Per il momento New Delhi continua a rifiutare colloqui con Islamabad. Arun Jaitley, ministro della Difesa, ha messo in guardia il Pakistan dalle violazioni del cessate-il-fuoco compiute dalle sue truppe, dicendo che l'India "renderà questa disavventura insostenibile".
I ranger pakistani hanno aggredito la popolazione civile del lato indiano meno di 24 ore dopo l'incontro tra il Primo ministro di Delhi Narendra Modi e il presidente Usa Barack Obama. A Washington i due leader hanno deciso di "unire i propri sforzi per smantellare i rifugi sicuri di reti terroristiche e criminali come Lashkar-e-Toiba [pakistana, ndr], al-Qaeda e Haqqani".
======================
TUTTO L'ORRORE ISLAMICO DELLA LEGA ARABA SHARIAH, SOTTO EGIDA ONU! COME SI CHIAMA IL DEMONE INFERNALE, CHE SI è INSEDIATO NELLA LEGA ARABA SHARIAH? SI CHIAMA Abd Allah bin Abd al-Aziz Al Saud, Re dell'Arabia Saudita Abdullah? [  KABUL, 11 OTT - Un attacco suicida contro la sede della polizia provinciale nel sud della provincia di Helmand ha provocato almeno due morti e quattro feriti: lo ha reso noto un portavoce della polizia di Helmand. Il portavoce ha detto che l'attentatore suicida, vestito da poliziotto, ha cercato di entrare nella sede del complesso a piedi, ma è stato identificato al cancello e si è fatto esplodere. Nell'attacco hanno perso la vita l'attentatore e un poliziotto. 10/10/2014
YEMEN. Doppio attacco suicida nello Yemen, almeno 67 morti e decine di feriti. Un kamikaze si è fatto esplodere durante una manifestazione di protesta promossa dagli sciiti Houthi, uccidendo 47 persone (fra cui quattro bambini). Colpita anche una postazione militare nella provincia orientale di Hadramuwt, almeno 20 i soldati uccisi. Il neo-premier incaricato rimette il mandato. Crescono i timori di violenze confessionali.
Sanaa (AsiaNews/Agenzie) - È di almeno 67 vittime e decine di feriti il bilancio aggiornato di due attentati avvenuti ieri nello Yemen, teatro da settimane di scontri e instabilità politiche con i ribelli sciiti che hanno portato alle dimissioni del precedente governo. Una delle due esplosioni aveva come obiettivo proprio una manifestazione di protesta promossa a Sanaa dagli sciiti Houthi, che hanno assunto il controllo di ampie porzioni della capitale. L'esplosione ha investito decine di persone, lasciandosi alle spalle cadaveri mutilati e parti di corpo umano per le strade; fra le vittime vi sono anche quattro bambini.
Gli attentati sono destinati a fomentare ancor più le tensioni confessionali fra sunniti e sciiti, con il rischio concreto di una guerra civile nel Paese. Un testimone oculare riferisce che un uomo, con indosso una cintura esplosiva, si è avvicinato a un punto di controllo predisposto dal gruppo sciita, "facendosi saltare in aria fra i membri della sicurezza e i civili" presenti nella zona.
In un secondo attacco, avvenuto ad un checkpoint dell'esercito nella provincia orientale di Hadramuwt, almeno 20 soldati avrebbero perso la vita e 15 sono rimasti feriti, anche se il bilancio è tuttora provvisorio. Teatro dell'attentato Mukalla, cittadina portuale sul mar Arabico.
Finora non vi sono state rivendicazioni ufficiali per gli attacchi, anche se i sospetti convergono sul gruppo estremista Al Qaeda in the Arabian Peninsula (Aqap), cellula locale affiliata alla rete del terrore fondata da Osama bin Laden. I terroristi, già impegnati da anni in attentati e violenze mirate contro forze di sicurezza e strutture governative, hanno di recente preso di mira anche il gruppo ribelle sciita Houthi.
Analisti ed esperti di politica internazionale avvertono che, anche in Yemen, è alto il rischio di una guerra sanguinaria provocata da movimenti estremisti islamici, come sta avvenendo in Siria e Iraq.
Gli attentati di ieri sono giunti in concomitanza con un momento cruciale nella vita politica e istituzionale del Paese: il braccio di ferro in atto fra i leader del movimenti sciita Houthi e il presidente yemenita Abd-Rabbu Mansour ha costretto il neo-premier incaricato Ahmed Awad bin Mubarak a rimettere il mandato nelle mani del capo di Stato. Gli Houthi hanno subito criticato la scelta di Mubarak quale futuro Primo Ministro di un governo di coalizione nazionale, sottolineando che dietro la sua candidatura vi sarebbe la mano di Washington. 10/10/2014
YEMEN
Double suicide attack in Yemen, at least 67 dead and dozens injured
A suicide bomber blew himself up during a protest organized by the Shiite Houthi rebels, killing 47 people (including four children). Also hit a military outpost in the eastern province of Hadramuwt, at least 20 soldiers killed. The newly-appointed prime minister steps down. Growing fears of sectarian violence.
Sanaa (AsiaNews / Agencies) - At least 67 people were killed and dozens injured in two attacks occurred in Yemen, after weeks of riots and political instability with Shiite rebels which led to the resignation of the previous government. One of the two explosions targeted a Shiite Houthi protest in Sanaa, who have taken control of large parts of the capital. The explosion enveloped dozens of people, leaving mutilated corpses and human body parts in the streets; there are also four children among the victims.
The attacks aim to foment sectarian tensions between Sunnis and Shiites, with the real risk of a civil war in the country. An eyewitness reported that a man wearing an explosive belt, approached a checkpoint set up by the Shiite group, "and blew himself up among civilians and security guards " in the area.
In a second attack, which occurred at an army checkpoint in the eastern province of Hadramuwt, at least 20 soldiers lost their lives and 15 were injured, even if the toll is still provisional. The attack took place in Mukalla port town on the Arabian Sea.
So far there have been no official claims for the attacks, even if suspicions point to the extremist group Al Qaeda in the Arabian Peninsula (AQAP), a local cell affiliated with the terror network founded by Osama bin Laden. For years the terrorists have been carrying out attacks and violence targeting security forces and government structures, but have recently also targeted the Shiite Houthi rebel group.
Analysts and international policy experts warn that Yemen is also at risk of a bloody war provoked by Islamic extremist movements, as is happening in Syria and Iraq.
Yesterday's attacks came in conjunction with a crucial moment in the political and institutional life of the country: the ongoing tug of war between the leaders of the Shiite Houthi movement and Yemeni President Abd-Rabbu Mansour has forced the newly-appointed Prime Minister Ahmed Awad bin Mubarak to step down. The Houthi criticized the choice of Mubarak as a future prime minister of a national coalition government, claiming that he is Washington's pawn. 
http://evolutionxtalmud.blogspot.com/2014/10/orrore-islamico-della-lega-araba-shariah.html
    Caso Seleznev, Mosca accusa gli USA di perseguitare i cittadini russi. Le autorità americane sono impegnate "a cacciare e catturare i cittadini russi sul territorio di Paesi terzi." Lo ha affermato Konstantin Dolgov, commissario del ministero degli Esteri per i Diritti Umani, la Democrazia e lo Stato di diritto.
"L'arresto alle Maldive del cittadino russo Roman Seleznev lo riteniamo assolutamente ingiustificato," - ha dichiarato.
Roman Seleznev, figlio del deputato della Duma Valery Seleznev, è stato arrestato dai servizi segreti USA alle Maldive e portato sull'isola americana Guam nel Pacifico, dopodichè a Seattle.
Contro Roman Seleznev sono stati presentato 40 capi d'imputazione. Gli investigatori ritengono che sia stato coinvolto nel furto e nella vendita di 2 milioni di numeri di carte di credito.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_11/Caso-Seleznev-Mosca-accusa-gli-USA-di-perseguitare-i-cittadini-russi-5040/
Mosca preme sugli USA per la difesa dell'hacker russo Roman Seleznev
9 luglio, 22:54
Per la Russia è un sequestro di persona l'arresto in USA dell'hacker Roman Seleznev
10 luglio, 12:04
La autorità delle Maldive hanno arrestato l'hacker russo Seleznev senza supporto USA
10 luglio, 20:21
USA, Guam: "terribili le condizioni di detenzione del russo Seleznev"
15 luglio, 08:20
USA, diplomatici russi cercano di trasferire in ospedale il russo Seleznev
16 luglio, 12:03
Mosca indignata dagli abusi delle forze speciali USA contro i cittadini russi
8 novembre 2013, 18:39
USA, il tribunale di Guam dice no alla scarcerazione di Roman Seleznev
1 agosto, 10:10
USA, udienza per il caso Seleznev fissata il 22 luglio
==========